Il Lungomare Trieste è uno dei simboli di Salerno, a cui i salernitani sono legati in maniera quasi viscerale: il grande viale alberato, che costeggia in pieno centro il Mar Tirreno, è largo una trentina di metri e lungo circa 2 chilometri e mezzo. D’estate ma anche d’inverno, ogni salernitano DOC, a tutte le ore, si concede una passeggiata sul Lungomare per godere di un panorama davvero mozzafiato!

Cenni storici

Il Lungomare Trieste, fino all’Ottocento, non era ancora stato creato. I primi lavori di avanzamento della strada avvennero solo nei primi decenni del Novecento, in contemporanea con la creazione dei Giardini Comunali sul lato nord, nei pressi del Palazzo della Provincia; fu, peraltro, la costruzione di questo viale a dare impulso (o comunque ad anticipare) all’edificazione dei principali palazzi istituzionali della città.

Il tratto attuale, come detto della lunghezza di circa 2 chilometri e mezzo, fu realizzato solo dopo i bombardamenti del 1944, utilizzando le macerie stesse; prima di allora, la lunghezza del Lungomare Trieste era di poco più di un chilometro.

Lungomare di Salerno
Uno scorcio del Lungomare di Salerno

Descrizione

L’attuale conformazione del viale risale agli anni ’50, in cui viene definitivamente realizzato il porto turistico nella la parte meridionale, oltre al Monumento al Marinaio di Piazza della Concordia; d’altronde, il principale promotore dell’opera era proprio il sindaco di Salerno, Alfonso Menna. Nella parte esterna, quella verso il centro della città, correva un binario che, in una fase iniziale, aveva lo scopo di trasportare i treni merci verso il porto, mentre negli anni più recenti, fu utilizzato per scopi turistici; da diversi anni, inoltre, è in progetto la sua demolizione.

Sul versante opposto noterete la storica Spiaggia di Santa Teresa, non balneabile a causa degli scarichi delle fogne che convogliano in mare; durante l’estate, su questa spiaggia viene svolto uno degli eventi più conosciuti di Salerno: il Torneo di Santa Teresa, un campionato di beach soccer tra i vari quartieri della città.

Agli inizi degli anni Novanta, sotto la giunta Giordano, il Lungomare Trieste è stato sottoposto ad un’importante opera di rivalorizzazione, che lo consacra definitivamente come uno dei lungomari più belli d’Italia.

Oggi, il grande giardino è costituito da tre viali alberati paralleli tra loro, separati da grandi aiuole inframezzate da palme, che tra il 2006 e il 2007 furono infestate da un parassita che comportò l’abbattimento delle stesse, ripiantate qualche anno dopo, nel 2012. Grazie alla Lungomare Trieste, i salernitani e i turisti possono godere di un panorama impareggiabile sul Golfo di Salerno.

lungomare-trieste-salerno
Uno degli slarghi del Lungomare Trieste

Come arrivare

A piedi

Il Lungomare Trieste è situato in pieno centro a Salerno, ed è situato a poche centinaia di metri dalla stazione. Una volta usciti dalla stazione e raggiunto il piazzale antistante, imboccate Piazza Vittorio Veneto e, dopo una settantina di metri, proseguite per Corso Vittorio Emanuele/Via Clemente Mauro; dopo una trentina di metri, girate a destra per Corso Giuseppe Garibaldi, proseguite per circa 70 metri fino ad incrociare, sulla vostra sinistra, Via Giacinto Vicinanza; imboccatela, e dopo un centinaio di metri vi troverete in Piazza della Concordia, l’estremità a sud del Lungomare Trieste.