Il Faro della Vittoria è un monumento maestoso, alto 67,85 metri e che assume due compiti importantissimi: onorare i marinai caduti nella Prima Guerra Mondiale e guidare la navigazione notturna nel Golfo di Trieste.

La struttura è stata costruita sul Poggio di Gretta a 60 metri sul livello del mare. Il basamento della struttura è costituito da pietra di Orsera e pietra di Gabrie; su di esso, alta e imponente si eleva una colonna sulla cui sommità si trova la gabbia in bronzo e cristallo che custodisce la lanterna-faro.

Faro-della-Vittoria
La vittoria alata

Cenni storici

L’idea di costruire un monumento in onore ai marinai caduti fu dell’architetto triestino Arduino Berlam e venne concretizzata nel dicembre 1918, appena finita la guerra.

Il Poggio di Gretta venne subito scelto come luogo in cui collocare il monumento, in quanto offriva una posizione ottimale e un terreno roccioso su cui si trovava un ampio basamento che ingloba il bastione rotondo dell’ex Forte austriaco Kressich.

I lavori iniziarono nel gennaio 1923 e si conclusero  il 24 maggio 1927, con una cerimonia di inaugurazione alla presenza del Re Vittorio Emanuele III. Il Faro della Vittoria è stato chiuso totalmente per sette anni ed è stato riaperto al pubblico il 18 maggio 1986.

Faro-della-Vittoria
Vista della città e del faro

Descrizione

La statua in bronzo della Vittoria alata corona la lampada mentre la parte ornamentale è completata, in basso, dalla imponente figura del Marinaio Ignoto realizzata con l’impiego di 100 tonnellate di pietra di Orsera.

Sotto la statua è affissa l’ancora del cacciatorpediniere Audace, da cui l’omonimo Molo di Trieste. Ai lati dell’ingresso del Faro della Vittoria sono collocati due proiettili della corazzata austriaca Viribus Unitis.

Il monumento è aperto al pubblico dal 1986  grazie ad una convenzione con la Provincia di Trieste; è possibile accedere solo fino alla prima terrazza, ovvero solo nell’area che riguarda la parte monumentale. La visita alla torre dura 15 minuti e il percorso presenta ben 250 gradini.

La vista strepitosa che potrete ammirare dalla terrazza, vi lascerà senza fiato; ugualmente strepitosa è l’atmosfera notturna che il faro dona quando, con la sua potente lanterna, illumina il cielo e tutta la bellissima città di Trieste.

Faro-della-Vittoria
Il basamento del Faro della Vittoria

Orario di apertura

Il Faro della Vittoria è aperto al pubblico tutti i sabati e le domeniche dalle ore 15:00 alle 19:00, fino alla seconda domenica di ottobre.

In occasione della Regata velica Barcolana, cioè il 2° sabato e domenica di ottobre, l’apertura è dalle 9:30 alle 17:30, con orario continuato.

faro_della_vittoria
La Barcolana

Informazioni utili

Il Faro della Vittoria si trova in Strada del Friuli 141, a Trieste.

Con il trasporto pubblico urbano potete raggiungere questa attrazione da piazza Oberdan con gli autobus n° 42, 44 e 46.