La cappella Sistina di Savona è un luogo di culto facente parte del complesso della Cattedrale di Maria Assunta. Come quella più celebre di Roma anche questa prende il nome da Papa Sisto IV, e la sua particolare decorazione la rende un piccolo gioiello dentro alla città di Savona.

Il motivo, singolare, di erigere questa cappella a nome di un papa deriva anche dal fatto che Savona ha dato i natali a numerosi papi nel corso dei secoli, rendendola una città di riferimento per questa carica e per la fede cattolica italiana nel tempo.

Cenni storici

La decisione di erigere questa cappella avvenne tra il 1481 e il 1483 per volere del papa Sisto IV al fine di diventare un mausoleo per ospitare le tombe dei suoi genitori, ovvero Leonardo della Rovere e Luchina Monteloeni, tutti e due originari e abitanti della città di Savona. Più avanti fu l’ultimo discendente della famiglia Della Rovere nel suo ramo ligure, ovvero Francesco Maria, a ordinarne il rifacimento tra il 1762 e il 1764. Si decise di ricoprire di stucchi e pitture l’interno. Queste opere furono affidate agli artisti Brusco e Tagliafichi. L’unica parte rimasta uguale è il sepolcro dei genitori del papa che è stato eseguito anni indietro dai fratelli D’Aria.

Facciata principale, il suo stile gotico risulta molto semplice e sobrio
Facciata principale, il suo stile gotico risulta molto semplice e sobrio

Descrizione

La facciata principale della cappella Sistina è in uno stile gotico molto semplice, senza troppe decorazioni. Risulta molto pulita, tranne per il grande rosone centrale e si affaccia su un chiostro che fa parte del convento di San Francesco.

Il fianco destro è interamente affrescato sfruttando la tecnica del Trompe l’oeil. Gli interni si presentano con delle linee architettoniche piuttosto semplici. Infatti è composta da una navata unica e rettangolare che è sovrastata nella zona più alta dauna volta a vela.

L’abside è a pianta quadrata ed è coperto da una cupola. Inizialmente la cappella era interamente affrescata dal Manzone, i cui lavori sono stati poi coperti con la ristrutturazione avvenuta sotto l’ordine di Francesco Maria Della Rovere. In sostituzione di questi sono state poste delle decorazioni in vivace stile rococò.

Abiside della Cappella, i suoi affreschi antichi sono poco visibili, al loro posto ci sono numerosi elementi decorativi in stile rococò
Abiside della Cappella, i suoi affreschi antichi sono poco visibili, al loro posto ci sono numerosi elementi decorativi in stile rococò

Come arrivare

Dalla stazione si può raggiungere in autobus, con fermata in piazza del duomo o corso Italia, o in macchina parcheggiando a metà strada per poi proseguire a piedi. In quest’ultimo caso, dalla stazione bisogna prendere via Giovanni Minzoni, superare l’incrocio con corso Ricci e attraversare il fiume seguendo via Sormano, da qui si trova una vasta area parcheggio dove si suggerisce di lasciare la macchina. Il posteggio esce in Piazza dei Popoli, da li basta prendere via XX settembre e appena si trova l’incrocio con via Verzellino prendere questa strada per arrivare diretti a piazza Sisto IV.

Orari

La Cappella Sistina di Savona è aperta nei seguenti orari:

  • Lunedì dalle 10:00 alle 12:00,
  • Mercoledì, Sabato e Domenica dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 16:00 alle 18:00
L'organo della Cappella che è stato restaurato recentemente
L’organo della Cappella che è stato restaurato recentemente

Contatti

Telefono: 39-0198389636
Fax: +39-0198389642
Indirizzo: piazza Duomo, s.n.c. – 17100 Savona
Web: www.amei.biz
Email: assoamicipatrimonio@libero.it