Data e durata:
August 201815 giorni
Tipologia di vacanza:
Mare
Alloggio:
Campeggio
Persone:
3 con bambini
Costo totale:
1300€
Mezzi di trasporto:
Auto, Traghetto
Tappa 1

Lacona campeggio e spiaggia

Partiti in macchina il 6 agosto 2018 i miei figli ed io ci siamo diretti all’Isola d’Elba per una vacanza all’insegna del divertimento e della cultura visti gli innumerevoli posti da visitare. 

Dopo un viaggio durato quasi 6 ore – causa due incidenti – siamo finalmente arrivati al porto di Piombino dove una nave veloce ci aspettava per traghettarci sull’isola. Arrivati a Portoferraio abbiamo percorso circa 8 chilometri prima di arrivare al camping Lacona dove avevamo precedentemente prenotato. Il titolare, gentilissimo, ci ha portati alla nostra piazzola. Prima volta in campeggio, da che parte inziare per montare la tenda? Per fortuna che avevano visionato a casa un tutorial su come montare quel modello di tenda e lì a darci un aiuto c’era già una coppia di amici veterani di quel tipo di vacanza. Dopo aver sistemato i bagagli in tenda e dopo aver parcheggiato la nostra vettura abbiamo deciso di visitare subito le due spiagge che affiancano il campeggio. 

La prima spiaggia, quella più vicina al campeggio, si chiama di Margidore ed è fatta completamente di ciotoli dal colore grigio/nero. Un piccolo porticciolo sulla destra ed una collina suggestiva sulla sinistra. Infine un mare pulito ricco di pesci e di vegetazione sott’acqua quindi molto carina per chi è appassionato di snorkeling.

In questa spiaggia ho avuto il privilegio di vedere l’alba e lo spettacolo è stato molto suggestivo per l’atmosfera ed i colori che si erano creati.

L’alba sulla spiaggia di Margidore

La seconda spiaggia invece distava circa 400 metri dal campeggio ed è fatta tutta interamente di sabbia finissima.

Spiaggia di sabbia di Lacona

In totale sono circa 1200 km di battigia comodi per sdraiarsi a prendere il sole dopo aver fatto un meraviglioso bagno nelle acque bassisime e cristalline. Questa spiaggia è particolarmente indicata per famiglia con bambini poichè il mare è sempre molto basso per metri e metri ed in acqua si possono fare moltissimi giochi divertenti.

Di pomeriggio invece molto piacevole è stare nella piscina del campeggio poichè è presente un bagnino sempre attento e vigile e perchè l’animazione del campeggio organizza sempre giochi diversi per non farci mai annoiare.

Piscina del campeggio
Tappa 2

Visita di sera a Porto Azzurro

Una sera con alcuni amici abbiamo pensato dopo cena di fare un giro a Porto Azzurro, comune della provincia di Livorno poco distante da Lacona dove alloggiavamo. 

Il paese è davvero incantevole, ricchissimo di negozi, bancarelle e con un bel porticciolo pieno di barche di tutti i tipi ormeggiate.

Negozio di calamite

E’ stato davvero piacevole girare per le vie del paese facendo foto e shopping poichè c’era veramente tanto da vedere e da comprare.

Pietre e minerali in vendita

I ristoranti erano tutti al completo ed i negozi erano veramente suggestivi anche per la loro struttura ed il loro modo di esporre la merce visto che al posto delle classiche scaffalature usavano proprio le mura della città.

Uno dei negozi tipici di Porto Azzurro con la merce esposta sulle mura del negozio

Prima di rientrare al campeggio ci siamo fermati in una delle più famose gelaterie dell’isola d’Elba per gustarci appunto un ottimo gelato seduti su di una panchina vicino al porto. Il mare calmo ed una leggera brezza marina hanno completato quella serata meravigliosa.

Tappa 3

Gita di giorno a Portoferraio

Non potevamo non visitare Portoferraio visto che ha ospitato il famoso Napoleone durante il suo esilio, così una mattina abbiamo deciso di prendere la macchina e di indirizzarci appunto a Portoferraio per un tour della città. Inizialmente abbiamo preso un trenino che fa fare il giro di tutto il paese così da poter ammirare bene il porto, la zona dei negozi fino a salire ad un piccolo promontorio per ammirare un paesaggio sul mare mozzafiato.

Poi a piedi abbiamo girato meglio la città fino ad arrivare ad una delle residenze napolenoche ora trasformata in museo. 

Parte della residenza napoleonica

Dalla residenza napolelonica si può vedere Portoferraio dall’alto scattando foto una più bella dell’altra.

Portoferraio dall’alto

Nonostante il gran caldo abbiamo camminato per ore senza sentire la stanchezza poichè il paesaggio era talmente incantevole che ti faceva dimenticare tutto il resto. Abbiamo anche raggiunto a piedi la famosa spiaggia detta “Le ghiaie”, bellissima poichè formata interamente da ciotoli bianchissimi che fanno contrasto con il mare dal colore blu molto intenso.

La spiaggia era gremita di gente e così ci siamo solo limitati a scattare qualche foto e a gustarcela da lontano.

Spiaggia “Le ghiaie”

Infine, nella zona del porto, ci siamo rilassati guardando i numerosi negozi uno accanto all’altro che costeggiano appunto il porto.

Tappa 4

Escursione organizzata a Capo Stella più la Piastraia

La mattina prima della partenza abbiamo deciso di partecipare ad un’escursione organizzata da uno degli animatori del campeggio: 9 chilometri a piedi per visitare Capo Stella e la piastraia, una meravigliosa caletta dalle acque trasparenti.

La piastraia

Siamo partiti dal campeggio alle ore 9 e in un gruppo di 40 persone abbiamo iniziato a camminare per il paesaggio meraviglioso dell’isola d’Elba potendo vedere dall’alto sia il porto sia alcune suggestive calette della zona.

A metà percorso ci siamo fermati alla piastraia, caletta piccola ma davvero bellissima in zona Marina di Campo per fare un bagno rinfrescante.

L’acqua è trasparente di un colore semplicemente incantevole e le rocce a strapiombo sul mare lasciavano veramente senza fiato.

L’acqua trasparente della piastraia

Lì è bellissimo poter nuotare con la maschera per ammirare i vari pesci ed il fontale molto particolare. 

Abbiamo ripreso poi la marcia per rientrare in campeggio fermandoci comunque spesso per scattare foto ad un panorama davvero suggestivo. Oltretutto quel giorno il mare era pieno di barche a vela bianche che facevano contrasto con il colore blu del mare.

Golfo di Lacona visto dall’alto

Anche se è stato faticoso camminare per 9 chilometri sotto il sole ne è valsa veramente la pena.

Cosa mi è piaciuto

La natura incontaminata, il mare cristallino ed il clima secco di giorno e mite di sera fanno dell’isola d’Elba uno dei posti più belli della nostra Italia. L’esperienza del campeggio è stata molto particolare e divertente, i ragazzi erano liberi di girare per il camping da soli in tutta sicurezza e dormire sotto ad un cielo stellato è davvero una bella sensazione.

Cosa non mi è piaciuto

Il traffico di Portoferraio e la difficoltà a parcheggiare ovunque siamo andati. I parcheggi sono quasi tutti a pagamento e quei pochi liberi sono sterrati e sempre strapieni di automobili. Il cibo è molto caro, soprattutto nei negozi locali, ma a Lacona non ci sono supermercati. I più vicini si trovano a Portoferraio che dista circa 8 chilometri dal campeggio quindi non proprio comodo anche perchè le strade sono tutte in salita e discesa visto che si deve varcare il colle reciso.

Sabrina Giorgi

I consigli di Sabrina Giorgi

Se si ha una certa disponibilità economica, l’ideale sarebbe noleggiare un motorino così da girare più comodamente tutta l’isola. L’abbigliamento deve essere comodo soprattutto se si decide di partecipare a qualche escursione a piedi. Per chi arriva in macchina consiglio di portarsi da casa quanta più spesa possibile così da evitare di comprarla sul posto visti i prezzi molto alti.

Voto al viaggio
Lo consiglierei? Si