Probabilmente starete già facendo i salti di gioia perché avete acquistato i vostri biglietti per un volo low cost o di un treno super veloce che vi condurrà nella splendida capitale tricolore, alla scoperta di un mondo pieno di arte, architettura, storia, bellezze naturali e monumenti di Roma. La vostra vacanza romana dovrà essere perfetta e per garantirvi che sia così dovreste cominciare a studiare un po’ la città e annotarvi tutto ciò che non volete assolutamente perdervi.

È chiaro che dovrete scegliere il numero di luoghi, attrazioni e monumenti di Roma da visitare in base al numero di giorni in cui soggiornerete in città. Se la vostra visita dura solo tre giorni scegliete prima le cose più importanti e poi se riuscite a guadagnare del tempo potrete dedicarvi ad alcuni extra inaspettatamente piacevoli.

monumenti-di-roma
Mappa con i monumenti di Roma

Dovete anche chiedervi che tipo di vacanza desiderate vivere. Anche se sembra palese che chi sceglie una città come Roma voglia viverla fino in fondo, c’è chi preferisce visitare solo le mete più popolari oppure dare uno sguardo panoramico a bordo di uno dei tanti pullman e bus turistici, sia diurni che notturni, a favore di un maggior tempo trascorso in hotel, magari viziandosi con lussuose spa, aperitivi frizzanti e piscine da sogno. Ed ancora, c’è chi conserva le energie per vivere la Roma notturna, quella spavalda ed intraprendente versione della città eterna che affascina tribù di giovani ed anche le persone con qualche anno in più ma che amano ancora divertirsi

Nella redazione del vostro itinerario personale, sicuramente dovrete includere le piazze più belle, le fontane ed i monumenti di Roma più popolari, potendo ad esempio scegliere fra quelli indicati di seguito.

La Fontana di Trevi

Realizzata sotto il pontificato di Clemente XII nel 1735 d.C. davanti Palazzo Poli, questa splendida opera frutto del genio dell’architetto Nicolò Salvi viene ancora oggi alimentata dall’acquedotto Vergine, progettato nel lontano 19 d.C.dal console Agrippa. Sono tante le ipotesi che portano alla sua denominazione: c’è chi crede che il nome derivi da “Trivia”, la fanciulla che indicò ad Agrippa la sorgente che alimenta la fontana; altri invece ritengono più realistica l’allitterazione del toponimo latino “regio trivii” con il quale molto probabilmente si indicava la peculiarità della Fontana di Trevi di avere tre getti d’acqua oppure l’incrocio delle tre strade.

fontana-di-trevi
Alcune statue della Fontana di Trevi

Il Colosseo

Altrimenti nota come Anfiteatro Flavio, questa struttura deve il suo nome all’imponente statua di bronzo di Nerone, che proprio per le sue notevoli dimensioni era definita “Il Colosso di Nerone”. Se l’esterno del Colosseo è affascinante e fa parte fortemente della scena romana, l’interno lo è ancora di più, facendo rivivere con i suoi resti le battaglie e le vittorie di gloriosi guerrieri e gladiatori, spettacolo assai gradito dagli imperatori romani. Si consiglia vivamente il tour guidato notturno, con un gioco di luci soffuse ed ombre che saprà di certo conquistarvi.

Colosseo-di-roma
Un particolare delle arcate del Colosseo

L’Altare della Patria

Costruito per decisione del Parlamento Italiano in onore del sovrano Vittorio Emanuele II, l’Altare della Patria rappresenta solo una piccola parte dell’intero complesso del Vittoriano, anche se la collettività ha attribuito la prima denominazione alla struttura intera. Con la sua struttura ascendente, le sue terrazze e scalinate che giungono fino ai Templi laterali ed al portico neo-classico, l’Altare della Patria vi sorprenderà, grazie anche alle fontane che rappresentano la costa Adriatica (Leone di San Marco) e la costa Tirrenica (lupa di Roma e sirena Partenope).

Altare-della-Patria
Una vista suggestiva dell’Altare della Patria

Piazza di Spagna

In un solo luogo avrete così tante cose da vedere da tenervi occupati un intero pomeriggio. Oltre alla piazza stupenda, con le sue linee e geometrie studiate attentamente, potrete ammirare la Colonna dell’Immacolata Concezione, la Fontana della Barcaccia, la famosa scalinata, che è stata la location di numerosi show televisivi e sfilate di moda, ed infine la Trinità dei Monti, che si trova in alto al termine della suggestiva scalinata antistante Piazza di Spagna. Facilmente raggiungibile in metropolitana con la linea A, scendendo alla fermata “Piazza di Spagna”.

Piazza di Spagna a Roma
La suggestiva piazza di Spagna. Sullo sfondo la Trinità dei Monti

I Musei Capitolini

Risalenti al lontano 1471 quando Papa Sisto IV donò alla città di Roma ed al suo popolo un gruppo di statue in bronzo che si sono conservate perfettamente al Laterano, opere che costituirono poi il nucleo principale della prima raccolta. Le collezioni che si possono apprezzare nei Musei Capitolini sono il frutto di continui omaggi dei vari pontefici, di opere provenienti dal Vaticano, dagli scavi di Roma oppure appositamente acquistate per esaltare il valore di questa attrazione romana.

I Musei Capitolini di Roma
Una vista esterna dei Musei Capitolini

I Fori Imperiali

Forse il modo migliore per rivivere la Roma Antica è quello di visitare i resti dei Fori Imperiali, venuti alla luce nel 1998 durante gli scavi per il Foro di Nerva. Furono dunque aperti altri cantieri di scavo: quello del Foro di Cesare, Foro della Pace, Foro Traiano e del Foro di Augusto. Sono emerse strutture dalle dimensioni in pianta considerevoli, colonnati maestosi, decorazioni di pregio come le Cariatidi, statue e suppellettili di diverso tipo. Un viaggio unico per emozioni indimenticabili.

fori-imperiali
Una vista notturna dei Fori Imperiali

Il Pantheon

Si tratta, in realtà, di una basilica consacrata al culto cattolico nel 609 ed uno dei monumenti di Roma che si sono meglio conservati fino ad oggi. La sua geometria circolare è la sua caratteristica principale e sulle sue pareti perimetrali si poggia leggiadra l’enorme cupola con il famoso lucernario che illumina gli interni. Il Pantheon è di certo pane per denti di chi ama l’architettura vera e propria, potendo scoprire cornicioni, colonnati corinzi, navate, nicchioni, frontoni, architravi e marmi di prestigio. Dopo aver ammirato la struttura dedicate qualche minuto alla sua storia e sarete colpiti dalle tante vicissitudini che lo hanno visto protagonista.

pantheon-di-roma
Uno scorcio del Pantheon di Roma