Se avete scelto di trascorrere una vacanza a Parigi, è bene che cominciate a programmare il vostro tour perché la città è ricca di attrazioni e posti magici da visitare assolutamente, luoghi che renderanno unico il ricordo della vostra permanenza nel capoluogo parigino. Una delle mete più affascinanti è proprio la Reggia di Versailles.

La storia

La Reggia di Versailles, altrimenti nota ai francesi come Chateau de Versailles, è forse l’opera architettonica più bella e maestosa che si possa visitare a Parigi, o meglio nei suoi dintorni, dal momento che la città di Versailles dista 20 km dal capoluogo.

Il protagonista assoluto della Reggia di Versailles è senza ombra di dubbio il re francese Luigi XIV, denominato Re Sole, che nel 1661 la fece ampliare ed ammodernare dopo essere rimasto affascinato, quando aveva appena 13 anni, dal precedente castello di Versailles voluto da suo padre Luigi XIII nel 1651.

La-Reggia-di-Versailles
Prospetto della Reggia di Versailles, lato giardini

La Reggia di Versailles aveva una concezione decisamente più moderna rispetto alle altre strutture dell’epoca (che in confronto sembravano fatiscenti) dove fino ad ora avevano tenuto la dimora i sovrani della Francia, come il Louvre (ormai noto come Museo del Louvre), ed inoltre aveva il vantaggio di essere situato alla giusta distanza dalla sporca città di Parigi, lontano dal popolo che non lo amava ma allo stesso tempo facilmente raggiungibile per controllare le ribellioni.

La Reggia di Versailles fu, dunque, costruita a fianco del castello di Luigi XIII, grazie al progetto dell’architetto François d’Orbay, successore di Le Vau, facendo in modo che la vecchia struttura non si potesse vedere dal giardino, ma lasciando comunque la possibilità di essere vista dalla città, anzi migliorandola con un colonnato di marmo che si integrano nel prospetto fatto di balconi in ferro dorato.

La-Reggia-di-Versailles
I giardini della Reggia di Versailles in primavera

Diversi sovrani si susseguirono nella Reggia di Versailles dopo Luigi XIV, come Luigi XV e Luigi XVI e nello stesso posto furono siglati diversi importanti accordi, come quello dell’unificazione del Secondo Reich nel 1781, l’indipendenza degli Stati Uniti nel 1783 oppure quello della fine della Prima Guerra Mondiale nel 1919, il famoso Trattato di Versailles.

Cosa vedere nelle Reggia di Versailles

La Reggia di Versailles è così grande che visitarla interamente in un solo giorno è pressoché impossibile, oltre che poco soddisfacente, perché bisogna soffermarsi, prima all’esterno e poi all’interno, ad ammirare quell’eleganza straordinaria e provare per un secondo, chiudendo gli occhi, ad andare indietro nel tempo e respirare l’aria lussuosa che rinfrescava le giornate del Re Sole.

Innanzitutto, se è possibile scegliere, è preferibile visitare la Reggia Versailles nel periodo estivo, quando si può assistere ad uno spettacolo unico: quello delle fontane musicali.

La-Reggia-di-Versailles
Vista delle fontane musicali nella Reggia di Versailles

La visita della Reggia di Versailles si divide fondamentalmente in tre itinerari alternativi (se avete poco tempo a disposizione): il Castello, il Parco ed il Trianon, anche se pure la città di Versailles meriterebbe qualche scatto ricordo.

Tutto il palazzo ha continui riferimenti all’astronomia, d’altronde il Re Sole in persona si definiva un Celeste Corpo Reale. Uno degli itinerari più belli comincia dalla Cappella di San Luigi, dalla quale si accede ai sette aloni dedicati al cosmo: il Salone Diana (area ludica), i Saloni Marte e Mercurio ed in linea quello del Trono. Bellissimo anche il Salone degli Specchi (nella quale ebbe luogo il Trattato di Versailles), con 17 specchi posti di fronte ad ogni finestra, gran lusso per la mentalità del 1600. Poi abbiamo la Galerie des Glaces, il Salone della Pace, il Salone della Regina ed ancora il Salone delle Battaglie. Per ogni singola stanza si potrebbe scrivere un libro intero, fatto di storia, eventi, misteri, curiosità che potrete scoprire solo visitando la fantastica Reggia di Versailles.

La-Reggia-di-Versailles
La Sala degli Specchi della Reggia di Versailles

Non è, però, possibile concludere questo paragrafo senza aver citato il Trianon, voluto dal Re Sole quando la vita nella Reggia di Versailles si era fatta troppo caotica (si parla di circa 20 mila abitanti. Il Grande Trianon fu quindi un’altra residenza, fatta in marmo rosa e marmo verde, con un porticato dal quale ammirare i giardini. Il piccolo Trianon, invece, fu costruito dal figlio del Re Sole, Luigi XV, in modo da poter incontrare in segreto la concubina Madame de Pompadour, anche se non riuscì a vedere l’opera completa.

La-Reggia-di-Versailles
I giardini della Reggia di Versailles visti dal porticato del Grand Trianon

Orari di apertura

Di seguito viene riportato il calendario con gli orari di accesso alle varie aree della Reggia di Versailles:

Bassa stagione Alta stagione
Chateau (reggia appartamenti) Dalle 9:00 alle 17:30 Dalle 9:00 alle 18:30
Châteaux de Trianon Domaine MarieAntoinette Dalle 12:00 alle 17:30 Dalle 12:00 alle 18:30
Giardini e parco Dalle 8:00 alle 18:00 Dalle 8:00 alle 20:30

L’area resterà chiusa ogni Lunedì e nei giorni del 1° Gennaio, 1° Maggio e 25 Dicembre, mentre i parchi sono aperti tutti i giorni. Per bassa stagione si intende il periodo dal 1° novembre al 31 marzo, mentre l’alta stagione va dal 1° aprile al 31 ottobre.

Si ricorda che l’ultimo accesso è consentito fino a 30 minuti prima della chiusura, mentre le casse per l’acquisto dei ticket chiudono 40 minuti prima dell’orario di chiusura. Per ulteriori informazioni circa eventuali variazioni d’orario si può consultare il sito ufficiale della Reggia di Versailles.

La-Reggia-di-Versailles
Un altra vista suggestiva dei giardini della Reggia di Versailles

Tariffe

Ecco lo schema dettagliato dei costi dei ticket per visitare la Reggia di Versailles:

                                       Note
Le Passeport € 18,00 € 25 (con Grandes eaux musicales et de jardins musicaux)
Castello € 15,00 € 13 tariffa ridotta a partire dalle 15h00
Trianon-Domaine M.Antonietta € 10,00 € 6 tariffa ridotta a partire dalle 16h00
Biglietto cumulativo Accad. spectacle équestre Castello Versailles € 19,00 € 21 Chateau de Versailles et Matinales des Ecuyers

La-Reggia-di-Versailles
Un particolare del soffitto della Sala della Pace nella Reggia di Versailles

Come raggiungere la Reggia di Versailles

La Reggia di Versailles si trova in Place d’Armes – 78000 Versailles ed è possibile raggiungerla in auto, con la RER, in treno oppure in taxi.

In auto, dall’autostrada A13 prendere l’uscita Versailles Château, lasciando la vettura nei parcheggi a pagamento in Cartes de la place d’armes, allée de Bailly, Grand Trianon et Petit Trian.

In RER: bisogna raggiungere con la metro una fermata della RER C da Parigi ed arrivare a Gare de Versailles Rive Gauche.

In treno, invece, scendere a Versailles Chantiers station se si parte da Paris Montparnasse. Scendere, invece, a Versailles Rive Droite station se si parte da Paris Saint Lazare.

Sono, inoltre, disponibili escursioni organizzate con pullman, prenotabili nei box office parigini.

La-Reggia-di-Versailles
La Galleria delle Battaglie nella Reggia di Versailles

Contatti

Telefono: (33) 01 30 83 78 00
Sito web: http://en.chateauversailles.fr/homepage
Social: https://www.facebook.com/chateauversailles?fref=ts