Nel caso in cui abbiate deciso di trascorrere le vostre vacanze a Madrid, per godervi ogni singolo aspetta di questa splendida città, dovrete munirvi di una buona mappa sulla quale individuare i principali luoghi e monumenti di Madrid che volete visitare, realizzando così il vostro tour personalizzato della capitale spagnola. Per aiutarvi nella scelta delle attrazioni, vi elencheremo di seguito alcuni dei punti di interesse più gettonati dai turisti di tutto il mondo, corredati da una breve descrizione.

mappa-con-monumenti-di-madrid
Una mappa con i monumenti di Madrid

Museo del Prado

Questo museo è una delle pinacoteche più importanti e conosciute al mondo, al cui interno è possibile trovare le opere di molti artisti, anche italiani, quali Raffaello, Caravaggio, Goya e molti altri. L’edificio che ospita il museo, fu ideato da Carlo III di Spagna. Il progetto venne approvato nel 1786, al culmine della carriera dell’architetto Villanueva, sebbene si allontanasse dal disegno originale. L’opera fu completata negli anni del governo tra Carlo III e Carlo IV ma durante la Guerra di Indipendenza le truppe francesi arrivate in Spagna lasciarono segni pesanti all’edificio, che fu utilizzato con fine militare.

museo-del-prado
Ingresso del Museo del Prado

La prima denominazione del museo, Pablo Cervetto, venne attribuita nel Novembre del 1819, mettendo in mostra alcune delle migliori opere della Collezione Reale Spagnola. L’edificio presenta un corpo centrale con gallerie laterali allungate che terminano in baldacchini quadrati. Sulla facciata che dà su Paseo de Padro si può scorgere la Porta di Vélazquez, con un frontone dorico che ingloba il rilievo dell’attico, le statue ed i medaglioni allegorici del re Ferdinando VII. Di fronte, è possibile ammirare la Statua di Vélazquez.

Palazzo Reale

E’ la residenza ufficiale dei re spagnoli, costruita nello stesso luogo in cui si trovava un altro palazzo distrutto nell’incendio del XVIII secolo, l’Alcàraz. L’edificio, ancora utilizzato, con le sue 3418 stanze è detto il palazzo più funzionante d’Europa. L’esterno del palazzo si ispira al Louvre di Parigi ed è in stile barocco italiano e rientra fra i monumenti di Madrid più visitati.

Al piano terra vi si trova la Farmacia Reale, contenente numerosi medicinali che venivano usati per curare gli ammalati della corte. I lussuosi appartamenti reali sono costituiti da numerosi ambienti decorati in modo fine e sfarzoso, così come si può evincere dalla Sala del Trono, nella quale le pareti sono rivestite di velluto e i mobili seguono lo stile rococò.

Altri ambienti da non perdere sono il Salotto di porcellana, la Biblioteca Reale, la Sala da Pranzo e il Salone Gasparini.

palazzo-reale
Il Palazzo Reale di Madrid

Plaza Mayor

È situata al centro della città, vicino alla piazza di Puerta del Sol e dalla Plaza de la Villa. Le origini risalgono al XV, quando in questa piazza veniva celebrato il mercato principale della città. Nel 1580, Filippo II diede l’incarico di rimodernare la piazza.

La Plaza Mayor è stata colpita, nella sua storia, da tre grandi incendi: il primo nel 1631, il secondo nel 1670 e il terzo nel 1790. Il nome della piazza in questi anni è cambiato. Inizialmente il nome era Plaza del Arrabal, assumendo il nome attuale dopo la Guerra Civile Spagnola.

L’edificio più rilevante della piazza è la Casa de la Panaderia, con la facciata adorna di affreschi.

madrid-in-tre-giorni
La Plaza Mayor di Madrid

Puerta del Sol

È una delle piazze più importanti di Madrid. Sin dalla nascita della città fu la culla di ogni attività commerciale, culturale e amministrativa. Originariamente vi sorsero degli edifici governativi che ne fecero il punto focale della vita cittadina madrilena, al punto tale da essere considerata alla stregua dei monumenti di Madrid.

La sua scena è dominata da fontane a getto, decorate da siepi, ed è circondata da alcuni simboli associati alla città, come il palazzo nobiliare sormontato da una gigantesca insegna luminosa di Tio Pepe.

Un suggestivo rito scandisce l’anno a Madrid: poco prima della mezzanotte un enorme carillon scende nell’orologio del Palazzo delle Poste. Successivamente vengono scanditi prima i cuartos, poi le campanadas e alla fine si accende l’insegna luminosa che dà vita ad un nuovo anno.

puerta-del-sol-madrid
La Puerta del Sol di Madrid

Plaza de Toros

La piazza del toro di Madrid è la più importante di tutta la Spagna, oltre che la terza più grande del mondo. Fu progettata ed inaugurata nel 1931. Inizialmente le corride si tenevano in una struttura più piccola ma l’aumento di popolarità di questo spettacolo, negli anni venti, rese necessaria la costruzione di un edificio più capiente.

Il primo combattimento di inaugurazione di questa nuova struttura si ebbe il 7 Giugno del 1931. I combattimenti vennero però interrotti durante la guerra civile spagnola e ripresi soltanto nel 1939. Da allora l’arena viene usata regolarmente per le corride o per spettacoli di altri generi, tipo concerti come nel 1996, quando vi suonarono gli AC/DC.

Parque del Buen Retiro

È un parco di Madrid che si estende per circa 118 ettari e rappresenta uno dei principali interessi della capitale, da inserire nella visita dei monumenti di Madrid. I giardini, come il palazzo, furono progettati intorno agli anni 1930-1940. Sotto la guida degli architetti vennero costruiti diversi edifici, tra cui il Teatro del Buen Retiro, il Museo dell’Esercito e il Casòn del Buen Retiro.

Era prevista una grande gabbia dove esporre gli animali feroci, un laghetto e una voliera dove mostrare uccelli esotici. Durante l’invasione francese, vennero usati come fortificazioni dalle truppe napoleoniche e subirono numerosi danni. Furono ricostruiti da Ferdinando VII dopo la Guerra di Indipendenza Spagnola.

Come punti di interesse ricordiamo la Porta di Spagna e la Roselada.

Parco del Buen Retiro
Parco del Buen Retiro

Catedral de Santa Maria la Real de la Almudena

Si tratta del principale luogo di culto a Madrid. Il tempio, consacrato da Giovanni Paolo II nel 1993, si trova nella piazza de la Armeria, di fronte al Palazzo Reale. La facciata principale, che guarda verso il Palazzo Reale, è caratterizzata da un porticato ad ispirazione toscana e da una loggia che prende spunto dall’ordine ionico. Sopra la loggia si trova la statua della Vergine de la Almudena mentre ai lati della facciata si trovano due campanili.

Cattedrale-Almudena
La Cattedrale Almudena di Madrid