Presentato in pompa magna quasi 10 anni fa (eravamo nel 2008), il Mammut di Gardaland rappresenta una delle principali attrazioni del parco divertimento più conosciuto d’Europa. In pochi anni, infatti, il Mammut è già diventato un vero e proprio ‘classico’ per i visitatori di Gardaland, grazie alla sua alta capacità oraria e al suo lungo percorso.

In occasione della inaugurazione della 23esima stagione del parco a tema di Gardaland, precisamente il 19 marzo del 2008, la nuova giostra del Mammut è stata aperta al pubblico. Si è trattata di una vera e propria necessità da parte dell’amministratore delegato del Parco, Aldo Maria Vigevani, di bissare il grandissimo successo di pubblico (e di critica) della precedente giostra a tema di Gardaland, il meraviglioso Fuga da Atlantide.

Il percorso del Mammut, montagne russe decisamente adatte alle famiglie che vogliono divertirsi coi bimbi più piccoli
Il percorso del Mammut, montagne russe decisamente adatte alle famiglie che vogliono divertirsi coi bimbi più piccoli

Scenario che riporta la fantasia del visitatore ai ghiacci dell’Artico, con neve, ghiacci e dirupi che, nella stagione estiva, assumono ancora più fascino. L’ispirazione di questa tematica è quella di un ritrovamento avvenuto negli anni ’40, in cui un gruppo di scienziati in spedizione al Polo Nord scoprono per caso un fantastico esemplare di mammut, perfettamente conservato dal rigore del gelo. Per portare gli scienziati e i materiali necessari allo studio, viene quindi costruito uno speciale treno, che deve viaggiare in condizioni estreme.

La missione comincia, ed è qui che arriva il colpo di scena: durante i lavori di scavo, l’animale si risveglia misteriosamente dal secolare sonno. Il panico regna sovrano tra gli scienziati, che si recano affannosamente sul trenino polare per poter sfuggire alle grinfie del mammut, confuso ed aggressivo. E’ proprio questa l’ambientazione che si vuole ricreare con i visitatori, che partono per una missione polare, con partenza dal campo base con i ricercatori, l’arrivo nel luogo degli scavi e la faticosa fuga dopo il risveglio del Mammut.

Le scenografie suggestive e curate nei minimi dettagli del Mammut, forse la più amata dalle famiglie in visita a Gardaland
Le scenografie suggestive e curate nei minimi dettagli del Mammut, forse la più amata dalle famiglie in visita a Gardaland

L’attrazione è proprio il trenino su cui sarete costretti a fuggire. Si tratta di montagne russe in acciaio, costruite dalla ditta olandese Vekoma, che rappresentano le terze montagne russe del parco divertimenti di Gardaland in ordine di costruzione, oltre ad essere quelle col tracciato più lungo in Italia.

L’area, di circa 5.000 metri quadri, sorge in una zona dove, prima, vi erano attrazioni minori: oggi, queste montagne russe che non raggiungono grandi altezze (13,75 metri il punto più alto), ma che si sviluppano molto in lunghezza (che fanno sì che questo percorso duri ben 4 minuti), raggiungono una velocità massima di poco più di 50 chilometri orari. Non sono presenti inversioni, motivo per il quale queste sono delle montagne russe più che consigliate per le famiglie con bambini a carico. Il carico massimo per ogni singolo giro è di 32 persone, divise in 3 vetture.

Ghiaccio, neve e freddo nelle calde estati di Castelnuovo del Garda. Contraddizione? No, il Mammut di Gardaland!
Ghiaccio, neve e freddo nelle calde estati di Castelnuovo del Garda. Contraddizione? No, il Mammut di Gardaland!

I numeri di questa attrazione sono davvero ‘importanti’: l’estensione è di circa 5mila metri quadri, come detto, e tutta la struttura è composta di ben 5.300 bulloni tra basamenti e giunture binario. Per la costruzione del Mammut, inoltre, sono stati impiegati oltre 500 mila kg di ferro.

Ma la vera attrattiva del Mammut, più che la parte tecnica, è l’impressionante allestimento scenografico, curato fin nei minimi dettagli. A titolo di esempio, basti pensare che per la ricostruzione del campo base, i laboratori scenografici di Gardaland hanno impiegato dei veri camion d’epoca, utilizzati dai marines americani durante la Seconda Guerra Mondiale (i GMC CCKW-352), recuperati in Francia e fatti arrivare appositamente in Italia per l’allestimento di questa attrazione. Dettagli, insomma, che però fanno ben capire perché Gardaland sia considerato il parco divertimenti numero uno in Italia!

E' sempre Natale sul Mammut a Gardaland!
E’ sempre Natale sul Mammut a Gardaland!

Come arrivare al Mammut

Il Mammut è una delle attrazioni più facili da raggiungere, tra quelle del Parco. Per raggiungelo rapidamente, dall’entrata del Parco il percorso consigliato è questo: una volta varcati i cancelli di ingresso, girate a destra, superate l’orologio floreale, e poi girate a sinistra per passare sotto il tunnel ferroviario. Dopo, proseguire sempre dritto fino ad arrivare all’ingresso di Prezzemolo Land; una volta arrivati, girate a sinistra seguendo le indicazioni per il Blue Tornado. Proseguite quindi sempre dritto, e poco dopo aver superato le montagne russe del Blue Tornado, troverete l’ingresso per il Mammut sulla sinistra.