Pampeago è una frazione del comune di Tesero, una piccola località in provincia di Trento, in Trentino Alto Adige, ed è distante poco più di 6 chilometri dal centro del comune di appartenenza, e sorge ad un’altezza media di 1.757 metri. Più che la frazione in sé, però, la fortuna di questa splendida zona della Val di Fiemme è dovuta all’Alpe di Pampeago, meta turistica particolarmente apprezzata durante le stagioni invernali.

Pampeago: cosa vedere

Come già accennato in precedenza, l’Alpe di Pampeago è la principale attrattiva della zona. Si tratta di una cima montuosa del Trentino (tra le più suggestive), ed è situata vicino al Passo di Pampeago, situato a quota 1.983 metri, che divide la Selva di Ega dalla Cima di Valdorsa, dividendo amministrativamente le province di Trento e Bolzano.

L'Alpe di Pampeago in estate
L’Alpe di Pampeago in estate

Esso rappresenta, in sostanza, il collegamento tra la Val di Fiemme e la Valle d’Ega, e l’Alpe di Pampeago sorge sul suo versante meridionale; quest’ultima è particolarmente conosciuta sia da un ‘punto di vista’ sciistico, con la presenza del celebre comprensorio sciistico Ski Center Latemar, sia da un punto di vista ciclistico, essendo questa una delle tappe storiche del Giro d’Italia, teatro di epici scontri tra il compianto Marco Pantani e i suoi avversari dell’epoca, sul finire degli anni ’90.

Ben cinque edizioni del Giro d’Italia hanno previsto il passaggio sull’Alpe di Pampeago, ma anche durante il resto dell’anno si tratta di una zona decisamente adatta a coloro i quali vogliono praticare l’attività ciclistica: è, infatti, l’unica pista ciclabile delle Dolomiti asfaltata e chiusa al traffico, per cui potrete farvi un giro (non praticissimo, per i ciclisti alle prime armi) godendo degli splendidi panorami dolomitici in tutta tranquillità.

Una delle installazioni del RespirArt
Una delle installazioni del RespirArt

Tra le attività estive da fare a Pampeago, non può mancare una visita al RespirArt. Si tratta di uno dei parchi d’arte più alti del mondo, situato sull’Alpe di Pampeago lungo un percorso ad anello, compresa tra le quote 2.000 e 2.200 metri, con delle installazioni artistiche che ‘dialogano’ con le guglie dolomitiche del Latemar. Il parco ospita opere di numerosi artisti internazionali, e nel periodo estivo, oltre a sempre nuove installazioni artistiche, vi sono numerosi incontri letterari o concerti organizzati nel Teatro all’aperto del Latemar.

Un’altra bellissima escursione estiva conduce invece al parco tematico Latemarium di Obereggen, un contesto ricco di atmosfere suggestive e capace di regalare forti emozioni e momenti indimenticabili. Questo progetto, inserito nella cornice naturale del Gruppo Latemar, prevede quattro itinerari e una piattaforma panoramica che che non potrete perdervi per nulla al mondo!

Uno degli impianti di risalita della Ski Area Latemar
Uno degli impianti di risalita dello Ski Center Latemar

Ma Pampeago è anche e soprattutto meta turistica invernale, grazie alle sue bellissime e numerosissime piste da sci. Fiore all’occhiello della zona è la presenza dello sci di fondo di Lago di Tesero, che offre strutture decisamente all’avanguardia e regala l’emozione agli sciatori di percorrere tracciati che sono state teatro di ben 2 Campionati del Mondo.

Le piste dello sci di fondo si snodano per oltre 150 km, tra boschi e meravigliosi scenari dolomitici. A circa 10 chilometri da Pampeago, inoltre, c’è anche il Fondo Passo di Lavazé, coi suoi 40 chilometri di piste, ben collegate all’altro centro di sci di fondo della zona, il Centro del Fondo di Aldino, che coi suoi 34 chilometri portano a quasi 80 i chilometri totali.

L’area di Pampeago, tuttavia, è ben conosciuta perché facente parte dello Ski Center Latemar, che dall’Alpe di Pampeago arriva fino a Predazzo ed Obereggen (quest’ultima raggiungibile anche sci a piedi), con ben 48 chilometri di tracciati per lo sci alpino. Si tratta di uno dei comprensori sciistici più noti dell’intero arco dolomitico, per la bellezza dei paesaggi e la varietà delle piste, oltre che per l’innevamento, che gode di impianti all’avanguardia e che fa sì che le piste siano aperte fino ad aprile inoltrato.

Il suggestivo Monte Latemar innevato
Il suggestivo Monte Latemar innevato

A Pampeago, inoltre, si trova la ‘classicissima’ dello sci alpino in notturna, con 2 piste di circa 1 chilometro e mezzo illuminate anche di notte, mentre 2.5 chilometri di piste sono illuminate per lo slittino. La pista più famosa? La nera pista Agnello, 2.600 metri di tracciato per un dislivello di ben 420 metri! Insomma, in qualsiasi stagione decidiate di visitare Pampeago, di sicuro non ve ne pentirete!

Hotel a Pampeago

Numerose sono le strutture attorno all’Alpe di Pampeago, pensati per tutti i tipi di esigenze, non ultima la vicinanza con gli impianti di risalita e con i punti dai quali possono partire le numerose escursioni estive che questa zona permette di fare. In questo paragrafo, vi consigliamo i 3 migliori hotel, in base alla nostra esperienza e alle recensioni degli utenti su internet.

Una delle camere dell'Hotel Ancora
Una delle camere dell’Hotel Ancora

Il primo di questi è una struttura a 4 stelle, l’Hotel Ancora, situato nel centro di Predazzo, con un servizio navetta gratuito da e per il comprensorio sciistico Latemar, distante circa 1 chilometro. Nell’hotel sono presenti un centro benessere con vasca idromassaggio, sauna e bagno turco, un ristorante con una vasta scelta di piatti internazionali e regionali e una colazione a buffet. Le camere dispongono di una TV a schermo piatto con canali satellitari e un minibar, e alcune sono dotate di balcone con vista sulle montagne. Una delle migliori scelte sulla piazza!

Altro albergo a 4 stelle è l’Hotel La Stua, situato a circa 400 metri dalle piste sciistiche. Molto spaziose le sale comuni, con diversi oggetti d’antiquariato, mentre le camere, con mobili in legno e pavimenti in moquette, dispongono di un set per la preparazione di tè e caffè, una TV e un bagno privato. Colazione a buffet, giardino con barbecue, centro benessere con bagno turco e sauna sono gli altri servizi offerti. Consigliatissimo!

La piscina dello Sport Hotel Pampeago
La piscina dello Sport Hotel Pampeago

Infine, il nostro consiglio ricade sullo Sport Hotel Pampeago, albergo a 3 stelle a soli 5 minuti a piedi dagli impianti di risalita. Arredate in stile alpino tradizionale con mobili in legno, le camere dispongono di TV satellitare e bagno privato. Molto ben attrezzate le aree comuni: sala ricreativa con discoteca, ristorante che offre specialità trentine e non solo, e in più un servizio di trasferimento gratuito per il centro di Tesero. Scelta economica, ma non meno confortevole!

Clima e meteo di Pampeago

Pampeago presenta un clima tipicamente alpino, particolarmente rigido durante le stagioni invernali, nelle quali non sono rare le copiose nevicate (che contribuiscono a mantenere le piste costantemente innevate), mentre le estati sono particolarmente ventilate e fresche, con le temperature che non superano quasi mai i 25 gradi: ideale, insomma, per tutte le stagioni!