Trieste è una splendida città che si trova al confine tra due realtà paesaggistiche completamente diverse ma ugualmente affascinanti. Trieste volge il suo sguardo al mare Adriatico ma si trova a ridosso dell’aspro promontorio carsico che l’abbraccia in tutto il suo prorompente ambiente naturale.

Quando dite Trieste dite bora: questo irruento vento, infatti, è la caratteristica più conosciuta ma è anche l’artefice della splendida atmosfera luminosa e brillante che ne fa una città meravigliosa.

Guida-di-trieste
Piazza dell’Unità d’Italia

Trieste, un po’ come in tutte le città che sono un vero e proprio porto di mare, ancor più caratterizzata dalla sua posizione centro-europea, è stata fonte di ispirazione per tantissimi scrittori, come James Joyce, Italo Svevo e Umberto Saba, di cui ricordiamo i versi dedicati al Molo Audace, allora Molo San Carlo: “Per me al mondo non v’ha un più caro e fido luogo di questo. Dove mai più solo mi sento e in buona compagnia che al molo San Carlo, e più mi piace l’onda e il lido?”

Cosa vedere a Trieste

Dire che Trieste sia una città che si affaccia sul mare è davvero riduttivo, sarebbe più giusto dire che il mare Adriatico entra in Trieste e con lei convive, proprio come avviene nella bellissima e centralissima Piazza dell’Unità d’Italia, una delle piazze più suggestive e tra le più grandi tra quelle che si affacciano sul mare. Piazza dell’Unità d’Italia è il cuore della vita cittadina, il centro della città di Trieste, dove passeggiare, incontrarsi e ammirare lo splendido panorama sull’Adriatico.

Molo_audace_06
Piastra commemorativa al Molo Audace

A pochi passi da Piazza Unità d’Italia si trova lo splendido Molo Audace, lungo ben 246 metri e chiamato così in onore del cacciatorpediniere Audace, che fu la prima nave della Marina Italiana ad entrare al porto di Trieste dopo la fine della prima guerra mondiale; Molo Audace è uno splendido luogo dove fare una bella passeggiata.

Lo spirito architettonico dei palazzi di Trieste hanno un gusto che varia dal neoclassico, al liberty, fino ad arrivare allo stile barocco e si intersecano perfettamente con la memoria delle architetture romane, agli edifici del Settecento e a quelli di stampo asburgico.

Guida-di-trieste
Piazza Unità d’Italia e Molo Audace

Una passeggiata per il centro di Trieste deve prevedere assolutamente una sosta in uno dei tanti caffè storici che sono disseminati per il centro e che denunciano la grande passione dei triestini per la scura bevanda. Le vostre passeggiate potranno continuare per la via Donota, passando dietro al Teatro romano, tra le casette del borgo medievale per raggiungere, sul Colle di San Giusto, il sagrato della basilica. Qui potrete vedere anche il Castello di San Giusto che, nell’arco della sua storia, ha visto il susseguirsi di dominazioni e guerre.

Guida-di-trieste
Cattedrale di San Giusto

Trieste è una città di mare e come tutte le città che hanno un porto importante è stata molte volte, nell’arco della sua storia, oggetto e teatro di battaglie, scontri e avvenimenti legati alle guerre. Uno dei luoghi che maggiormente evidenzia la sua partecipazione agli avvenimenti della seconda guerra mondiale è la Risiera di San Sabba. Si tratta di un vecchio stabilimento per il lavaggio e la pulizia del riso che, in epoca nazista, fu occupata dalle truppe tedesche. In questo luogo, divenuto oggi un museo della memoria, si fermavano per poco i deportati in transito verso i campi di concentramento tedeschi e polacchi e venivano rinchiusi, in condizioni terribili, i militari italiani.

Nel 1966 l’architetto Romano Boico vinse il concorso indetto dal Comune di Trieste per trasformare la Risiera in Museo; significative furono le parole che usò per motivare il suo progetto: “La Risiera semidistrutta dai nazisti in fuga era squallida come l’intorno periferico: pensai allora che questo squallore totale potesse assurgere a simbolo e monumentalizzarsi. Mi sono proposto di togliere e restituire, più che di aggiungere”.

Guida-di-trieste
Risiera di San Sabba

Tra i luoghi più suggestivi in cui potete recarvi per ammirare Trieste, senza dubbio il Faro della Vittoria si trova tra i primi posti! Si tratta di un monumento imponente, alto ben 67,85 m voluto per onorare tutti i marinai caduti nella Prima Guerra Mondiale e per guidare la navigazione notturna nel Golfo di Trieste. La costruzione si trova sul Poggio di Gretta a 60 metri sul livello del mare ed è costituito da una colonna sulla cui sommità si trova la gabbia in bronzo e cristallo che custodisce la lanterna-faro.

Guida-di-trieste
Il Faro della Vittoria durante la Barcolana

Molto bello da visitare, soprattutto se con voi ci sono dei bambini, il Science Centre Immaginario Scientifico, che si trova a riva Massimiliano e Carlotta, 15 a Grignano. È un museo tutto nuovo e particolare, che si pone l’obbiettivo di far conoscere, toccando con mano, i principi fisici che governano l’universo e la natura. Particolarmente affascinanti sono le exhibit hands-on, dove siete voi visitatori che, toccando e manipolando gli oggetti esposti, diventate parte integrante dell’esposizione e il planetario a cupola rigida che simula albe e tramonti oltre che costellazioni e pianeti.

Guida-di-trieste
Science Centre Immaginario Scientifico

Tra i monumenti più rappresentativi di Trieste, il castello di Miramare è forse quello più affascinante: attrae per la sua posizione incantevole e la fattura bellissima delle architetture un po’ gotico medievali e un po’ rinascimentali. Voluto dall’arciduca Massimiliano d’Asburgo per essere residenza per sé e la sua consorte, è stato realizzato con lo spirito di dover rappresentare al meglio lo stato nobiliare e la levatura sociale dei committenti. Splendidi gli interni che vi lasceranno senza parole.

Guida-di-trieste
Grotta Gigante

Per una gita fuori porta vi consigliamo senza dubbio di visitare la stupefacente Grotta Gigante per tuffarvi nella storia del territorio carsico di circa 10 milioni anni fa! Potete arrivare alla grotta, situata a breve distanza da Borgo Grotta Gigante, Comune di Sgonico, direttamente dal centro di Trieste prendendo il bus n. 42. Le dimensioni straordinariamente grandi della caverna principale della Grotta Gigante le hanno valso dal 1995 l’inserimento nel Guiness dei primati come la caverna turistica più grande del mondo.

Un’altra bella gita in provincia potrebbe portarvi a far visita alla bella Muggia, una cittadina che si trova a 14 km da Trieste in direzione del confine con la Slovenia. Muggia si presenta molto pittoresca e affascinante con la sua suggestiva baia. Sicuramente sarete piacevolmente impressionati dall’atmosfera delle calli e dei campi tipicamente veneziana.

Guida-di-trieste
Muggia

Cosa fare a Trieste

Per conoscere la città che vi ospita, oltre a visitare le mete turistiche più significative, uno dei metodi migliori è frequentare i locali e immergersi nell’atmosfera cittadina.

Di giorno, come di notte, Trieste è una città viva e gioviale che vi offrirà tantissime opportunità di svago e ottimi ristoranti in cui cominciare le vostre serate, alla scoperta della buonissima cucina locale e delle specialità enogastronomiche della regione.

Potrete gustare un buon caffè in uno dei locali storici della città, il Caffè degli Specchi, oppure pranzare in un ristorante che offre una delle più tipiche forme di ristorazione della cultura triestina, i Buffet, dove potrete trovare porzina, cotechino, lingua, pancetta ed in alcuni casi anche la testina. A tal proposito potreste fare una sosta al Buffet da Pepi.

Fra le altre cose vi suggeriamo di provare anche la minestra de’ bobici, il brodeto, gli gnocchi di fegato, il  riso alla greca o le canocie in busara.

Dopo cena, Trieste sarà lieta di farvi tirar tardi nei suoi bei locali del centro. Soprattutto nei fine settimana, bar e pub si riempiono di gente che, tra una birra e dell’ottima musica dal vivo, si godono la splendida Trieste by night!

Dove soggiornare

La città di Trieste offre tantissime possibilità di alloggio. Trovare una buona sistemazione che soddisfi le vostre esigenze non sarà difficile.

Dagli hotel di lusso alle sistemazioni più economiche, Trieste ha una vasta offerta ricettiva che soddisfa ogni gusto e ogni portafoglio. Il metodo migliore e più veloce, per scegliere una struttura in cui soggiornare, è rivolgersi ai siti internet di comparazione.

Vi sarà facile, effettuando le vostre preferenze sui prezzi, il tipo di alloggio e la posizione, trovare la location adatta per organizzare al meglio la vostra vacanza.

Come arrivare

In automobile: autostrada A4 Venezia Trieste, casello del Lisert, uscita “Sistiana”.

In treno: i treni raggiungono la Stazione Centrale di Trieste (Piazza Libertà, 8), a pochi minuti dalla piazza principale.

In aereo: l’Aeroporto Internazionale di Ronchi dei Legionari è collegato alla Stazione Ferroviaria da un autobus navetta (linea 51).ù

Contatti

Caffé degli Specchi

Telefono: 040 661973
Indirizzo: piazza Unità d’Italia, 7 – Trieste

Buffet da Pepi

Telefono: 040 366858
Indirizzo: via della Cassa di Risparmi 3