La Costiera Amalfitana è ricca di panorami incantevoli che vi resteranno nel cuore. Questa porzione di costa affacciata sul golfo di Sorrento è da sempre una delle mete preferite dal turismo internazionale. Inglesi, tedeschi, francesi, giapponesi: da tutto il mondo vengono a visitare questi paesini arroccati sui monti che sembrano quasi cadere nel mare blu turchese.

Ecco allora i consigli sulle località da visitare per godere di tutte le bellezze di questa zona dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. E se queste non vi bastano godetevi le spiagge più belle della zona e tuffatevi nel mare limpido e cristallino.

Positano

Una delle località da visitare più famose della Costiera Amalfitana è Positano. Conosciuta anche come la “città verticale” per via delle sue case abbarbicate alla montagna, è la prima città che incontrate se partite da ovest per visitare la costiera.

Cosa vedere qui? Per prima cosa perdetevi tra le sue stradine in questo sali e scendi continuo durante il quale ammirare l’architettura delle sue case. Frequentata dal jet set internazionale Positano vi ammalierà con la sua atmosfera chic e modaiola. Fate una visita presso la Collegiata di Santa Maria Assunta e ammiratene la bellezza delle sua colorata cupola in maiolica oppure rilassatevi sulla Spiaggia Grande, una delle spiagge più ampie della costiera.

Italian Color
Positano: la città verticale

Amalfi e Atrani

Antica Repubblica Marinara, Amalfi, insieme ad Atrani, rappresenta la storia della Costiera Amalfitana. Soprattutto se si pensa alla prima non può venire in mente se non il suo meraviglioso Duomo, simbolo della città con il suo stile arabo-normanno: ammiratene la scalinata, la splendida facciata, il campanile con le sue maioliche, la porta in bronzo e i suoi interni barocchi. Visitate poi il Museo della Carta (via delle Cartiere 24) per osservare da vicino la tradizionale lavorazione della carta amalfitana.

duomo-amalfi
Il Duomo di Amalfi

A meno di 1 km da Amalfi scoprite poi Atrani, il più piccolo comune dell’Italia del sud. Questo piccolo borgo medievale che assomiglia ad una sorta di presepe sul mare è il posto adatto dove passeggiare lasciandosi ammaliare dai giochi di luce che si creano nei suoi vicoli. Visitate la Collegiata di Santa Maria Maddalena per ammirarne la cupola e la facciata barocca e poi fate un salto presso la grotta di Masaniello dove si dice che si rifugiò il rivoluzionario.

atrani
Una veduta di Atrani

Minori e Maiori

Se volete vivere la faccia meno mondana della Costiera Amalfitana, riscoprirne le antiche tradizioni culinarie e ammirare la sua zona montana, Minori e Maiori sono le località che fanno per voi. Non lontana da Amalfi, Minori possiede un’antica villa romana, monumento tra i più importanti della costiera: risale al I secolo d.C. e ancora oggi si offre ai turisti con i suoi affreschi e musei.

Una volta in questo paesino non potete però perdere l’occasione di assaggiare i favolosi dolci della rinomata pasticceria Sal de Riso: provare per credere. E per smaltire concedetevi una passeggiata a Maiori a soli 2 km di distanza: in questo pittoresco borgo marinaro potrete continuare il vostro tour gastronomico.

maiori
Il paesaggio di Maiori

Ravello

Città d’arte per eccellenza della Costiera Amalfitana, Ravello è una delle località da non perdere assolutamente. Amata da artisti ed intellettuali sin dal XIX secolo, ancora oggi ospita eventi dal sapore internazionale. Da questo splendido paese è possibile avere una delle viste più spettacolari sulla costiera e non solo: sono infatti tante le cose da vedere a partire dal Duomo su Piazza del Vescovado per passare all’auditorium Oscar Niemeyer con la sua architettura meravigliosa.

E se volete stupirvi davvero allora non perdete le due ville: Villa Rufolo e Villa Cimbrone. La prima, risalente al 1200, possiede una terrazza panoramica a strapiombo sul mare mentre la seconda è un orto botanico la cui passeggiata termina sulla cosiddetta Terrazza dell’infinito.

terrazza-ravello
La Terrazza dell’infinito di Ravello

Cetara e Vietri sul Mare

Per respirare davvero l’aria da borgo marinaro della Costiera Amalfitana, le località da visitare sono Cetara e Vietri sul Mare: case, pescherecci, reti e un’atmosfera rimasta intatta. Nel primo andate per assaporare il pesce più buono della zona: assaggiate la famosa colatura di alici o il tonno pescato al largo. Nel secondo datevi invece allo shopping delle tradizionali ceramiche che sono uno dei simboli della stessa Costiera Amalfitana (per saperne di più visitate anche il Museo della Ceramica).

vietri-sul-mare
Le tradizionali ceramiche di Vietri sul Mare