Data e durata:
February 20154 giorni
Tipologia di vacanza:
Arte e Cultura
Alloggio:
Hotel
Persone:
2
Costo totale:
1100€
Mezzi di trasporto:
Aereo, Pullman, Metro

Madrid: una città ricca di bellezze

Dopo la tipica colazione spagnola a base di cafè con leche y churros, come bravi turisti che si rispettino, abbiamo iniziato il nostro giro attraverso le stradine della capitale spagnola dal km cero della carretera. Come ci ha spiegato il nostro bravissimo Juan, guida esperta, super competente e coinvolgente, il km 0 è un punto di riferimento della rete stradale della Spagna a partire dal quale si misurano le distanze in chilometri su tutte le strade nazionali.

Da lì abbiamo fatto un giro attraverso le famose piazze e i diversi barrios ammirandone le bellezze e ascoltando la nostra guida raccontarci la storia di ognuno di essi nonchè le caratteristiche ed i luoghi di interesse.

Il lungo giro si è concluso nell’ immenso Parque del Retiro dove abbiamo trascorso un pomeriggio di puro relax facendo anche un giro su una delle tante barchette che sono a disposizione per il noleggio nel laghetto presente nel parco.

Parque del Retiro

Il parco è altresì ricco di artisti di strada e attrazioni disparate. E’ anche un luogo dove però è necessario tenere gli occhi aperti perchè ci sono, purtroppo, anche tanti male intenzionati.

Nelle altre giornate ci siamo dedicati alla visita dei musei. Inevitabile una visita al museo nazionale “El Prado” dal cui cortile è impossibile non notare la maestosa chiesa di San Jerónimo el Real che va assolutamente visitata a conferma della sua bellezza esagerata.

La visuale dal cortile de “El Prado” della chiesa di San Jerónimo el Real

Il mio museo preferito è stato però il più moderno Reina Sofia dove – dal 1992 – è custodito Guernica di Picasso che a me ha regalato un’emozione indescrivibile.

Insomma, spero vi abbia fatto venire la voglia di andarci. Madrid è davvero super!

La famosa e gustosissima sangria

Cosa mi è piaciuto

Tutto. E’ una città strepitosa, ricca di cultura e folclore. Costituita da una serie di quartieri, detti barrios, uno più bello dell’altro. Il mio quartiere preferito in assoluto è quello di “Las Letras” ma anche “Chueca” è un quartiere strepitoso. Ancora, da vedere sicuramente è anche il popolare quartiere “La Latina” ricco di bar e locali.

Cosa non mi è piaciuto

Come per tutta la Spagna, anche a Madrid c’è l’abitudine di gettare nei bar i tovagliolini sporchi al suolo. Pare sia un’usanza introdotta per sveltire il lavoro di pulizia ma a me non piace proprio. Tende a dare un’immagine di sciatteria e poca pulizia ma, come si dice, ogni posto ha le sue regole indiscutibili…

Maria Guerricchio

I consigli di Maria Guerricchio

Io ho avuto la possibilità di tornarci in altre circostanze benché lavorative e per poche ore spesso ma, se potete, prendetevi un’intera settimana e godetevela in lungo e in largo. Non tralasciate nessun quartiere, visitate tutti i musei, prendetevi del tempo per lasciarvi ammaliare da tutto il fascino della capitale spagnola.

Voto al viaggio
Lo consiglierei? Si