Piazza Maggiore è la piazza principale di Bologna, e  fu costruita nel XIII secolo, ovverosia quando i bolognesi iniziarono a sentire l’esigenza di una piazza dove poter allestire i propri mercati per favorire il commercio della città. Sul terreno che ospita la piazza sorgevano diversi edifici, che furono dapprima acquistati dal comune, quindi abbattuti per liberare il terreno dalla loro presenza e permettere la costruzione della piazza stessa.

Nel XVI secolo l’intera piazza fu sottoposta a diversi interventi di restaurazione ed abbellimento generale, per volontà di Papa Pio IV e del cardinale legato Carlo Borromeo. Grazie a queste migliorie vennero alla luce Piazza del Nettuno e la meravigliosa fontana che ivi sorge, sulla quale spicca appunto la famosa statua di Nettuno realizzata dal noto scultore fiammingo Giambologna.

Su Piazza Maggiore si affacciano tutt’oggi gli edifici più importanti dell’antica città medievale, il più conosciuto dei quali, nonché il più datato, è il Palazzo dei Podestà. Situato al limitare Nord della piazza, ed edificato attorno al 1200, esso fu originariamente sede, come suggerisce il nome stesso della struttura, del podestà e dei suoi funzionari. Nello stesso complesso che forma il Palazzo dei Podestà è presente il Palazzo di Re Enzo, costruito successivamente come ampliamento degli uffici comunali, e per questo ribattezzato Palatium Novum.

Piazza Maggiore, la piazza principale di Bologna
Piazza Maggiore, la piazza principale di Bologna

Piazza Maggiore confina ad Ovest con il Palazzo Comunale (o Palazzo d’Accursio), un enorme complesso architettonico che funge oggi da sede per gli uffici del Comune di Bologna, e che ospita inoltre la Collezione Comunale d’Arte ed il Palazzo Morandi. Al versante Sud si erge invece l’incompiuta Basilica di San Petronio, famosa per essere uno degli esempi di architettura gotica italiana, la cui costruzione iniziò nel XIII secolo ma non fu mai portata a termine.

Sul lato Est si trova invece il Palazzo dei Banchi, consistente sostanzialmente in una facciata creata dai disegni di Giacomo Barozzi ed eretta tra il 1565 ed il 1568, allo scopo di sostituire le vecchie costruzioni decadenti che si trovavano lungo quel fronte di Piazza Maggiore, pur nel rispetto degli sbocchi delle varie strade che vi confluivano.

Un’altra caratteristica interessante del Palazzo dei Banchi è che la prosecuzione del suo portico si interseca con il portico dell’Archiginnasio, la sede medievale dell’università di Bologna, divenuta oggi una delle più importanti biblioteche di tutta Europa.

V’è poi un altro edificio storico che s’affaccia sulla piazza: il Palazzo dei Notai, costruito dalla Società dei Notai nel 1381 allo scopo di farne la propria sede. Questo palazzo è stato eretto in due periodi differenti, poiché la porzione di esso che s’affaccia sulla Basilica di San Petronio è proprio del 1381, mentre quella che dà su Palazzo d’Accursio fu rifatta da Bartolomeo Fioravanti nel 1437.

Piazza Maggiore di sera, con uno scorcio di Palazzo d'Accursio e del Palazzo del Podestà
Piazza Maggiore di sera, con uno scorcio di Palazzo d’Accursio e del Palazzo del Podestà

Il Palazzo dei Notai fu inoltre restaurato completamente nel 1908, per opera del famoso restauratore italiano Alfonso Rubbiani.

La porzione centrale di Piazza Maggiore comprende una vasta piattaforma pedonale, nota con il nome di crescentone, che vide la luce nel 1934. Sul lato orientale di questa piattaforma si possono ancora vedere i danni ad essa provocati da un incauto carro armato americano, in occasione della liberazione della città dalle forze nazifasciste il 21 Aprile 1945, mai riparati poiché considerati un’importantissima vestigia storica.

Come arrivare a Piazza Maggiore

Piazza Maggiore è situata all’indirizzo Piazza Maggiore, 40124 Bologna (BO), e può essere raggiunta sia mediante bus, tramite gli autobus che coprono le seguenti tratte: n° 11, n° 13, n° 19, n° 20, n° 25,  n° 27, n° 29, n° 30, A e B, sia a piedi. Essendo una zona a traffico limitato, il modo più rapido e pratico per avvicinarsi ad essa in automobile è imboccare le uscite numero 11/11 bis-12, direzione centro, della tangenziale.

Contatti

Palazzo dei Notai: 051 203401

Palazzo d’Accursio: 051 203040

Biblioteca Comunale dell’Archiginnasio: 051 276811