Via delle Volte è una via situata nel centro storico medievale di Ferrara, e deve il suo nome alla folta presenza di volte e passaggi sospesi dalle quali è per gran parte attraversata.

Questa sua particolare caratteristica è dovuta al peculiare svilupparsi della stessa Via delle Volte in profondità, e la risposta architettonica a questo fatto è stata appunto la creazione di numerosissimi passaggi aerei che potessero collegare i magazzini sulle rive del fiume (detti “fondachi”), alle botteghe-abitazioni concentrate invece nel centro cittadino.

Il suggestivo intreccio d’archi che si snoda per tutta la via risale al XIII e XIV secolo, sebbene la strada che partiva inizialmente Capo delle Volte per confluire nella via Coperta risalga al primo sviluppo urbano che costeggiava il Po all’epoca, prima della sua deviazione avvenuta nel 1152.

Via delle Volte a Ferrara
Via delle Volte a Ferrara

Descrizione

La via è lunga circa 2 chilometri e da essa si diramano le suggestive Via Crocebianca, Via Sacca e Via Colomba. Si tratta inoltre di uno dei passaggi storici più importanti dell’intera città di Ferrara, dal momento che nei suoi pressi si possono trovare diversi edifici risalenti al periodo trecentesco e quattrocentesco.

Via delle Volte è anche famosa per essere stata la via delle prostitute di Ferrara, al punto che molti riferimenti popolari della zona vertono ancora su questa sua antica caratteristica, benché ad oggi non assolva più la funzione di punto di riferimento per la copulazione a pagamento. Via delle Volte risulta anche parallela a via Ripagrande e via Carlo Mayr, tratti molto più moderni e decisamente più trafficati, ed è collegata ad entrambe queste vie mediante numerosi passaggi.

Un’altra caratteristica peculiare di questa via è la sua pavimentazione, formata da un rustico acciottolato di pietre fluviali, un elemento tipico dell’architettura urbana medievale.

In Via Capo delle Volte, che costituisce il naturale proseguimento di Via delle Volte, si può trovare un antico palazzo che non versa in ottime condizioni (specialmente per quanto riguarda l’arco sopra il suo portone), ubicato precisamente al numero 50. Quest’anonima abitazione, che ai più potrà non dire nulla, è conosciuta a Ferrara per una vecchia leggenda che la lega a Lucrezia Borgia, figlia illegittima di Papa Alessandro VI nonché una delle figure più controverse dell’intero periodo rinascimentale italiano.

Un altro scorcio di Via delle Volte
Un altro scorcio di Via delle Volte

Questa vecchia storia, per la verità mai confermata, narra che l’allora duchessa di Ferrara usasse incontrare proprio in quell’edificio i suoi amanti. D’altra parte è anche vero che la stessa Lucrezia Borgia sia stata trattata dalle cronache non esattamente con i guanti di velluto, ad eccezione del periodo in cui divenne appunto duchessa di Ferrara, e sia stata oggetto negli anni di numerose accuse ed illazioni mai confermate, così come d’altronde successe a tutta la dinastia dei Borgia.

Come arrivare a Via delle Volte

Via delle Volte si trova a soli 10 minuti a piedi dal Castello Estense, ed è possibile arrivarvi in autobus scendendo alla fermata Carlo Mayr della linea numero 2.

Se non siete ancora stanchi, approfittatene per visitare la Cattedrale di San Giorgio Martire oppure fate un salto in Piazza Ariostea o dedicatevi un tour delle Mura di Ferrara.