Il Palazzo Roccabruna fu edificato a metà del XVI secolo -come suggerisce un’incisione posta su una porta al pian terreno che indica l’anno 1554- e fa parte di un complesso di edifici risalenti tutti alla stessa epoca e di proprietà della famiglia Roccabruna. Nella seconda metà del XVI secolo, durante gli anni in cui si tenne il Concilio di Trento, il piano nobile venne preso in affitto dall’oratore di Filippo II di Spagna Claudio Fernandez de Quiñones -il conte di Luna-, che decorò il salone del primo piano del palazzo con soli ad encausto; in quegli anni l’edificio era ancora di proprietà dei Roccabruna ma, in memoria del conte, il salone è stato denominato Sala del conte di Luna.

A partire dalla metà del XVII secolo, invece, Palazzo Roccabruna cambiò proprietario numerose volte, e fu lasciato sempre più a se stesso: la cappella diventò pian piano semplice deposito di mobili e attrezzi agricoli e le belle sale cadute in disuso subirono gravi danni derivanti dall’incuria e dall’assenza di una degna manutenzione.

Un’importante opera di restauro, terminata nel 2002, ha dato a Palazzo Roccabruna nuova vita: oggi di proprietà della Camera di Commercio di Trento, dal 2004 è diventata la Casa dei prodotti trentini, e dal 2007 è sede anche dell’Enoteca provinciale del Trentino.

facciata-palazzo-roccabruna-trento
La facciata del Palazzo Roccabruna

Descrizione

Dotato di un bel cortiletto sul retro, Palazzo Roccabruna si sviluppa su tre piani. All’esterno due panchine in pietra sono separate dal portale bugnato che sorregge un balconcino con balaustra realizzati sempre in pietra, mentre sulla chiave di volta si trova lo stemma della famiglia Roccabruna e un altro stemma in gesso sormonta la finestra del primo piano. Varcato l’ingresso il visitatore si trova in un atrio a corridoio che custodisce nelle lunette i busti degli antichi imperatori romani, mentre graziosi stucchi decorano le pareti e il soffitto.

Entrando nel salone del conte di Luna situato al piano nobile, invece, colpiscono i soli ad encausto che decorano la parte inferiore e gli affreschi dipinti sulla parte superiore delle pareti. Un caminetto affrescato è decorato con lo stemma degli Alberti, mentre attraversando il salone camminando sotto il soffitto ligneo a cassettoni si accede da un lato al balconcino posto sopra al portale d’ingresso e, dall’altro, alla cappella dedicata a San Gerolamo e posta nella struttura che collega come un ponte Palazzo Roccabruna all’attiguo edificio situato sul lato occidentale.

La cappella, costruita su Vicolo Gaudenti, presenta un soffitto decorato a stucchi e una pavimentazione realizzata in mattonelle di maiolica; le pareti, invece, ospitano nella parte superiore affreschi raffiguranti quattordici scene tratte dalla vita de santo a cui è dedicata e, nella parte inferiore, altri affreschi tra cui il ritratto del canonico Gerolamo Roccabruna.

Palazzo Roccabruna a Trento
L’enoteca al Palazzo Roccabruna a Trento

Come arrivare

A piedi

Dalla stazione ferroviaria di Trento procedete in direzione sudovest su Via Dogana verso Piazza Dante, continuate su Via Andrea Pozzo e quindi su Via delle Orfane; proseguite su Via Camillo Benso Cavour, svoltate a sinistra in Via Rodolfo Belenzani e poi a destra in Via Giuseppe Garibaldi. Da Via Giuseppe Garibaldi imboccate Via Carlo Dordi sulla sinistra, Via Roccabruna sulla destra e Via Santa Trinità sempre sulla destra; imboccate quindi Vicolo Gaudenti sulla sinistra e giungerete così a Palazzo Roccabruna.

In autobus

Dalla stazione ferroviaria di Trento gli autobus che servono la zona in cui è situato Palazzo Roccabruna sono quelli delle linee 3-5-8-9-10. Tutti questi autobus li potete prendere da Piazza Dante – situata a soli 2 minuti a piedi dalla stazione – evi portano a pochi minuti di camminata dal Palazzo Roccabruna.

In auto

  • Dalla A22 del Brennero: prendete l’uscita Trento Sud e seguite le indicazioni per il centro fino al parcheggio sotterraneo di piazza Fiera. Percorrete Via Mazzini fino all’incrocio con Via Santa Trinità e qui svoltate a destra. Palazzo Roccabruna è a soli 50 metri.
  • Dalla stazione ferroviaria di Trento: procedete in direzione sudovest su Via Dogana verso Piazza Dante, continuate su Via Andrea Pozzo e svoltate a sinistra in Via Torre Vanga; continuate su Via Torre Verde, a destra in Via Bernardo Clesio e raggiungete Piazza Venezia. Alla rotonda imboccate Via Galileo Galilei, svoltate poi a sinistra in Via Carducci, a destra in Via Dordi e prendete quindi Via Roccabruna – la prima alla vostra sinistra -; svoltando a destra in Via Santa Trinità troverete alla vostra sinistra Palazzo Roccabruna.
salone-conte-luna-roccabruna-trento
Il raffinato salone del conte di Luna, al piano nobile del Palazzo Roccabruna

Orari e prezzi

Orario mostre e rassegne: da martedì a venerdì h.10.00-12.00 e h.15.00-18.00, sabato h.10.00-18.00. Chiuso domenica e lunedì. Gli orari possono subire variazioni a seconda degli eventi e delle manifestazioni in programma, pertanto consigliamo di consultare sempre l’orario a calendario che trovate nella home page del sito www.palazzoroccabruna.it.

Prezzi mostre e rassegne: i prezzi dei biglietti per le mostre, le rassegne e le manifestazioni che si tengono durante l’anno all’interno del Palazzo sono variabili; si rimanda quindi al sito www.palazzoroccabruna.it, dove potrete trovare le tariffe dell’evento a cui siete interessati.

Contatti

Sito web: www.palazzoroccabruna.it
E-mail: info@palazzoroccabruna.it
Telefono: 0461-887101
Indirizzo: Via Santissima Trinità, 24 – 38100 Trento