Data e durata:
October 20225 giorni
Tipologia di vacanza:
On the road
Alloggio:
Hotel
Persone:
2
Costo a persona:
700€
Mezzi di trasporto:
Aereo, Treno, Pullman

La meravigliosa Carcassonne

Carcassonne è una cittadina con meno di 50.000 abitanti, situata nel dipartimento dell’Aude, in Occitania, nel Sud della Francia. A dispetto delle sue esigue dimensioni, che tuttavia la rendono a dimensione d’uomo e vivibile senza che manchi nulla, è la quarta più visitata dell’intero Paese. Carcassonne si suddivide in città nuova e città medievale.

Vista sulla cité médiévale de Carcassonne

La città nuova è composta dalle case degli abitanti, dai locali commerciali, qualche bella chiesa, come quella di Saint Vincent in Rue du Dr Albert Tomey 79, caratterizzata da un campanile alto 57 metri. È possibile percorrere i suoi 232 scalini (al costo di 2 €) e ammirare la città nuova e quella medievale dall’alto. Vi consiglio di fare questa esperienza.

Nella città nuova, sono inoltre presenti alcune vie molto graziose come Rue Verdun, quella “dei negozi” o l’adorabile Place Carnot, che rappresenta la tipica adorabile piazza francese, dove si riversano le persone per fare colazione la mattina, trovare un buon pasto e godersi un aperitivo in compagnia. Vi consiglio di bere un buon bicchiere di vino o una birra adagiandovi sulle poltroncine rosse del bar Le Florian.

Non aspettatevi Parigi, perchè ogni cosa a Carcassonne è minimal ed essenziale, ma curata: ciò significa anche che non sarà un problema la posizione del vostro hotel, perchè qui ci si sposta agevolmente a piedi lungo tutta la città.

Essendo vegana, spesso mi devo accontentare e mangiare ciò che trovo, tuttavia ho trovato il mio punto di riferimento per la colazione: il Freaks Café & Cantine, in Rue de Verdun 30, gestito in maniera impeccabile da una signora davvero gentile e disponibile. La mia colazione consisteva in un cappuccino d’avena e due fette di pane con una confettura fresca e deliziosa.

Mediamente, per una colazione per due si spendono sui 10 €.

Una cosa importante da sapere, considerando che siamo stati lì ad ottobre, è che i ristoranti chiudono sorprendentemente presto. È capitato di presentarci alle 20.20 in un locale che cucinava la cassoulet vegan, che avrei desiderato provare, e che ci dicessero che alle 21 avrebbero chiuso, quindi la cucina non poteva più accoglierci.

Informatevi in anticipo sui locali dove desiderate andare, in modo da non avere brutte sorprese. Inoltre, se siete alla ricerca della movida pazza, beh, non andate a Carcassonne a ottobre. Andateci però se siete amanti degli scenari autunnali tipici della Francia e se cercate la magia.

A Carcassonne troverete un po’ di magia ovunque, anche nelle foglie che cadono.

La Cité Médiévale de Carcassonne

Città medievale di notte
La magia la troverete soprattutto scorgerete la città medievale di Carcassonne e non è un caso se ogni anno sia visitata da milioni di turisti che se ne innamorano. La vedrete percorrendo il Pont Viex, che risale al 1184 circa, e già ne sarete stregati, perchè le luci che la valorizzano la fanno apparire come una meraviglia architettonica troppo perfetta per essere reale.

Città medievale

La città fortificata di Carcassonne è un complesso architettonico medievale che si trova sulla riva destra del fiume Aude, a sud-est della città nuova di Carcassonne. Il fiume Aude potrete visitarlo in battello.

Camminando verso la meta, l’impressione è di essere dentro una fiaba: proseguendo subito dopo il ponte, la strada è costellata da deliziosi tipici bistrot francesi con tavolini all’aperto.

Una volta arrivati alla città fortificata, vi renderete conto dell’integrità della struttura: al suo interno, oltre ad accogliere qualche delizioso hotel, non mancano i numerosi negozietti turistici, ricchi di interessanti souvenier e i ristoranti.

Bisogna prestare attenzione perché molti ristoranti sono strutturati per accogliere i turisti, ma ben lungi dal cucinare pietanze gustose e tipiche. Scegliete bene, anche perché pranzare e cenare costicchia: una margherita di bassissima qualità, probabilmente precotta, si aggira intorno ai 12 €.

Io mi sono trovata abbastanza bene da Maison Joseph, in Rue du Plo 15, che serve qualche pietanza vegana ed è gestito da un signore molto disponibile; meno bene nella piazzetta centrale, davvero bella e suggestiva, ma nella quale il cibo lascia il tempo che trova.

Se siete bevitori di birra e alcolici in generale non è sicuramente il posto giusto dove esagerare, perché una 0,40 costa intorno ai 9 €.

La città medievale però non è solamente shopping e ristoranti. È possibile visitare l’interno del Castello e in questo caso bisogna pagare il biglietto che costa 12 €. Stessa cosa per visitare Il Museo dell’Inquisizione che, però, vale tutto il prezzo del biglietto ed è una tappa obbligatoria.

Il museo è suddiviso in due strutture e il biglietto le comprende entrambe.

Cosa mi è piaciuto

La città nuova è a dimensione di abitante, ci si potrebbe vivere molto comodamente, perché è presente la stazione dei treni che la rende ben collegata alle città maggiori, ad esempio Tolosa. Le persone qui sono sempre disponibili e gentili: non c’è la freddezza che talvolta si incontra in una metropoli grande e dispersiva come Parigi. I commercianti sono particolarmente comprensivi anche quando voi gli parlate con il vostro francese approssimativo, insomma non vi fanno mai sentire inadeguati. L’ambiente a Carcassonne è familiare e accogliente: viene voglia di non andare mai via.

Cosa non mi è piaciuto

Alcune cose, come una pizza o un semplice bicchiere di birra, sono un po’ troppo costose. Una 0,40 costa intorno ai 9 €, una margherita 12 €. Purtroppo i locali e i ristoranti, per lo meno nel mese di ottobre, chiudono troppo presto, anche intorno alle 21.00-21-30, quindi, trovare un posto per cenare è un po’ una ricerca del tesoro.

Silvana Loddo

I consigli di Silvana Loddo

Visitate Carcassonne, vi resterà nel cuore. L’accoglienza, il fascino, le chiese, la gentilezza dei suoi abitanti, la magia della città medievale e l’ambiente suggestivo vi resteranno come qualcosa di indelebile. Per il momento, da Cagliari, la città è collegata dalla compagnia Volotea, a partire da aprile e fino a ottobre. Acquistando i biglietti in anticipo o last minute, si possono fare dei veri affari spendendo pochissimo.

Voto al viaggio
Lo consiglierei? Si