Data e durata:
December 20172 giorni
Tipologia di vacanza:
Arte e Cultura
Alloggio:
Hotel
Persone:
4
Costo totale:
700€
Mezzi di trasporto:
Auto
Tappa 1

GIORNO 1 – Arrivo in città

Partenza programmata da tempo per i primi giorni di dicembre, siamo partiti in quattro, una delle poche vacanze in famiglia che ancora ci concediamo.

In prima mattinata, dopo 2h30min di viaggio siamo arrivati a destinazione, pronti per la nostra prima giornata in città. 

Palazzo Vecchio

Piazza della Signoria

centro della vita politica di Firenze fin dal XIV secolo. Luogo considerato maledetto perchè terreno di scontri tra guelfi e ghibellini.

Piazza della Signoria è stata la nostra prima tappa, e pareva essere tutto fuor che maledetta.. In detta Piazza sono presenti due edifici importantissimi: Palazzo Vecchio (sede attuale del Comune nonchè interessante Museo – per gli interessati Euro 4 a persona) e il Museo degli Uffizi, il museo d’arte più conosciuto ed importante d’Italia. Ammetto che non avendo prenotato con largo anticipo non è stato possibile entrare, abbiamo preferito goderci il resto della giornata ad esplorare la città piuttosto che restare per ore e ore in coda ad attendere. Comunque uno dei luoghi più consigliati ed ammirati della città, magari un giorno partirò di proposito dedicando a quello il viaggio! 

Piazza Duomo 

In assoluto il luogo più affascinante a livello estetico.

Sempre nei pressi della Piazza, posizionato di fronte alla Cattedrale (copre quasi interamente la visuale splendida della facciata della Chiesa), troviamo il Battistero di San Giovanni, una fra le Chiese più antiche della città, dalla pianta particolare, a otto punte.

Al di là di quello che si legge sui siti di viaggio, a parer mio la Piazza è spettacolare vista dall’esterno e non credo che, avendo poco tempo a disposizione, sia una grossa perdita la visita interna dei monumenti sopra citati. La MAGIA è fuori!

Pontevecchio

Basilica di Santa Maria Novella

Luogo normalmente non considerato nella Top 10 di Firenze ma che, da viaggiatrice, consiglio per una toccata e fuga.

Basilica di San Lorenzo 

Parrocchia della famiglia DeMedici del tempo. 

Conclusa l’attività programmata per la giornata ed essendo ormai arrivata la sera ci avviamo verso l’Hotel (zona Pontevecchio), fermandoci ad ammirare la splendida vista sul fiume prima di rientrare per una doccia in vista della cena ed il successivo pernottamento.

Tappa 2

GIORNO 2 – Fine della visita

Avendo solamente un giorno ancora a disposizione la sveglia suona all’alba e intorno alle otto si è già in cammino. 

Palazzo Pitti

Voluto da Luca Pitti intorno ale 1440 per rivaleggiare con l’odiata famiglia Medici. Palazzo Pitti era all’epoca la più grande e imponente residenza privata della città.

Basilica di Santo Spirito

Basilica di Santo Spirito

Esternamente una chiesa classica, bella come le altre di Firenze, all’interno la sorpresa, la rappresentazione della nascita di Gesù ambientata nel cuore dei Sassi di Matera (note tecniche: 80mq, 110 personaggi in terracotta, riuscite ad immaginare la bellezza del presepe?) 

Pontevecchio

Ponte Vecchio

Finalmente lo ammiriamo anche di giorno, alla luce del mattino, senza “traffico” di persone in giro,con i proprietari che a mano a mano arrivano ad aprire i loro botteghini sul ponte, gioiellerie e lusso,ecco cosa si vende sul ponte più famoso della città. La vista è splendida, le sagome degli argini e dei palazzi si rispecchiano nell’acqua che lentamente scorre, un risveglio che fa pensare al meglio per la giornata. 

Piazza Michelangelo

Basilica di Santa Croce

Bella la Chiesa al suo interno e graziosa la Piazza su cui si affaccia. Ci siamo imbattuti in un mercato all’aperto, bancarelle, profumi, chiacchiere, atmosfera perfetta, tipica di dicembre e dell’arrivo del Natale. Arrivati per caso ma al momento giusto. 

Dopo aver fatto con calma ancora due passi respirando la magia di Firenze e dopo aver gustato in tranquillità un buon pranzo, tornati in zona Pontevecchio per “recuperare” la macchina siamo ripartiti, diretti a Piazza Michelangelo.

A Piazza Michelangelo non si può far altro che sedersi a guardare Firenze dall’alto, sedersi a guardare il vuoto, che comunque qualcosa di vede, sedersi a guardare e riconoscerne le bellezze. Un’ottima idea per concludere il weekend e per gridare da lontano alla città “Arrivederci”.

Cosa mi è piaciuto

Mi è piaciuta la particolarità delle varie piazze, l’impressionante numero di Chiese (tutte diverse l’una dall’altra) e la magia dei luoghi. Firenze è denominata “Città d’Arte” e lo è eccome, ma non solo perché vi è il museo degli Uffizi, senza dubbio contenente innumerevoli opere, Firenze è città d’Arte nelle strade, nelle facciate delle case, nei ponti ecc. Ovunque si guardi sembra di essere sospesi a secoli e secoli passati.

Cosa non mi è piaciuto

Firenze è continuamente bombardata di turisti, ogni giorno di ogni stagione e purtroppo nel centro storico è difficile riconoscere la voce di un vero fiorentino, e credo che già per questo motivo perda un pizzico di particolarità; inoltre questo gran numero di persone quali mi ha impedito di scattare una fotografia carina (e ricordo che era INIZIO DICEMBRE!!!)

Andrea Gazzolo

I consigli di Andrea Gazzolo

Vi consiglio di trascorrere qualche giorno a Firenze, non troppi perché in realtà la città non ha grandi dimensioni e ci si sposta bene a piedi, è una “gita” per tutte le età, bambini, ragazzi (molti pub aperti la sera) e anche anziani. Vi consiglio di visitare Firenze, magari aggiungendo qualche tappa tipica della toscana, come ad esempio Pistoia (meno di 1h di viaggio in auto), Siena (1h15min) o magari più sulla costa verso Pisa (1h30min). Firenze è bellissima, attenti però ai mesi estivi!!!

Voto al viaggio
Lo consiglierei? Si