Se avete in programma una visita nella capitale spagnola, allora dovrete cominciare a farvi un’idea sui monumenti e sui luoghi che potrete visitare. Ad esempio, oltre al Palazzo Reale di Madrid, al Parque de El Retiro ed al Museo del Prado, vi consigliamo di non perdervi la meravigliosa Plaza Mayor, sia che vi soffermiate in città per soli tre giorni, sia che abbiate intenzione di restare per diverse settimane.

Questa piazza saprà sorprendervi per i suoi dettagli storici e le varie vicissitudini che l’hanno resa protagonista.

Plaza-Mayor-Madrid
La Plaza Mayor a Madrid

Descrizione della Plaza Mayor

La Plaza Mayor è uno dei luoghi più apprezzati dai cittadini e dai turisti, un must per chi visita questa capitale accogliente. Si presenta con una veste alquanto scenografica, grazie ai numerosi palazzi a tre piani che la circondano (con i loro 237 balconi) ed i numerosi tavolini di bar e ristoranti, dove è possibile assaporare alcune delle specialità della cucina tipica spagnola.

Le dimensioni della Plaza Mayor, inaugurata nel 1620, sono considerevoli (ben 129 metri di lunghezza per 100 metri di larghezza) e su di essa si affaccia la Casa de la Panaderia, un edificio con due torri molto suggestivo la cui facciata è affrescata con una allegoria dello zodiaco. Questo palazzo, costruito nel 1590 sulla base del progetto dell’architetto Diego Sillero, è stato per diversi secoli il luogo dal quale la famiglia reale assisteva agli eventi reali, alle corride ed alle esecuzioni dei prigionieri. Di fronte la Panaderia è possibile scorgere la casa della Carnicerìa.

La Plaza Mayor, in pieno stile barocco, ha una pianta rettangolare contornata da portici, sotto i quali è possibile trovare alcune boutique tradizionali, oltre ai già citati bar e ristoranti.

Plaza-Mayor-Madrid
La statua del re Filippo III in Plaza Mayor

La storia della Plaza Mayor

La realizzazione della Plaza Mayor è stata fortemente voluta dal re Filippo III, del quale si può ancora oggi ammirare una statua equestre in bronzo realizzata in suo onore e posta al centro della piazza nel 1848. Una volta terminata la Plaza Mayor, insieme alla Palazzo Reale ed alla Basilica di San Francesco il Grande, è divenuta il fulcro della vita madrilena.

Fino ad allora, al suo posto si trovava la Plaza del Arrabal, un luogo dove si svolgeva il mercato principale di Madrid prima che Filippo II ne ordinasse il restyling, compito affidato a Juan de Herrera, anche se i lavori sono stati ufficialmente conclusi nel 1619 sotto la direzione dell’architetto Juan Gómez de Mora. Varie vicissitudini ed incendi si sono susseguiti nel corso degli anni, fino ad acquisire nel XVII secolo il look che ancora oggi possiamo ammirare.

Come è stato già anticipato, la Plaza Mayor non solo assunse una funzione prettamente commerciale ma divenne il luogo in cui si tenevano gli eventi in onore del Re, le corride dei tori, le inquisizioni, le esecuzioni pubbliche ma anche spettacoli ed incoronazioni.

Plaza-Mayor-Madrid
Una vista della Plaza Mayor

Anche il nome della Plaza Mayor ha subito nel corso degli ultimi due secoli diverse variazioni. Il luogo, come abbiamo visto, originariamente si chiamava Plaza del Arrabal ma nel 1812 un decreto sancì che le piazze si chiamassero tutte Plaza de la Constitución. Qualche anno dopo, le si affibbiò il nome di Plaza Real, per ritornare ad assumere la precedente denominazione per diversi anni ancora, tranne una breve parentesi in cui fu nota come Plaza de la Repùblica. Dopo la guerra civile spagnola, infine, la piazza ottenne il nome di Plaza Mayor, che è quello con cui è famosa in tutto il mondo.

Cosa vedere nella Plaza Mayor

Per accedere alla Plaza Mayor bisogna attraversare una della nove porte, fra le quali la più famosa (oltre che la più apprezzata) è l’Arco de Cuchilleros, dal quale ci si immette sulla via omonima, la Calle Cuchilleros. Questo nome è legato alla presenza dei numerosi coltellinai che avevano aperto le loro botteghe in questa via, nella quale avrete anche la possibilità di visitare uno dei ristoranti più noti di Madrid, il Sobrinos de Botin fondato nel 1725, il quale si fregia del titolo da guinness come ristorante più antico di tutto il mondo.

Nei pressi della Plaza Mayor potrete visitare anche la Calle Mayor, che è senza alcun dubbio la via più importante della Madrid Asburgica, con un tracciato che raggiunge la Cuesta de la Vega, dove potrete trovare alcuni negozi di argenteria.

Plaza-Mayor-Madrid
Casa de la Panaderia in Plaza Mayor

Come raggiungere la Plaza Mayor

Questa imperdibile piazza è ubicata al centro di quella che viene definita Madrid Asburgica. Se vi trovate nei pressi della Puerta del Sol, potrete raggiungere la Plaza Mayor con una breve passeggiata a piedi. In alternativa, è possibile salire a bordo delle linee di autobus 1, 2, 3 e 5, con fermata Puerta del Sol, oppure sulla linea 2 e 5 della metropolitana, scendendo alla fermata Opera.