Castellammare del Golfo è un comune della provincia di Trapani, nella Sicilia occidentale. Ha una popolazione di poco più di 15.000 abitanti, per un’estensione di circa 120 chilometri quadri. Si tratta di una città che, se prima basava la sua economia principalmente su pesca e viticoltura, oggi a queste ha affiancato il turismo, la vera principale motivazione della fama di questa splendida località, come scopriremo tra poco.

Castellammare del Golfo: cosa vedere

Castellammare del Golfo è una città che offre moltissimo ai suoi turisti, sia dal punto di vista paesaggistico che dal punto di vista storico, architettonico e culturale. Storicamente importante centro economico della Sicilia occidentale oggi, come detto, è particolarmente conosciuta per essere una delle principale mete turistiche della provincia di Trapani, come la più conosciuta Mazara del Vallo.

Il Castello Arabo Normanno di Castellammare del Golfo
Il Castello Arabo Normanno di Castellammare del Golfo

Il simbolo architettonico della città è senza ombra di dubbio il Castello Arabo Normanno, motivo della denominazione della città. Si tratta di una struttura difensiva costruita intorno ad un fosso tagliato all’interno della montagna (e quindi ‘impermeabile’ agli attacchi nemici) costruita sotto la dominazione araba, ed oggi sede di un importante polo museale, “La Memoria del Mediterraneo“.

Altro museo ospitato nel castello è il Museo Etno-Antropologico Annalisa Buccellato, dedicato ai diversi aspetti della civiltà siciliana, che contiene al suo interno oggetti di uso quotidiano legati alle principali coltivazioni agricole, attrezzi di vari mestieri, utensili e suppellettili domestici.

Numerose sono le architetture sacre, tra le quali citiamo almeno l’antico Convento dei Padri di San Camillo di Lellis, la bellissima Chiesa Madre, la Chiesa della Madonna delle Grazie, la Chiesa del Purgatorio, ma soprattutto la Chiesa della Madonna del Rosario.

Un dettaglio della struttura della Chiesa Madre
Un dettaglio della struttura della Chiesa Madre

Quest’ultima, pur essendo molto piccola, è una delle più conosciute della città. Situata nel borgo vicino al Castello, fu edificata con ogni probabilità durante il periodo normanno. Oltre ad un bassorilievo raffigurante la Madonna col Bambino con i Santi ed un Crocefisso ad opera del Gagini, in questa chiesa troverete anche una particolare Madonna Nera con bambino, in un angolo, motivo per il quale la Chiesa della Madonna del Rosario viene anche detta Chiesa di l’agnuni (letteralmente, dell’angolo).

Ma non dimentichiamo le bellezze paesaggistiche di questa splendida località, che consistono principalmente nelle sue bellissime spiagge. La più conosciuta è senza dubbio La Playa, col suo mare pulito e le sue sfumature di verde e sabbia, che è ben collegata anche dal centro città, vista la presenza di autobus e trenino panoramico che vi portano fino a qui. La distanza a piedi, comunque, non è proibitiva: appena 1 chilometro e mezzo dal centro.

La sabbia finissima e l'acqua cristallina de La Playa
La sabbia finissima e l’acqua cristallina de La Playa

Altra spiaggia conosciutissima è senza dubbio quella di Cala Petrolo, con acque limpide e basse (e quindi adatte anche alle famiglie), dove da qualche anno è anche presente un lido (il Petrolo, appunto) ben strutturato, nel quale potrete comodamente consumare i vostri pasti. Non è una spiaggia molto frequentata, per cui non dovreste avere alcun problema di affollamento o di parcheggio.

Degna di menzione anche il Vallone San Giuseppe (detto anche Vallone delle Ferle), una ampia fetta di litorale dalla quale comincia la zona denominata Pirale (‘pedale’), e che arriva fino alla punta omonima. Una volta continuando verso questa direzione, vi imbatterete nella suggestiva Costa dei Gigli, una delle più conosciute spiagge di Castellammare del Golfo.

Andando avanti, incontrerete una insenatura chiamata Vucciria, molto suggestiva con le sue numerose grotte, da percorrere su dei piccoli battelli che potrete noleggiare anche sulla spiaggia. Altra importante spiaggia di Castellammare è la spiaggia Guidaloca, che si trova all’interno di una lunga e bella baia chiusa ad ovest dalla Puntazza e ad est dal pizzo della Gnacara. Ciottoli bianchi, mare con fondali visibili grazie alle acque limpidissime, è molto frequentata nella stagione estiva.

Uno scorcio della splendida Riserva dello Zingaro
Uno scorcio della splendida Riserva dello Zingaro

Il punto forte, però, arriva con Scopello e soprattutto con la Riserva dello Zingaro, una zona che si estende per circa 9 chilometri di costa che partono da Cala Mazzo di Sciacca-Scopello fino ad arrivare a San Vito Lo Capo. Si tratta di un’area protetta, per cui flora e fauna sono stati salvaguardati da una legge regionale, e i risultati… sono sotto gli occhi di tutti!

Infine, un piccolo consiglio per gli amanti delle acque termali: fate una visita alle Terme Segestane! Si tratta di un’area con tre piscine e diverse aree massaggi, dove potrete rigenerarvi dopo una vacanza in questo splendido paese del trapanese con le acque ipertermali sulfuree delle terme.

Una delle piscine all'aperto delle Terme Segestane
Una delle piscine all’aperto delle Terme Segestane

Hotel a Castellammare del Golfo

Località turistica, soprattutto in estate, Castellammare del Golfo presenta un buon numero di alberghi per il vostro soggiorno. Ne abbiamo selezionati tre; siamo sicuri che faranno al caso vostro!

Partiamo con un albergo a 3 stelle, l’Hotel Sopra Le Mura, situato appunto nelle vicinanze delle mura della città. I servizi offerti sono: parcheggio privato, bar, wifi gratuito in tutta la struttura, reception aperta 24 ore su 24, un lettino e un ombrellone sulla spiaggia nella stagione estiva. Le camere, invece, dispongono di una TV a schermo piatto, un bollitore e un bagno privato con pantofole, set di cortesia e asciugacapelli, e alcune anche di un’area salotto per i momenti di relax. Niente male, per un 3 stelle!

Andiamo su un albergo a 4 stelle, l’Hotel Cetarium, forse il migliore di Castellammare del Golfo. Situato nel porto, a pochi passi dal Castello, il Cetarium offre delle camere con ria condizionata, TV satellitare e bagno privato, e molte di loro vantano un piccolo balcone con vista sul mare e sul porto. Ben 2 i ristoranti, dentro i quali potrete gustare le specialità siciliane! Prezzi non esosi, considerando che si tratta di un 4 stelle.

Il cortile interno dell'Hotel Cetarium
Il cortile interno dell’Hotel Cetarium

Infine, il nostro consiglio è quello di valutare anche il Marina di Petrolo Hotel & Spa, ad appena 500 metri dal mare, con piscina stagionale all’aperto gratuita, centro benessere, parcheggio privato (e gratuito), connessione wifi nelle aree comuni. Questo albergo a 3 stelle dispone di camere climatizzate con TV a schermo piatto, balcone e bagno privato con asciugacapelli e set di cortesia. Consigliatissimo!

Dove mangiare: ristoranti a Castellammare del Golfo

Cucina a base di pesce, ma non solo: a Castellammare del Golfo potrete gustare tutte le specialità di questa terra, in cui il cibo è una vera e propria religione! E allora, quali ristoranti dovreste provare?

Il primo è sicuramente I Sapori Sicilian Grill Restaurant che, a differenza della maggior parte dei locali del paese, offre ai propri clienti un menu principalmente a base di carne, solo di ottima qualità e cucinata con dedizione e perizia; prezzi, poi, decisamente competitivi. Un consiglio ulteriore? Provate l’angus e poi… diteci come è andata!

La sala del Ristorante La Tonnara
La sala del Ristorante La Tonnara

Ristorante di pesce tra i più rinomati del paese è sicuramente il Ristorante La Tonnara, un moderno e confortevole locale nella zona del porto. Camerieri cortesi e preparati sulla composizione dei piatti, prezzi onesti, e prodotti freschi e di prima qualità. L’unica pecca, peraltro soggettiva, è forse la quantità di cibo, decisamente ‘alla ristorante gourmet’. Per il resto, rasenta la perfezione!

Chiudiamo la nostra rassegna con l’H80 Fame, che è molto di più di un semplice (ma divertente!) gioco di parole. L’eccellenza, qui, è la parola d’ordine: vini, pesce, servizio e location sono tutti di altissimo profilo. Una menzione particolare, a differenza del ristorante precedente, va al cuoco, che di certo non lesina per quel che concerna la quantità!

Cosa fare la sera a Castellammare del Golfo

Molti sono i locali sparsi per la città, soprattutto nella zona della lungomare. Non sarà difficile, per voi, trovare il locale che fa al caso vostro. Volete una discoteca che passi musica commerciale? Benissimo, provate l’Exodus Cult (in via Galilei). Preferite la musica un po’ più ricercata e una clientela più selezionata e glamour? Allora il nostro consiglio è quello di ‘testare’ la discoteca Chalet Club.

Una festa sulla spiaggia al Bora Bora Bay, discoteca sulla spiaggia di Castellammare
Una festa sulla spiaggia al Bora Bora Bay, discoteca sulla spiaggia di Castellammare

Come tutte le città di mare che si rispettino, però, anche a Castellammare del Golfo non manca la discoteca sulla spiaggia nelle notti estive. Qui, più che altrove, è in effetti un proprio must. Ebbene, chiedete in giro del Bora Bora Bay e dei suoi eventi, e capirete il perché di tanta fama! Se alla discoteca preferite dei tranquilli pub, nel passaggio tra lungomare e centro storico ne troverete diversi, non c’è che l’imbarazzo della scelta!

Clima e Meteo di Castellammare del Golfo

Situato nella punta più occidentale della Sicilia, Castellammare del Golfo presenta un clima abbastanza simile a quello del resto dell’isola: mite in estate, con temperature che superano abbondantemente i 35 gradi nei mesi più caldi, ma di contro inverni molto poco rigidi, con le temperature che quasi mai vanno sotto zero. La differenza, così come altre località del trapanese, è che la posizione di Castellammare le permette una esposizione ai venti che, soprattutto d’estate, fa sì che le temperature percepite calino drasticamente!