Le Isole Tremiti sono un arcipelago situato nel Mare Adriatico, a circa 22 chilometri a nord dal promontorio del Gargano. Si tratta di un comune sparso, con circa 450 residenti e amministrativamente appartenente alla provincia di Foggia, in Puglia.

Il comune è parte del Parco Nazionale del Gargano, e dal 1989, parte del suo territorio costituisce la splendida Riserva Naturale Marina Isole Tremiti. Si tratta del secondo comune meno popoloso dell’intera Puglia, e di quello meno esteso: eppure, è una delle principali mete turistiche della regione, grazie soprattutto al suo splendido mare.

Cosa vedere alle Isole Tremiti

L’arcipelago è composto da sei isole, di cui parliamo più dettagliatamente nei rispettivi sottoparagrafi. Si tratta, come detto, di un arcipelago a forte vocazione turistica, sia per le splendide spiagge che lo compongono, sia per la presenza di diversi reperti archeologici e attrattive culturali che destano l’interesse di molti.

isole tremiti
L’isola di San Nicola vista dall’alto

San Nicola

Si tratta della principale delle Isole Tremiti, sede comunale e principale meta turistica e culturale dell’arcipelago. E questo, nonostante di fatto sia la più piccola tra le tre principali. Circondata da un mare cristallino, essa presenta anche tracce di storia risalenti all’Età del ferro (i fori di palificazione) o ancora all’età ellenistica, come la famosa Tomba di Diomede.

Nella necropoli dove si trova la Tomba è presente una cisterna, detta vasca di San Nicola, collocabile tra il I secolo a.C. e il I secolo d.C. Sotto la sede del municipio, poi, sono presenti resti di una domus romana. Di più recente costruzione è la bellissima Abbazia di Santa Maria a Mare (XI secolo), mentre all’interno della cinta muraria è presente il convento-castello dell’isola e la Chiesa di Santa Maria a Mare, costruita dai benedettini (1045) sui resti di una chiesa preesistente.

San Domino

San Domino è la abitata e la più grande delle Tremiti, e per estensione è anche la prima isola della Puglia. Meravigliose sono le insenature e le grotte della sua costa, di cui vanno ricordate almeno la Cala delle Arene, la Cala dello Spido, la Punta Matano e la Cala Matana (a cui Lucio Dalla dedicò un album, Luna Matana), tra le altre. Ma va ricordata soprattutto la splendida Grotta delle Viole, che deve il suo nome alle migliaia di fiori selvatici presenti al suo interno o, secondo alcuni, al colore delle alghe che ne ‘tappezzano’ le pareti.

isole tremiti
L’isola di San Domino sullo sfondo: è la più grande e la più popolosa delle Tremiti

San Domino è l’isola delle Tremiti con gli insediamenti più antichi, coi resti di un villaggio risalenti al Neolitico (VII millennio a.C.). Il nome dell’isola deriva da un martire omonimo, e anche qui è testimoniata la presenza dei benedettini con la grande cisterna (detta cisterna dei Benedettini) nell’omonima cala. Si tratta, in ogni caso, dell’isola con maggiore offerta turistica tra le Tremiti.

Capraia

E’ la seconda isola per grandezza, ed è disabitata. Deve il suo nome, probabilmente, alla presenza animale della capra selvatica, che un tempo era molto numerosa sull’isola. Anche qui sono numerose le calette, oltre a Gli Scoglietti, un gruppo di sei grandi scogli. Piccola curiosità: dal 1998, alla profondità di circa 14 metri, è sommersa una statua di Padre Pio dell’altezza di circa 3 metri (la più alta del mondo), creata dallo scultore foggiano Domenico Norcia.

Pianosa

La quarta isola per grandezza, anch’essa è disabitata. La sua limitata altezza (il picco è di 15 metri sul livello del mare) fa sì che essa venga quasi totalmente sommersa durante le mareggiate. Pianosa rientra nella Zona A della Riserva Naturale Marina delle Isole Tremiti, ovvero è Riserva Marina Integrale: vi è divieto assoluto di approdo, navigazione e pesca entro i 500 metri dall’isola.

isole tremiti
Le acque cristalline e limpide dell’isola di Pianosa

Il Cretaccio e La Vecchia

Il Cretaccio, più che un’isola, è uno scoglio, ed è ovviamente anch’esso completamente disabitato. Ha una superficie di circa 4 ettari, con uno sviluppo costiero di circa 1.300 metri. Anche La Vecchia è uno scoglio, dalle dimensioni ancora più ridotte.

Hotel alle Isole Tremiti

Sono diverse le strutture presenti in questo arcipelago, nella quasi totalità concentrate sull’isola di San Domino, che ha un buon numero di alberghi per i turisti. In questo paragrafo, ve ne consigliamo in particolare due, quelli dal miglior rapporto tra qualità e prezzo.

La hall dell’Hotel Kyrie, albergo a 4 stelle situato su San Domino

Il primo di essi è senza dubbio l’Hotel Kyrie, situato a meno di un chilometro dalla spiaggia (a San Domino). E’ un 4 stelle circondato da una pineta che, tra i servizi offerti, propone una piscina all’aperto con una terrazza solarium e un bar a bordo piscina, un ristorante con piatti tradizionali pugliesi, una spiaggia privata in una baia (senza costi aggiuntivi). Le camere, tutte climatizzate, sono dotate di minibar, TV e bagno privato; alcune vantano un balcone con vista sulla pineta. Più che consigliato!

L’altro hotel che vi suggeriamo è il 3 stelle Hotel Gabbiano, a circa 500 metri da Cala Matano, che ha camere climatizzate che dispongono di balcone, TV a schermo piatto, minibar e bagno privato con asciugacapelli e set di cortesia. Questo albergo, inoltre, offre anche un  centro benessere, un centro fitness e un ristorante specializzato in piatti di pesce, oltre ad un bar con terrazza panoramica e la connessione wifi gratuita nelle aree comuni. Ottimo il rapporto tra qualità e prezzo!

isole tremiti
Gli esterni dell’Hotel Gabbiano

Ristoranti alle Isole Tremiti

Avete presente il bene che si dice attorno alla cucina pugliese? Ebbene, le Isole Tremiti non fanno di certo eccezione! In questo paragrafo, vi consigliamo un paio di ristoranti (anch’essi entrambi a San Domino) che, ne siamo sicuri, di certo riusciranno a non farvi rimpiangere la cucina di casa vostra!

Il primo di questi è il ristorante La Fenice, che presenta una location davvero suggestiva ed è uno dei ristoranti a base di pesce di maggiore qualità di tutto l’arcipelago. Prezzi più che ‘onesti’ rispetto alla qualità, e personale cortese e attento a soddisfare ogni vostra esigenza. Il top!

Molto ben recensito è anche il Ristorante Gabbiano, la cui cordialità nel servizio è uno (e solo uno!) dei punti di forza. Vista mozzafiato sul mare, qualità incredibile delle materie prime, cucinate secondo la tradizione pugliese e, in alcune serate, anche buona, buonissima musica. Insomma: cosa cercate di più?!

Clima e Meteo delle Isole Tremiti

Questo arcipelago presenta un tipico clima mediterraneo, con una temperatura che porta ad inverni miti ed estati calde, anche se quasi mai aride. La piovosità è molto limitata, e comunque circoscritta al periodo tra autunno e inverno, e le temperature estive sono mitigate dalla presenza della brezza marina.