Savona è una provincia della Liguria che conta circa 60600 abitanti e di estende per 65,31 kmq. La città si trova sulla Riviera Ligure di Ponente, nel punto di giunzione di due torrenti, il Lavanestro e il Letimbro, e alla congiunzione di due grandi autostrade italiane: l’autostrada dei fiori e la A6.

Si tratta di una città molto rinomata per le sue bellezze architettoniche e per le sue spiagge. Grazie anche al clima mite di tipo mediterraneo, offre una estate calda e ventilata e inverni non troppo rigidi, grazie al sistema collinare che la circonda e la protegge.

Cenni storici

La zona del Priamar era stata già abitata in epoche antichissime come dimostrato dai ritrovamenti di antichi manufatti preistorici. La città ha avuto grandi ribaltamenti di potere durante la sua esistenza, tuttavia dopo dure lotte è sempre rimasta un grande punto di appoggio e di controllo per Genova, la più grande repubblica marinara che la fiancheggiava.

Come la maggior parte dei porti liguri la città dovette fronteggiare gli attacchi di molti pirati saraceni ma questo tipo di prova la portò a fortificarsi e rendersi uno dei punti di scambio commerciale più importante della costa ligure assieme a Genova. Questa rivalità portò la repubblica marinara a muovere sempre guerra contro Savona, la quale cadrà e diverrà un semplice porto affiliato a Genova.

Storicamente è stata la terza sede della Chiesa assieme a Roma e Avignone. Con Napoleone diverrà un importante nodo ferroviario e svilupperà grandi industrie belliche nei suoi porti. Questo la porterà ad essere gravemente danneggiata durante la seconda guerra mondiale. Nel periodo più recente, durante gli anni di piombo, la città diverrà protagonista di alcuni attacchi terroristici.

Guida di Savona
Uno scorcio di Savona

Cosa vedere a Savona

Ecco un elenco delle principali attrazioni che potrete visitare a Savona e nei suoi dintorni:

La cattedrale dell’Assunta

Il centralissimo duomo della città di Savona si presenta di grandissimo pregio con decorazioni in stile barocco e una grande facciata. La sua costruzione fu decisa dalla repubblica Genovese e divenne sede della diocesi della città. Al suo interno vi sono numerose opere d’arte di infinito pregio e grandiosi decorazioni. Questa sorge dove una volta vi era il convento di San Francesco del quale si può vedere solo il chiostro che è stato annesso all’odierna cattedrale.

Cattedrale dell'Assunta a Savona
La facciata della cattedrale dell’Assunta

Cappella Sistina

Omonima di quella romana, questo luogo di culto fa parte della struttura della cattedrale dell’Assunta ed è raggiungibile attraverso il chiostro dell’antico convento francescano. Il principale scopo della Cappella Sistina è quello di riposo per la famiglia di Papa Sisto IV, e negli anni è stata modificata fino a renderla internamente un grandissimo esempio di arte rococò.

Fortezza del Priamar

Questa antica fortificazione capeggia sulla costa della città di Savona. Una volta era sede dell’antico potere della città e serviva per difendere il passaggio che conduceva alla vicina Genova e per sostenere le forze nel porto savonese. La Fortezza del Priamar oggi è sede di un museo civico che ospita una collezione di opere archeologiche della zona. Fu edificato sopra un’antica cattedrale del marchesato di Savona, distrutta dal potere della città per evitare di trovarsi in cattive sorti durante gli attacchi.

Fortezza del Priamar di Savona
La Fortezza del Priamar di Savona

Finale Ligure

Si tratta della zona provinciale della città di Savona. Di grande pregio questo paese si è formato grazie a 3 piccoli borghi preesistenti. La zona storicamente è rimasta un nodo tra la Francia e l’Italia e si è sempre difesa dalle minacce delle varie forze che la circondavano. Oggi, Finale Ligure è un’ambita metà turistica soprattutto per le sue bellissime spiagge frequentate da moltissime persone durante l’estate.

Le spiagge di Savona

Savona propone una grande scelta balneare per il turismo estivo, con diversi chilometri di costa adibita all’accoglienza dei turisti tra spiagge libere e altre private. Il litorale si suddivide in 4 zone principali: il prolungamento a mare, la spiaggia delle Fornaci, quella della Natarella e quella di Zinola.

Il prolungamento a mare è quello più vicino al centro della città ed è anche quello più facile da raggiungere, conta 1 km di spiaggia con bagni attrezzati ed altri liberi. Quella delle Fornaci è sempre di 1 km ed ha una sola spiaggia libera, per il resto la zona è ben fornita di ogni tipo di comodità per la balneazione. La spiaggia della Natarella è lunga 1,5 km e al contrario di quella prima citata che è la più caotica, questa vanta di grande tranquillità. Infine la spiaggia di Zinola è quella con più spiagge libere e con la possibilità di avere più tranquillità, anche se è punto di passaggio di molte navi.

Torre Leon Pancaldo

Questa torre si trova nel porto di Savona ed è una particolare torre che faceva parte dell’antica cinta muraria medievale della città. E’ molto importante, soprattutto per i cittadini savonesi, perché è il simbolo della città e anche simbolo della forza della popolazione savonese che nonostante le molte invasioni rimase sempre conforme alle sue ideologie indipendentiste.

Guida di Savona
La Torre Leon Pancaldo

Palazzo della Rovere

Questo palazzo è particolarmente importante poiché fu realizzato per volontà di Giuliano della Rovere, futuro papa Giulio II. Doveva fungere da sua dimora, ma l’elezione dopo la morte del suo acerrimo nemico, Rodrigo Borgia, lo portò a Roma e l’opera rimase incompiuta per molti anni. Il palazzo tuttavia fu portato a termine, mostrando alla città la propria magnificenza.