Londra è una delle capitali europee più belle, che offre un’avventura entusiasmante alla scoperta di numerosi musei come il Victoria and Albert Museum, la National Gallery o il Natural History Museum, tanti parchi ed attrazioni strabilianti come il London Eye, oltre a stupende piazze come Trafalgar Square e la luminosa Piccadilly Circus.

Descrizione di Piccadilly Circus

Probabilmente, se chiedete un’informazione ai londinesi circa i simboli della City, alcuni vi faranno un elenco nel quale compare anche la splendida ed affollata Piccadilly Circus. La piazza, situata nel West End di Londra, infatti è un luogo di ritrovo storico di ragazzi  e turisti che non possono andare via dalla capitale inglese senza aver prima poggiato i piedi sui gradini di questa suggestiva piazza, anche se restano a Londra solo per tre giorni.

A differenza di quanto si possa immaginare, Piccadilly Circus è una piazza dalle dimensioni contenute, che nasce nel lontano 1820 su progetto di Nash dall’incrocio di alcune delle strade più famose di Londra come la Shaftesbury Avenue, la Haymarket (che conduce a Trafalgar Square dove si trova la National Gallery), la Piccadilly Street e la Regent Street.

piccadilly-circus
Vista dall’alto di Piccadilly Circus

La piazza deve il suo nome alle attività che venivano svolte in quell’area già nel XVII secolo, periodo nel quale ebbero molto fortuna le sartorie che confezionavano abiti su misura e realizzavano pregiati merletti in pizzo, destinati ai colletti di gente nobile e facoltosa. Tali colletti erano noti con il nome di Pickadil. Robert Baker, uno degli uomini che ebbe più successo in questo settore, fece così tanti soldi da poter comprare un appezzamento di terreno sul quale fece realizzare nel 1626 una grande abitazione, nota ai londinesi come Piccadilly Hall, dove però oggi passa l’arteria Piccadilly.

Nonostante tali radici storiche, alla maggior parte delle persone la piazza di Piccadilly Circus non evoca certamente il ricordo di un colletto in pizzo pregiato, ma l’insieme delle insegne luminose e scintillanti che dominano senza alcun dubbio la scena della piazza. Molto apprezzate sono le insegne al neon che rivestono la facciata circolare di uno degli edifici di Piccadilly Circus, ad angolo fra la Regent Street e la Shaftesbury Avenue, e che è sede di importanti nomi commerciali di fast food ed abbigliamento.

Altro particolare molto apprezzato dai turisti, che non si fanno di certo pregare con gli scatti fotografici, è la statua di Eros, Dio dell’Amore. Questo è il nome errato con cui tutti sono soliti chiamare questa singolare statua posta al centro di Piccadilly Circus, ma in realtà si tratta dell’Angel of Christian Charity, Angelo della Carità Cristiana, un’opera realizzata nel 1893 per ricordare il Settimo Conte di Shaftesbury, filantropo ed esponente di spicco delle riforme sociali. Oltre a questo curioso “scambio di identità”, questa statua (che sovrasta una fontana di bronzo) si caratterizza per essere una delle prime opere d’arte realizzate in alluminio.

piccadilly-circus
La statua dell’Angelo della Carità Cristiana, nota come Eros, Piccadilly Circus

Grazie alla sua posizione strategica, dalla Piccadilly Circus è possibile raggiungere diverse attrazioni della City, come il London Pavilion, situato fra Coventry Street e Shaftesbury Avenue, un edificio dalla stazza imponente noto per essere la sede del Trocadero Center, punto ricreativo con sei piani di intrattenimento per i cittadini londinesi.

Potrete vedere, poi, la vecchia sede della Tower Record, molto interessante per gli amanti della musica, dove oggi potete trovare il Virgin Megastore. Ed ancora, merita la vostra attenzione il Teatro Criterion, risalente al 1874 e posto a sud di Piccadilly Circus, struttura che rientra in pieno nel patrimonio architettonico della Gran Bretagna oppure la bella fontana posta fra la Piccadilly Street e la Haymarket, con le statue dedicate ai Cavalli di Apollo (Horses of Helios).

piccadilly-circus
I Cavalli di Apollo nella piazza di Piccadilly Circus

La piazza di Piccadilly Circus è sempre gremita di persone che si guardano intorno stupite a qualunque ora del giorno e della notte, quando le insegne regalano un fascino ancora più avvolgente alla piazza. Questo centro della movida londinese è ricco di locali, pub e ristoranti, che sapranno farvi trascorrere una serata piacevole gustando i piatti della cucina tipica di Londra o una delle specialità di altre culture, così come vogliono le attuali tendenze in fatto di ristorazione e Londra non si è mai fatta togliere il primato di città più cool e trendy d’Europa.

Le strade che portano a Piccadilly Circus sono, infine, sede di numerose boutique e negozi di alta moda, oltre ad hotel di lusso come l’Hilton e il The Ritz.

piccadilly-circus
Il London Pavilion, nella piazza Piccadilly Circus

Come raggiungere Piccadilly Circus

La piazza può essere raggiunta in modo molto semplice grazie al rapido e fitto sistema metropolitano ed ai numerosi autobus che attraversano le strade adiacenti a Piccadilly Circus.

Nel primo caso potrete salire a bordo della Piccadilly Line o Bakerloo Line per scendere alla stazione Piccadilly Circus, posta proprio sotto il perimetro della piazza; oppure potete prendere una qualunque linee della metro che si ferma alle stazioni Leicester Square, Charing Cross oppure Oxford Circus, per fare magari due passi a piedi prima di essere folgorati dalla bellezza di questo luogo.

Non resta che augurarvi che il meteo un po’ imprevedibile di Londra vi sia amico quando visiterete Piccadilly Circus, ma se dovesse piovere e avete dimenticato l’ombrello, non preoccupatevi. Troverete certamente qualcuno che sarà pronto a vendervene uno. Non preoccupatevi neanche per le foto da inviare agli amici…Piccadilly Circus la troverete bella e raggiante su quasi tutte le cartoline della City!