Uno dei modi per vivere a 360 gradi una vacanza è quello di assaporare i piatti tipici locali. A tal proposito la capitale spagnola offre una varietà di pietanze davvero saporite, che sapranno far innamorare anche i palati più raffinati.

Dunque, dopo una lunga visita al Palazzo Reale o alla Cattedrale Almudena, potrete giungere alla Plaza Mayor e, seduti comodamente in uno dei tavolini sulla piazza, potrete mangiare a Madrid una delle specialità che vi illustreremo in questo articolo.

Tapas y Cerveza

L’equivalente del nostro aperi-cena è una filosofia in Spagna, così ci si ritrova a “ir de tapas” consumando con gli amici piccole porzioni di antipasti e sorseggiando una gustosa birra. I tapas più richiesti sono:

  • Aioli, salsa a base di aglio e olio d’oliva, dal sapore forte, che viene servita sul pane;
  • Bacalao, merluzzo saltato servito in genere con pane e pomodori;
  • Boquerones, acciughe bianche sotto aceto (en vinagre) o fritte (fritos);
  • Calamares fritosrabas, anelli di calamari fritti;
  • Pinchos (o pintxos in basco), stuzzichini realizzati con vari ingredienti e adagiati su una fetta di pane;
  • Patatas bravaspapas bravas, patate fritte accompagnate da una salsa piccante a base di pomodoro e pimenton;
  • Insalata russa (ensalada rusa o ensaladilla);
  • Carne mechada, carne cucinata a fuoco lento, molto tenera;
  • Chopitos o puntillitas, piccoli calamari fritti;
  • Polipo alla galiziana (pulpo a la gallega), polipo bollito e condito con olio d’oliva, sale e paprica;
  • Crocchette (croquetas) di patate con baccalà o prosciutto.
Tapas di calamari fritti
Tapa di calamari fritti

Cocido madrileño

Si tratta di uno dei piatti più popolari che potrete mangiare a Madrid, composto da ceci, carne (soprattutto manzo), verdure e salsiccia. Il tipico cocido è una prelibatezza da assaporare tradizionalmente per tappe, i cosiddetti tres vuelcos (ovvero “tre rovesciamenti”): prima si consuma la sopa (zuppa), alla quale viene solitamente aggiunta pasta. Seguono i ceci, accompagnati dalle patate e dalle verdure. Infine, viene servita la carne. Questo piatto, vista la sua complessità, è adatto ad essere consumato nei mesi freddi.

Tipico cocido madrileno
Tipico cocido madrileno

Huevos estrellados

Mangiare a Madrid può essere anche un’esperienza forte, soprattutto nel caso si scelga di consumare questo piatto tradizionale. Si tratta di uova fritte in olio di oliva e servite con patate (ad esempio a dadini, a fette o con patatine fritte) ed affettati come prosciutto o pancetta, oppure salsiccia. Il gusto non mancherà di sicuro, ma non parliamo certo di un piatto light.

Uova fritte con affettati e patatine fritte
Uova fritte con affettati e patatine fritte

Oreja a la plancha

Non ci si deve lasciare scoraggiare dal nome, letteralmente orecchio alla griglia, questo delizioso piatto a base di carne di maiale è invece molto apprezzato in Spagna ed è molto apprezzato in tutte le sue diverse preparazioni: con aglio (al ajillo), con salsa piccante, in stile basco (a la biscaglina), etc. Ma ancora, si può trovare preparato alla piastra e accompagnato da salsa a base di pomodoro o anche da maionese.

Questa tipica ricetta è davvero molto gradita anche dai turisti che si lasciano conquistare dalla sorprendente consistenza croccante e allo stesso tempo morbida delle orecchie grigliate. È un must! Se vai a Madrid non si può rinunciare ad un assaggio.

Dove mangiare a Madrid

Il Botín è stato fondato nel 1725 e da allora, praticamente senza interruzioni, è uno dei più apprezzati ristoranti della città, oltre che il più antico del mondo secondo il Guinnes dei primati. Nella Calle de los Cuchilleros 17, raggiungibile in metro scendendo alla fermata Sol, si trova il suo storico forno a legna che offre le tradizionali ricette castigliane di maiale e agnello.

Mangiare-a-Madrid
Il locale più antico del mondo

Viuda de Vacas è un altro paradiso per il palato. Per chi si trova a passare da Calle del Águila 2 (fermata della metropolitana La Latina), la trattoria centenaria con forno a legna, piastrelle e travi di quercia offre prelibata trippa ed interiora cotte in zuppa, Pulpo a la Gallega, tempura di melanzana e tanto altro.

Infine La Bola, in Calle Bola 5 (fermata Santo Domingo), è gestito ancora dalla stessa famiglia che porta avanti con sapienza la sua maestria culinaria sin dall’Ottocento. Imperdibile il cocido, il più tipico piatto madrileno a base di ceci, salsiccia e patate, qui ancora preparato sulla brace in anfore di terracotta. Seguono le costolette, il baccalà e per il resto, meglio provare di presenza.