L’Alta Badia, la parte montuosa della Val Badia, è uno dei comprensori turistici più rinomati dell’intero arco alpino. Famosissima zona sciistica (una delle più frequentate delle Dolomiti), fa parte della regione geografico/linguistica della Ladinia ed è composta dai comuni di Badia, Corvara, Colfosco, La Valle, La Villa e San Cassiano. La Val Badia confina con altre importanti valli dolomitiche, le cui montagne circostanti sono sede di altrettanto conosciute località turistiche invernale: la Val Gardena, il passo dolomitico di Campolongo (che fa da collegamento tra Arabba e la Valle del Cordevole), della Valparola e di Falzarego (che porta, tra l’altro, alla celeberrima Cortina d’Ampezzo).

alta-badia-paesaggio
L’Alta Badia, area montuosa che si erge sopra l’omonima valle

Badia

Badia è divisa nelle due frazioni di Pedraces e di San Leonardo, situate rispettivamente ai piedi del Gardenazza e del Sasso Santa Croce. Da San Leonardo parte il famoso Skitour Santa Croce, una delle mete più apprezzate dagli sciatori di tutto il mondo, collegato al comprensorio sciistico del Sellaronda; oltre alle meravigliose piste, con lo Skitour Santa Croce potrete visitare il santuario Santa Croce, dal quale potrete ammirare lo splendido paesaggio dolomitico. Il divertimento invernale non finisce qui: con le ciaspole e la slitta è possibile arrivare a La Valle attraversando i fantastici prati dell’Armentara.

santuario-santa-croce-alta-badia
Il santuario Santa Croce, monumento che incrocerete durante le vostre sciate sulle piste dello Skitour Santa Croce

Anche in estate, comunque, il comune di Badia offre diversi sentieri da percorrere sia a piedi che in MTB. Piccolo consiglio: se siete a Pedraces, non potrete fare a meno di ammirare quello che gli abitanti ladini chiamano enrosadira, ovvero il meraviglioso paesaggio dolomitico che, all’alba e al tramonto, si tinge di un romantico rosa che lascia davvero senza fiato!

Corvara

Corvara è probabilmente la località turistica più conosciuta e frequentata dell’intera Val Badia. Il comune, situato a 1560 metri di altitudine, si trova ai piedi del monte simbolo dell’Alta Badia, il Sassongher. Molto probabilmente, se volete percorrere le piste del comprensorio sciistico della Sellaronda, sarete ‘costretti’ a utilizzare gli impianti di risalita del Col Alto e del Boè. In particolare, il nostro consiglio è quello di visitare, oltre le meravigliose bellezze del Sassongher, anche il delizioso paese: ideale per lo shopping, perfetto per degustare le grandi specialità dell’Alta Badia, wellness center e strutture ricettive caratteristiche della Ladinia da un punto di vista architettonico.

sassongher-alta-badia
Il Sassongher, montagna simbolo dell’Alta Badia e tra le più famose delle intere Dolomiti

Se avete deciso di soggiornare a Corvare in estate, non potete perdervi il Golf Club Alta Badia. Situato a circa due chilometri dal paese, il campo a 9 buche si trova a circa 1700 metri di altitudine, con un clima ideale per affrontare questo meraviglioso sport: il Golf Club, infatti, resterà aperto da giugno fino a ottobre.

Colfosco

Il primo paese che incontrerete quando arriverete in Alta Badia, se passate dal valico dolomitico del Passo Gardena è Colfosco, situato a più di 1600 metri di altitudine, dal quale potrete ammirare gli impareggiabili paesaggi del massiccio del Sella e della stessa Val Badia. Colfosco è una delle tante località turistiche dolomitiche che propongono il Giro dei 4 Passi (o Sellaronda Tour), il giro attorno al massiccio del Sella; tramite numerosi impianti di risalita e funivie, è quindi ben collegato alle piste del più grande comprensorio sciistico del mondo, il Dolomiti Superski.

chiesa-san-vigilio-alta-badia
La chiesa di San Vigilio in località Colfosco, uno dei paesi più interessanti dell’Alta Badia

Rinomata località invernale, Colfosco è anche una delle mete preferite per le vacanze estive non solo dell’Alta Badia, ma dell’intero arco alpino. Numerosi i sentieri dedicati agli amanti dell’escursionismo, dei percorsi in mountain bike e delle arrampicate: come in tutto il territorio dolomitico, anche nella località di Colfosco potrete trovare i paesaggi adatti alle vostre esigenze nella bella stagione. Se andate in paese, poi, non mancherete certo di visitare la meravigliosa cappella dedicata a San Vigilio, risalente al 1420.

Un ultimo consiglio: una volta a Colfosco, fatevi un giro nel divertentissimo Parco Avventura, un’insieme di 5 percorsi in sospensione (con diversi gradi di difficoltà) all’interno del bosco, che tramite l’installazione di ponti e corde offriranno un’esperienza davvero indimenticabile, soprattutto ai più piccoli!

La Valle

Il piccolo paesino de La Valle, situato a circa 1350 metri d’altezza, è posizionato ai piedi delle Fanes e dei meravigliosi prati di Armentara. Tra tutti i paesi dell’Alta Badia, è sicuramente quello che offre maggiore tranquillità e relax ai turisti in cerca di meritato riposo. A La Valle (detta anche La Val), il divertimento è una scelta: tranquillità, infatti, non è necessariamente sinonimo di noia!

lago-braies-alta-badia
Tra i laghi più famosi delle Dolomiti, una vera meraviglia della natura: il lago Braies

Questa località, ve la consigliamo soprattutto d’estate. Da qui, infatti, c’è l’ideale partenza delle gite escursionistiche nel fantastico Parco Naturale Fanes-Senne-Braies, una delle aree protette più estese del Trentino Alto Adige con i suoi 25.680 ettari; all’interno di questo parco, potrete ammirare gli effetti del fenomeno conosciuto come carsismo, ovvero il discioglimento delle formazioni calcaree della zona per mezzo dell’anidride carbonica presente nell’acqua; il risultato è davvero suggestivo! All’interno del palco, inoltre, potrete trovare il lago di Braies, forse il lago più suggestivo delle intere Dolomiti.

Anche d’inverno, ovviamente, La Valle offre ai suoi turisti numerose attrazioni: da qui, infatti, oltre al Sellaronda è raggiungibile anche il Plan de Corones, una delle piste più famose delle Dolomiti.

La Villa

Ai piedi della Gardenazza e della cima del Piz La Ila (La Ila, peraltro, è la denominazione ladino della località) sorge il meraviglioso paesino di La Villa. Dalla cima del Piz La Ila, durante la stagione invernale potrete percorrere le meravigliose piste di Alting e la Gran Risa, una delle più famose in Alta Badia, importantissima tappa della Coppa del Mondo di sci alpino.

gran-risa-pista
Un’importante tappa della Coppa del Mondo di sci alpino, la pista Gran Risa

D’estate, il paese si trasforma in un fantastico punto di partenza per le meravigliose escursioni dolomitiche, a piedi o in mountain bike, grazie ai numerosi itinerari proposti. In paese, inoltre, potrete ammirare il simbolo di La Villa, e uno dei monumenti più importanti di tutta l’Alta Badia: il Ciastel Colz, un piccolo castello rinascimentale attorno cui si sviluppa la vita turistica del paese.

San Cassiano

Se scendete dal passo Valparola e superate Armentarola, il primo paese che incontrerete è proprio San Cassiano, situato a poco più di 1.500 metri di altitudine; da questa località ammirerete alcune delle pareti più apprezzate dagli alpinisti, come il Settsass e il Conturines. Durante le vostre vacanze invernali, sicuramente vi imbatterete nell’ovovia Piz Sorega, la più importante dell’Alta Badia, che collega i paesi principali dell’area alle vette più ambite dagli sciatori di tutto il mondo.

settsass-alta-badia
Il Settsass, parete molto apprezzata dagli alpinisti di tutto il mondo

Anche la vicina Armentarola è una delle località più rinomate dell’Alta Badia: la meta ideale, per gli amanti dello sci di fondo, una delle discipline più praticate nell’Alta Badia. Anche le racchette da neve, meglio conosciute (soprattutto in Ladinia) col nome di ciaspole, sono un’altra delle attività diffuse nell’area della Badia, e San Cassiano in questo non è assolutamente da meno!

Insomma, per la varietà dei paesaggi, per l’offerta turistica e paesaggistica, e per assaggiare pienamente l’aria delle Dolomiti, non troverete niente di meglio dell’Alta Badia!

Come arrivare

In auto

Uscite autostradali in Alto Adige: 1) uscita di Bressanone/Varna (a circa 70 chilometri dall’Alta Badia), continuando poi sulla SS49 della Val Pusteria fino a S. Lorenzo e imboccando la strada SS244 della Val Badia; 2) uscita di Chiusa/Val Gardena (a circa 50 km dall’Alta Badia), prendendo la quale dovrete proseguire poi per la SS242 della Val Gardena e Passo Gardena (a quota 2.120 metri d’altezza); 3) uscita di Bolzano Nord (a circa 70 chilometri dall’Alta Badia), proseguite poi per la SS12 fino a Ponte Gardena quindi sulla SS243 della Val Gardena e Passo Gardena.

Uscite autostradali in Veneto: uscita Belluno (a circa 100 km dall’Alta Badia); una volta usciti, potrete o continuare sulla SS203 dell’Agordino per Caprile, Arabba e Passo Campolongo, oppure imboccare la SS51 per Cortina d’Ampezzo, Passo Falzarego e Passo Valparola.

In treno

Le stazioni ferroviarie più vicine sono, nell’ordine, quello di Brunico (a 38 chilometri di distanza), Bressanone (a 70 chilometri), Bolzano (via Passo Gardena, anch’essa a circa 70 chilometri dall’Alta Badia), Bolzano (via Brunico, a 100 km). Per arrivare in autobus nell’Alta Badia, date uno sguardo al paragrafo successivo.

In autobus

Dalle stazioni di Bressanone, Bolzano e Brunico partono ogni giorno diversi pullman della linea SAD (sito: www.sii.bz.it, telefono 840-000471); in particolare, vista la frequenza delle corse, se ne avete la possibilità vi consigliamo di prendere il bus da Brunico. Per i collegamenti con il Veneto (Treviso, Venezia e Rovigo) e con l’Emilia (Bologna e Ferrara) ci sono dei collegamenti settimanali con i bus di CortinaExpress (www.cortinaexpress.it).

In aereo

Gli aeroporti più vicini all’Alta Badia sono, nell’ordine: Bolzano (che dista 75 km via Passo Gardena e 100 km via Bressanone), Treviso (180 km), Venezia (200 km), Verona (250 km), Bergamo Orio al Serio (310 km), Milano Malpensa Milano Linate (400 chilometri).