La Valsugana è una valle del Trentino Alto Adige situata nella parte sud-est della regione, al confine con le province venete di Vicenza e Belluno. Amministrativamente, come detto, rientra nella regione del Trentino Alto Adige, e più precisamente nella provincia autonoma di Trento.

Al suo interno scorre il fiume Brenta, che nasce dai laghi di Levico e di Caldonazzo e poi sfocia nel Mar Adriatico, a est. La Valsugana è racchiusa all’interno di due catene montuose: a nord, la catena del Lagorai, che segna il limite con la Val di Fiemme; a sud, dalla catena montuosa Cima XII – Ortigara, che la separa dalla provincia di Vicenza.

Valsugana: cosa vedere

Sono numerose le bellezze da vedere in Valsugana, naturalistiche e non, e in particolare sono tre le principali località turistiche della regione, di cui parleremo in maniera più approfondita in questo paragrafo: Levico Terme, Caldonazzo e Borgo Valsugana.

Il Lago di Levico, una delle principali attrattive di Levico Terme
Il Lago di Levico, una delle principali attrattive di Levico Terme

Levico Terme è il principale centro della Valsugana, ed è conosciuto al grande pubblico soprattutto per il suo magnifico lago. Attorno ad esso si sviluppa un grande turismo, anche grazie alle numerose attività sportive che si svolgono in esso e sulle sue sponde. Il Lago di Levico è stato peraltro insignito del prestigioso riconoscimento della Bandiera Blu a causa della limpidezza delle sue acque e per lo scarso impatto ambientale sulla natura circostante.

L’altra grande attrattiva della località della Valsugana, come facilmente intuibile dal nome, sono le sue acque termali, particolarmente indicate per i soggetti affetti da anemia. Attorno alle terme di Levico si è sviluppato un attrezzatissimo Parco Termale, un parco di oltre 15.000 metri quadri che fu costruito dai sovrani asburgici (da qui il suo ‘secondo nome’ di Parco Asburgico) nell’800. Molto suggestivo è il palazzo storico al centro del parco, oggi adibito ad albergo, costruita quasi un secolo prima.

Il Lago di Caldonazzo, l'altro grande lago della Valsugana
Il Lago di Caldonazzo, l’altro grande lago della Valsugana

Su di un lago ruota anche il turismo dell’altro grande centro della Valsugana, Caldonazzo, anch’esso insignito del riconoscimento della Bandiera Blu. Numerosi eventi ruotano attorno a questa bellezza naturalistica, tra i quali le ‘Facoltiadi’, una sorta di ‘mini-olimpiadi’ che si tengono tra gli studenti delle facoltà dell’Università degli Studi di Trento, o ancora uno spettacolo pirotecnico nella notte di Ferragosto, ma soprattutto il Palio dei Draghi, una competizione tra i vari comuni del circondario con delle imbarcazioni di diversi colori ispirate alle imbarcazioni cinesi.

Il monumento più importante della località trentina è invece la Magnifica Corte di Caldonazzo (anche detta semplicemente Corte Trapp), un edificio costruito nel ‘200 all’interno del quale si possono ammirare dei pregiati affreschi oltre ai resti di antiche pitture ad olio raffiguranti dei tornei a cavallo di stampo medievale, mentre il cortile oggi è diventato teatro di numerose manifestazioni all’interno della città.

Castel Telvana, il più importante edificio di Borgo Valsugana
Castel Telvana, il più importante edificio di Borgo Valsugana

L’ultima località di cui vi parleremo in questo paragrafo è il centro principale della Bassa Valsugana, ovvero il comune di Borgo Valsugana, un paese che si sviluppa (unico caso in Trentino) su entrambe le sponde di un fiume, il Brenta. Il paese è situato al confine tra le regioni del Trentino Alto Adige e del Veneto, ed è stato storicamente un centro importantissimo per l’economia della valle.

Molte piccole chiese costellano la città, di cui vi consigliamo di visitare soprattutto il grazioso centro storico, ma l’edificio che ne è simbolo e principale attrattiva è senza dubbio il Castel Telvana. E’ una fortificazione che sorge sul versante del monte Ciolino costruito nell’Alto Medioevo, diviso in due sezioni principali: il Castello superiore, costituito da un complesso di edifici attorno ad una torre di vedetta, e il Castello inferiore, dove sorgono le mura che proteggono la struttura.

Hotel in Valsugana

Zona ad alta concentrazione turistica, la Valsugana può contare, soprattutto nei comuni di Caldonazzo e Levico Terme, di una grande quantità di strutture ricettive, adatte a tutte le esigenze dei visitatori. In questo paragrafo, ve ne suggeriamo tre, quelle migliori secondo il nostro punto di vista per quel che riguarda il rapporto qualità-prezzo.

Il Grand Hotel Imperial, albergo storico che sorge all'interno del Parco Termale di Levico Terme
Il Grand Hotel Imperial, albergo storico che sorge all’interno del Parco Termale di Levico Terme

Il primo di questi è lo splendido Grand Hotel Imperial, situato nel centro di Levico Terme, situato all’interno del Parco Asburgico di cui abbiamo parlato prima. Struttura a 4 stelle, il Grand Hotel Imperial offre ai suoi clienti delle camere dotate di TV LCD e minibar, mentre la connessione Wi-Fi è disponibile gratuitamente nella hall. Il centro benessere ‘Principessa Sissi’, invece, dispone di una piscina coperta, una sauna, un bagno turco, un centro fitness e trattamenti estetici e benessere, con una piscina all’aperto disponibile solo in estate. Non molto economico, ma super consigliato!

Altro ottimo hotel è l’Albergo Gilda, struttura a 3 stelle situata a circa 20 minuti a piedi dal Lago di Caldonazzo. Giardino privato con piscina all’aperto, parcheggio gratuito e connessione wifi gratuita nella hall dell’albergo, l’Albergo Gilda offre delle camere che dispongono di bagno privato, TV, cassaforte e, in alcune di esse, anche balcone con vista sul lago. Consigliato, soprattutto per i buoni prezzi!

La piscina del centro benessere dell'Hotel Al Sorriso, a Levico Terme
La piscina del centro benessere dell’Hotel Al Sorriso, a Levico Terme

Chiudiamo con l’Hotel Al Sorriso, albergo situato a circa un minuto a piedi dal Lago di Levico, all’interno dell’omonimo comune. Ampio parco privato con piscina e campi da tennis con le Dolomiti sullo sfondo, questo hotel offre anche una spa con idromassaggi, terapie Kneipp, una sauna finlandese, una palestra con macchinari per il cardio-fitness e una zona relax. Le camere sono dotate invece di TV a schermo piatto satellitari, con alcune che dispongono anche di balconi privati. Molto raffinato il ristorante, che propone prodotti di stagione della tradizione locale. Struttura a 3 stelle, consigliato per chi vuole risparmiare qualcosina non facendosi mancare i principali comfort!

Clima e Meteo in Valsugana

La Valsugana presenta un clima intermedio, più miti rispetto a quelle rigide delle località nei pressi dei ghiacciai, situate anch’esse nella provincia di Trento. Estate fresche e ventilate, che difficilmente superano i 30° di temperatura, mentre gli inverni non sono particolarmente freddi rispetto alle altri valli del Trentino, a causa della relativa bassa quota di questa regione geografica. In Valsugana, in sostanza, troverete il vostro clima ideale in ogni periodo dell’anno!