Stoccolma, capitale della nordica europea Svezia, è una città istrionica, dai mille volti e dalle tante e sorprendenti atmosfere. Nonostante Stoccolma si trovi alla medesima latitudine della Groenlandia, l’aria algida che la accarezza è dolcemente mitigata dalla corrente del golfo che giunge direttamente dal Messico.

Stoccolma vanta una popolazione di 755.000 abitanti rappresentando non solo la capitale del paese ma, al tempo stesso, la città più rilevante e importante della Svezia. La cosa precipua di questa regale ed ordinata regina del nord Europa è la percezione di armonia in ogni sua parte; capitale del verde, della pulizia e, soprattutto, città dove si consegnano i Premi Nobel.

Stoccolma regala ai visitatori un senso di pace e di equilibrio, come un dipinto perfettamente incorniciato che si lascia ammirare ed assaporare. Questa deliziosa città nordica oggi si presenta suddivisa esattamente in 5 zone principali.

Stadsholdem, unita alla città vecchia (la zona più affascinante della città) Gamla Stan, è caratterizzata dalla squisita e suggestiva presenza di botteghe di antiquariato, cafè più o meno storici e scorci dal conturbante fascino.

Ostermalm, il quartiere più elegante e raffinato della città, puntellato di splendidi palazzi, locali alla moda e caratterizzato dal celebre mercato coperto, aperto dal lunedì al sabato, dove è possibile acquistare i prodotti tipici le svedesi.

guida-di-stoccolma-1
Stoccolma, regina dell’Europa del nord

Sodermalm è un quartiere frizzante, vivace e ricco di localini, ristoranti e bar di stampo tipicamente bohemienne. In questo scanzonato quartiere di Stoccolma, si trovano deliziosi ambienti dall’atmosfera vintage e interessanti negozi di antiquariato.

Normalnn, è la quarta zona di Stoccolma foriera di cultura e svago. In questo quartiere della capitale svedese si trovano molti teatri e lussureggianti parchi. Infine c’è la zona di Kungsholmen, caratterizzata dalla presenza di grandi magazzini.

Cenni storici

Stoccolma venne fondata precisamente nel XIII secolo per fronteggiare le frequenti incursioni ed invasioni piratesche e per suffragare il commercio particolarmente florido con le città della costa sud del Mar Baltico.

Stoccolma fu un importante porto di esportazione sia di ferro che di rame che definirono la vivacità e della sua attività commerciale. Nel 1520 la regina scandinava venne conquistata da Cristiano II di Danimarca e solo nel XVI secolo, quando i danesi vennero sconfitti ed espulsi dal territorio grazie all’esercito di Gustavo Vasa, Stoccolma fu battezzata capitale svedese.

Da quel momento in poi, Stoccolma cominciò il suo cammino fiorente e florido. Tra il XVII ed il XVIII secolo sotto il regno della regina Cristina, Stoccolma iniziò ad essere un importante centro culturale. Con lo sviluppo industriale del XIX secolo, la città, divenne a tutti gli effetti una grande e rigogliosa metropoli.

guida-di-stoccolma-2
La luminosa città di Stoccolma, regale ed austera

Soggiornare a Stoccolma

La capitale svedese offre ai suoi visitatori diverse possibilità ed opzioni di soggiorno al fine di accontentare i gusti di tutti. Nonostante Stoccolma non sia tra le città più economiche d’Europa anche per l’alta qualità di vita che offre, è possibile trovare hotel, alberghi dai prezzi convenienti ma, soprattutto, ostelli caratteristici ed economici, come quelli sulle navi ormeggiate a Skeppsholmen ed a sud di Gamla Stan (città vecchia).

Come tutte le grandi città, a Stoccolma si potrà scegliere di soggiornare, per un week end o una vacanza più lunga, in alberghi che spaziano dalle 5, alle 4, alle 3 stelle e, come suddetto, in ostelli particolari. Tra i molteplici hotel siti in loco, quelli maggiormente frequentati sono il lussuoso e fastoso Grand Hotel a 5 stelle, elegante, aristocratico albergo dotato di ogni comfort e dal servizio impeccabile, o il Birger Jarl, hotel a 4 stelle celebre albergo della città dal fascino intimo e raccolto.

Per ulteriori suggerimenti, potrete consultare la guida Soggiornare a Stoccolma.

guida-di-stoccolma-chapman
Il Chapman, antico veliero ancorato a Stoccolma, uno degli ostelli più caratteristici

Cosa vedere a Stoccolma

Stoccolma, nella sua intensa e generosa bellezza, offre ai visitatori numerose attrattive, monumenti e musei all’aperto, immersi nel verde. Tra i molteplici tesori suggestivi ed accattivanti presenti a Stoccolma vanno rubricati: il Palazzo Reale, Skansen, la Chiesa di Riddarholmen ed il Castello di Drottningholm. Si tratta, indubbiamente, delle più importanti e celebri attrazioni della città, nonché di simboli riconosciuti della sua bellezza.

Il Palazzo Reale

Il Palazzo Reale di Stoccolma è la residenza della Monarchia svedese ed è ubicato nella città vecchia Gamla Stan. Il palazzo venne costruito a seguito di un violento e terribile incendio accaduto, dopo il 1697. L’edificio venne progettato e realizzato dall’architetto Nicodemus Tessin il Giovane e costituisce uno dei più grandiosi ed emblematici esempi di architettura barocca svedese.

guida-di-stoccolma-palazzo-reale
Palazzo Reale di Stoccolma, residenza della monarchia svedese

Skansen

Skansen è un museo ‘en plain air‘ di Stoccolma (il primo al mondo) creato nel 1891 da Artur Hazelius, il quale ri-costruì all’interno di questo spazio, la Svezia in miniatura trasportando, pezzo per pezzo, i 150 edifici che comprò in giro per il paese. Skansen ospita uno zoo con animali selvatici ed addomesticati nonché riproduzioni di fattorie e chiese databili intorno al ‘700, all‘800 ed al ‘900. Si tratta di una vera meraviglia a cielo aperto, imperdibile.

guida-di-stoccolma-skansen
Skansen, il museo all’aperto di Stoccolma, gioiello scandinavo

La Chiesa di Riddarholmen

La Chiesa di Riddarholmen è una delle chiese più importanti di Stoccolma edificata nell’isola di Riddarholmen, ovvero l’isola dei Cavalieri. Questa struttura venne costruita nel 1270 per i Francescani ad opera di Magnus Ladulas. Nel tardo ‘500 a questa splendida chiesa in stile gotico, venne aggiunta una monumentale guglia per volere dell’architetto fiammingo Boyen. Al suo interno, sulle pareti, sono collocati diversi blasoni dei Cavalieri ‘morti in disgrazia’.

guida-di-stoccolma-chiesa-di-riddarholmen
La Chiesa di Riddarholmen, sita nell’isola dei Cavalieri a Stoccolma

Il Castello di Drottningholm

Il Castello di Drottningholm è stato definito dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità nel 1991. La costruzione di questo monumentale e grandioso edificio risale al 1662 e, ad occuparsene ‘ab originem‘ fu l’architetto Nicodemus Tessin il Vecchio. A completare il magnifico lavoro però fu il figlio Nicodemus Tessin il Giovane. Il castello di Drottningholm assieme al Padiglione Cinese, al Parco incantevole e suggestivo che lo circonda e lo confina e al Teatro di Drottningholm, rappresenta un complesso strutturale di pregevole bellezza. L’ala sud del Castello è albergata dalla famiglia reale svedese.

guida-di-stoccolma-castello-di-drottningholm
Il Castello di Drottningholm a Stoccolma, residenza della famiglia reale di Svezia

Dove e cosa mangiare a Stoccolma

Stoccolma è una grande città in cui è possibile trovare, anche a livello gastronomico, qualsiasi tipo di cucina. Questa perla del nord Europa è caratterizzata da ristoranti, bar, cafè, di ogni genere e tipologia, al fine di accontentare e soddisfare i numerosi turisti che ogni anno vengono a visitarla.

La cucina svedese ha come alimento principale il pesce, (salmone, aringhe, merluzzo, baccalà, crostacei) re indiscusso delle tavole svedesi; ma anche la carne è molto diffusa in questa deliziosa e suggestiva città accompagnata, prevalentemente, da salse e patate. Le specialità culinarie svedesi, ed in particolare modo di Stoccolma, sono abbastanza semplici ma molto gustose grazie all’uso di condimenti e salse.

guida-di-stoccolma-kottbullar
Le Kottbullar con patate e marmellata, le tipiche polpette svedesi

I ristoranti a Stoccolma sono molteplici ed offrono diversi tipi di cucina. Essi spaziano dalla cucina tipica locale alla cucina etnica ed internazionale. Infatti in questa fredda e regale città del nord Europa si potranno gustare piatti alta cucina in ristoranti storici, caratteristici dalle atmosfere intime, raccolte e soffuse.

Tra il ventaglio opzionale offerto da Stoccolma, si possono citare alcuni dei ristoranti in cui vale la pena recarsi per una cena, un pranzo con amici, in coppia o anche ‘in solitudo’ per godere, non solo della cucina deliziosa, ma anche dell’aria particolare e intensa che si respira. I ristoranti più in auge della regina scandinava sono il Pelikan, il Den Gyldene Freden (la pace dorata) ed il Riche.

Per ulteriori consigli ed informazioni sui piatti tipici locali, potrete consultare la guida Dove e cosa mangiare a Stoccolma.

guida-di-stoccolma-den-gyldene-freden-sala
La sala all’interno del Den Gyldene Freden di Stoccolma, ristorante storico della città

Cosa fare a Stoccolma di sera

Stoccolma è una città d’arte, di cultura, di meravigliosi edifici e dalla cucina eccezionale e caratteristica. La ricchezza monumentale e multiforme di questa città magnifica si esprime anche attraverso la sua movida notturna.

Annoiarsi nella capitale svedese risulta impossibile grazie alle possibilità ed opportunità di divertimento che propone, in particolare modo, durante il fine settimana. Sono fondamentalmente due i quartieri di Stoccolma in cui sono dislocati i maggiori locali, bar, pub e discoteche.

Il quartiere di Sodermalm, quello più scanzonato, casual e selvaggio ed il quartiere di Ostermalm, il quartiere più fashion, chic e sofisticato. Tra i plurimi locali e bar serali presenti in città vanno menzionati i più frequentati, ovvero il Kelly’s, lo Snaps ed il Tradgarden.

Per ulteriori informazioni, potrete consultare la guida Cosa fare a Stoccolma di sera.

guida-di-stoccolma-tradgarden
Il Tradgarden, una delle discoteche più celebri e frequentate di Stoccolma