Il Santuario di Maria Santissima Annunziata a Trapani nasce ai piedi di Erice; si tratta di un vero e proprio luogo di culto per i cittadini trapanesi tant’è che viene altresì chiamato “Santuario della Madonna di Trapani”.

La storia del Santuario di Maria Santissima Annunziata è declinata da un’ampia produzione artistica e letteraria. Il santuario si snoda in diversi ambienti la cui data di edificazione marca fortemente le vicende di ben sette secoli di vita; si tratta del santuario più celebre della Sicilia occidentale.

Santuario di Maria Santissima Annunziata a Trapani
L’interno del Santuario

Cenni storici e descrizione

Il Santuario di Maria Santissima Annunziata venne costruito nel 1300 e fu protagonista di modifiche ed ampliamenti verso il ‘700; esso custodisce la statua marmorea della Madonna di Trapani, statua rappresentante la Madonna col bambino, scultura di Nino Pisano, scultore ed orafo italiano del 1315.

Alla basilica è annesso il convento dei padri carmelitani assieme al chiostro. Nel 1586, all’interno del santuario, venne costruita una cappella dove è ubicata la statua di Sant’Alberto degli Abati, patrono e protettore dell’Ordine Carmelitano; quest’opera dell’argentiere Vincenzo Bonaiuto conserva le reliquie di Sant’Alberto, nonché il suo teschio.

Accanto alla cappella si trova una piccola cella dove albergava il Santo e che ospita le reliquie del beato Luigi Rabatà. La navata del Santuario di Maria Santissima Annunziata, composta da 16 colonne e vestita di stucchi color argento, nel 1742 subì una trasformazione che la rese figlia dello stile barocco-rinascimentale su iniziativa dell’architetto Giovanni Biagio Amico. Sulla destra della facciata della basilica si trova il Museo regionale Agostino Pepoli al cui interno è conservato il “Tesoro della Madonna”.

madonna-di-trapani-santuario
Statua della Madonna di Trapani sita all’interno del Santuario di Maria Santissima Annunziata

Come arrivare

In treno: da Palermo si giunge al santuario in due ore di viaggio.

In auto: si prende l’autostrada A29 in direzione Palermo-Trapani, si raggiunge il santuario in circa un’ora e venti minuti di tragitto

In aereo: i voli per l’aeroporto Trapani-Birgi partono da Catania, Venezia, Lampedusa, Bari, Roma Ciampino, Milano Malpensa, Pantelleria, Ancona, Tunisi e Parigi. L’aeroporto è collegato alla città tramite degli autobus navetta. In alternativa, si fa scalo all’aeroporto di Palermo Falcone Borsellino e si imbocca l’autostrada A29.

In autobus da Trapani città: dal capolinea “Piazzale Papa Giovanni II” con il bus delle linee urbane A.T.M. S.p.a. Trapani, numeri: 25; 28; 30.

Santuario di Maria Santissima Annunziata a Trapani
Vista panoramica della Santuario di Maria Santissima Annunziata a Trapani

Orari

Orario feriale: mattina, dalle ore 09,00 alle ore 12,00; pomeriggio, dalle ore 16,30 alle ore 19,00 (estivo ore 20,00).

Orario festivo: mattina, dalle ore 09,00 alle ore 13,00; pomeriggio dalle ore 16,30 alle ore 19,00 (estivo ore 20,00)

Periodo estivo da Giugno a Settembre.

Informazioni utili

Indirizzo: Via Conte Agostino Pepoli, 178 – Trapani
Telefono: 0923 539184
E-mail: santuario@madonnaditrapani.org