Se pensate ad una località di montagna nel quale passare le vostre vacanze invernali, ma anche quelle estive, siamo certi che la prima che vi verrà in mente sarà proprio Cortina d’Ampezzo. Cortina è il secondo comune più grande del Veneto (dopo Venezia), con poco più di 6.000 abitanti, ed è di gran lunga la località più importante tra le 18 che formano la regione geografica della Ladinia (termine maggiormente utilizzato dopo la teorizzazione di un linguista, Graziadio Isaia Ascoli, sulla lingua parlata in queste zone, denominato appunto ‘ladino’).

Cortina d’Ampezzo si trova nel cuore della Conca d’Ampezzo, ed è compresa tra la Val Pusteria (a nord) e e il Cadore (a sud), e tra l’Alto Agordino (a ovest) e la Val d’Ansiei (a est); soprannominata “La Regina delle Dolomiti”, è circondata dalle meravigliose Dolomiti d’Ampezzo, dichiarate patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Grazie ai suoi 56 rifugi e ai 13 impianti di risalita, queste bellezze naturali si coniugano dunque a un’invidiabile infrastruttura turistica: non è un caso se nel 2013 Cortina d’Ampezzo abbia vinto il World Ski Award e l’Italy’s Best Ski Resort, il massimo riconoscimento possibile nel settore turistico invernale.

cortina-ampezzo-inverno
Cortina d’Ampezzo in inverno, una delle mete più apprezzate dell’intero arco alpino

Cortina d’Ampezzo rappresenta la punta di diamante del Dolomiti Superski, il più grande comprensorio sciistico del mondo, che racchiude 12 località e presenta il comodo vantaggio di poter utilizzare un unico skipass che dà accesso a 450 impianti di risalita e 1.220 chilometri di piste percorribili. Cortina d’Ampezzo, come abbiamo detto la località più famosa delle Dolomiti, è una delle maggiori località sciistiche non solo del comprensorio, ma dell’intero arco alpino: 3 aree sciistiche, 66 piste adatte ad ogni tipo di sciatore per un totale di 115 chilometri di meravigliose piste.

Anche lo sci di fondo trova nelle meravigliose Dolomiti ampezzane il suo paradiso. Impossibile non citare il Fiames Sport Nordic Center, dal quale partono i principali tracciati e nel quale potrete muovere i vostri primi passi con questa meravigliosa disciplina e il percorso dell’ex ferrovia, che durante la stagione invernale ospita due importantissime tappe della Coppa del Mondo: il Tour de Ski e la Gran Fondo Cortina Dobbiaco. Anche il passo Le Tre Croci occupano una posizione primaria in questa disciplina: percorsi più tecnici e adatti agli sciatori maggiormente esperti, che però offrono un grande sfondo paesaggistico, con la possibilità di osservare i caprioli che, su questo passo, sono numerosissimi.

fiames-sport-nordic-center-cortina
Se siete appassionati dello sci di fondo, il Fiames Sport Nordic Center sarà il vostro punto di riferimento a Cortina

Ma, come detto, Cortina d’Ampezzo è anche una meravigliosa meta estiva, qualora decidiate di passare una vacanza alternativa, liberi dalle spiagge spesso troppo affollate, che diventano delle vere e proprie prigioni piuttosto che dei luoghi dove trovare il giusto relax. A Cortina d’Ampezzo troverete infatti chilometri e chilometri di sentieri tra panorami mozzafiato, adatti a tutti gli sportivi, dai più atletici ai più ‘rammolliti’, senza considerare il fatto che potrete alloggiare nei diversi rifugi sparsi lungo questi tracciati, e gustare i prodotti tipici delle montagne dolomitiche, rigorosamente a chilometro 0.

Cortina d’Ampezzo in estate rappresenta la località ideale per le famiglie, che troveranno nelle Dolomiti ampezzane un immenso parco giochi, dove sono possibili passeggiate a piedi o in bicicletta, così come suggestive immersioni nelle affascinanti tradizioni locali: non potrete non gustarvi lo spettacolo del falconiere Fausto e dei suoi splendidi uccelli, che vi svelerà i più reconditi segreti dell’arte della falconeria; o ancora, imperdibili saranno le divertentissime feste campestri dei Sestrieri di Cortina, con la musica, il cibo e le tradizioni locali che vengono esaltate durante questi eventi dal grandissimo impatto scenico.

cortina-ampezzo-estate
Uno scorcio di Cortina d’Ampezzo

Durante la bella stagione, inoltre, potrete usufruire di speciali sconti appositamente per voi. Cortina d’Ampezzo, infatti, fa parte delle Dolomiti Super Summer, un progetto delle località dolomitiche del Veneto e del Trentino Alto Adige che ha lo scopo di fornire più informazioni possibili ai turisti sulle decine di sentieri adatti alle vostre escursioni o alle gite sulle due ruote.

In particolare, se decidete di passare la vostra estate a fare hiking (o trekking o, più semplicemente, escursioni) sulle splendide montagne ampezzane, vi consigliamo caldamente di acquistare la “Hiking Up!”, una tessera che vi permetterà di usufruire di più di 100 impianti di risalita in 12 valli del comprensorio dolomitico; questa tessera ha il vantaggio, inoltre, di non essere nominale: potete trasferirla senza alcun problema a parenti ed amici. Anche gli  appassionati delle due ruote a Cortina d’Ampezzo hanno la possibilità di acquistare una tessera, questa volta a tempo: la “Biking Up!”, che trasformerà i vostri sogni di pedalare per la splendida Conca d’Ampezzo in realtà. Col Bike pass, inoltre, avrete accesso a tutti gli impianti di risalita di Cortina d’Ampezzo, per tirare il fiato dopo i vostri pomeriggi in MTB, nei percorsi stabiliti o magari, per i più esperti, dopo un’indimenticabile pomeriggio in freeride.

bicicletta-cortina
Un’escursione in MTB è l’ideale, per una vacanza estiva a Cortina d’Ampezzo

Lagazuoi – 5 Torri

L’area che va dal Lagazuoi, montagna che fa parte del Gruppo del Fanis, e le 5 torri, piccolo complesso montuoso delle Dolomiti ampezzane, è una delle più praticate di Cortina d’Ampezzo, d’estate come d’inverno. Per la stagione dello sci, è importante sottolineare come di recente le 5 torri siano state collegate al Passo Falzarego con l’impianto Averau Troi; dal Passo Falzarego potrete raggiungere il Rifugio Lagazuoi, a quota 2.500 metri di altezza, da dove potrete ammirare le altre meraviglie dolomitiche, tra le quali la Marmolada, il gruppo del Sella o l’area delle Tofane.

In quest’area, troverete 11 piste (5 rosse, 6 blu), per un totale di 29 km. Tra le piste consigliate, impossibile non citare lo ski tour Dolomiti della Prima Guerra Mondiale, percorrendo il quale  farete il giro del suggestivo Col di Lana, o ancora la famosissima Armentarola, una delle piste più importanti delle Dolomiti. Posta al cospetto dei monti di Fanes, è raggiungibile con la funivia di cui parlavamo prima, quella che collega il Passo Falzarego al Rifugio Lagazuoi; una volta arrivati, prima di cimentarvi in questo meraviglioso tracciato non potrete fare a meno di dare uno sguardo alle Dolomiti, qui più belle che altrove.

rifugio-lagazuoi
Il Rifugio Lagazuoi

Anche in estate, dicevamo, quest’area è una delle più visitate dell’intero arco alpino. L’Alta Via delle Dolomiti, infatti, con i suoi 108 percorsi tracciati, è una delle aree più divertenti e impegnative per fare arrampicata. Inoltre, una volta qui non potrete fare a meno di percorrere il suggestivo Museo all’Aperto della Grande Guerra, una passeggiata immersa nel tragico, ma pur sempre affascinante, paesaggio fatto di trincee, postazioni e avamposti militari utilizzati durante la Prima Guerra Mondiale. Se volete una passeggiata più tradizionalmente naturalistica, vi consigliamo invece di percorrere i tracciati intorno al Lago di Federa, particolarmente indicato per gli itinerari a piedi, grazie ai numerosi rifugi presenti in quest’area, all’interno dei quali potrete gustare il buon cibo locale ed ascoltare la tradizionale musica ampezzana.

Faloria-Cristallo-Mietres

L’area Faloria Cristallo Mietres è una delle più estese di Cortina d’Ampezzo. In inverno, la grande varietà delle sue piste la rende un punto di riferimento importante per gli sciatori esperti, come per quelli alle prime armi. Sul monte Faloria, potrete divertirvi sulla Pista Vitelli, aperta nel 2010, grazie alla quale potrete godere di un panorama ineguagliabile delle Dolomiti bellunesi: è studiata, infatti, per il cosiddetto slow ski, una tranquilla sciata (o piuttosto una passeggiata) con vari punti di ristoro per gli sciatori. Più relax che sport, insomma.

Ben diverso, invece, il discorso sulla Pista Staunies, forse la più impegnativa dell’intero Dolomiti Superski: situata sul monte Cristallo, nel tratto iniziale raggiunge addirittura il 63% di pendenza! Se volete passare una tranquilla giornata con i vostri bambini, invece, niente di meglio dell’area di Mietres, dove potrete insegnargli a prendere confidenza con gli sci e magari, se avete qualche incertezza, di approfittarne per approfondire anche voi i rudimenti di questa meravigliosa disciplina. In questa meravigliosa area potrete trovare 24 piste: 5 nere, 11 rosse e 8 blu, distribuite su 44 chilometri di tracciati.

pista-staunies-cortina-ampezzo
La difficile pista Staunies, consigliata solo agli sciatori più esperti

Con la stagione estiva, questa meravigliosa area di Cortina d’Ampezzo propone diversi itinerari, sia per le escursioni che per le vie ferrate: fra tutte, ci sentiamo di consigliarvi la via ferrata Sci Club 18 (soprattutto per gli scalatori più esperti) e un giro escursionistico attorno al meraviglioso lago del Sorapis, uno dei laghi più famosi e affascinanti della zona.

Tofane

Nella zona occidentale del comune di Cortina d’Ampezzo sorge questa catena montuosa, una delle più suggestive delle Dolomiti, la cui cima più elevata, la Tofana di Mezzo, arriva a 3.245 metri di altezza. Questa zona è probabilmente la più ricca di attrazioni turistiche di Cortina, sia d’estate che d’inverno.

La pista più famosa di Cortina, lo Schuss, è solo una delle 37 piste che troverete su questo massiccio montuoso, per un totale di ben 47 chilometri di tracciato; assieme al Canalone, è una delle tappe più conosciute della Coppa del Mondo di Sci. Una volta giunti sulle Tofane, non potete perdervi lo Ski Tour Olimpia, un percorso sulle Dolomiti ampezzane che ripercorre le piste che hanno ospitato le Olimpiadi invernali di Cortina d’Ampezzo del 1956; qui troverete anche la famosa Vertigine Bianca, pista nera adatta solo agli sciatori veramente esperti. Insomma, il fulcro del turismo invernale di Cortina d’Ampezzo passa sicuramente di qui.

lagazuoi-tofana-rozes
La Tofana di Rozes

Infine, non possiamo che consigliarvi le Tofane anche nel periodo estivo: in questo caso, sarebbe un delitto non passare per il meraviglioso Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo, uno dei più belli dell’intero arco alpino! Se siete appassionati di climbing, qui troverete il vostro paradiso: su tutte, vi consigliamo le vie ferrate di Punta Anna, che vi porterà sulla cima della Tofana di Mezzo (la più alta del massiccio) e Lipella, scalata la quale arriverete in vetta alla suggestiva Tofana di Rozes. Per i fan della MTB, infine, siamo sicuri che il Bike Park in località Col Druscié riuscirà a soddisfare la vostra sete di pedalate!

Da qualsiasi punto la si voglia vedere, insomma, Cortina d’Ampezzo è sicuramente la località che fa per voi!

Come arrivare

In auto

Dall’autostrada A27: da Mestre a Pian di Vedoja, poi immettersi nella SS 51 di Alemagna e si seguono le indicazioni per S. Vito di Cadore-Cortina;
Dall’autostrada A22: da sud in direzione Brennero, da nord in direzione Modena; uscite a Bressanone e imboccate la SS 49 fino a Dobbiaco, poi prendere la SS 51 per S. Vido di Cadore-Cortina;
Da Lienz (Austria): prendere la E66 fino a Dobbiaco e da lì immettersi nella SS 51 fino a S. Vito di Cadore-Cortina.

In treno

Da sud: la linea è la Venezia S. Lucia-Calalzo di Cadore (la stazione ferroviaria più vicina a Cortina, a 35 km di distanza); poi prendere bus-navetta fino a Cortina d’Ampezzo;
Da nord: la linea è la Fortezza-Dobbiaco; arrivati qui, usufruite del servizio bus-navetta;
Da Innsbruck: treno fino a Fortezza, poi seguite le indicazioni del paragrafo “Da nord”;
Offerta I Treni della Montagna: da Milano Centrale e da Roma Termini arrivate con un’offerta speciale in Eurostar a Venezia Mestre; lì vi aspettano bus speciali che vi porteranno a Cortina d’Ampezzo.

In aereo

Gli aeroporti più vicini sono, nell’ordine, quello di Treviso (136 km), di Venezia (148 km), di Verona (272 km) e quello di Bergamo (369 km). Poi, ci sono due compagnie che si occupano del trasferimento dall’aeroporto a Cortina d’Ampezzo: la Cortina Express, in bus, e l’Eli Friulia, in elicottero (con possibilità anche di giro panoramico sulle Dolomiti).

In bus

Oltre a quelli della Cortina Express, esistono alcune tratte regolari, come quelle da e per Venezia, che fermano anche a Mestre e a Treviso: in alta stagione, il servizio è giornaliero; negli altri periodi, solo il sabato e la domenica. Per informazioni, consultate il sito di Dolomitibus e dell’Azienda Trasporti del Veneto Orientale.