Isola di Vulcano è una delle meravigliose Isole Eolie, in particolare quella che nell’antichità era devota al dio Vulcano, da cui prende ovviamente il nome. Da un punto di vista amministrativo appartiene al comune di Lipari, la cui isola è anche il ‘motore’ commerciale e turistico delle Eolie, una delle mete turistiche principali della Sicilia.

Oltre che alla devozione all’omonimo dio, Vulcano deve il suo nome al fatto che la sua esistenza è dovuta alla fusione di alcuni vulcani, il più grande dei quali è il famoso Vulcano della Fossa, seguito dal Vulcanello, collegato tramite un istmo al resto dell’isola.

Cosa vedere all’Isola di Vulcano

Vulcano rappresenta forse la più suggestiva delle Isole Eolie, grazie alle fantastiche bellezze paesaggistiche che offre ai suoi visitatori, che ogni anno accorrono da tutto il mondo. Famosa per le sabbie nere delle sue spiagge, di cui parleremo in maniera approfondita nel prossimo paragrafo, deve parte della sua fama anche ai vulcani che la compongono.

Il Cratere della Fossa di Vulcano
Il Cratere della Fossa di Vulcano

La scalata del Cratere della Fossa (il cratere dell’omonimo vulcano) è sicuramente la prima delle cose da fare una volta arrivati sull’Isola di Vulcano. La vista di nuvole di vapori sulfurei bollenti, l’odore dello zolfo che man mano che ci si avvicina alla meta si intensifica, la terra rossa caratteristica della roccia che costituisce la montagna, sono tutti elementi che renderanno questa escursione un’esperienza davvero indimenticabile!

Anche la visita a Vulcanello, situata nella suggestiva Valle dei Mostri, rappresenta una tappa imperdibile. Questa valle, dal nome particolarmente enigmatico, deve la sua fama alle suggestive penombre che si vengono a creare al tramonto, quando le rocce disegnano sulla terra delle figure che richiamano animali e figure davvero… mostruose!

Ma l’Isola di Vulcano può vantare anche un’importantissima attrattiva turistica, i suoi fanghi termali, tra i più famosi di tutto il Sud Italia. Il laghetto naturale dei fanghi caldi, infatti, vennero creati ‘artificialmente’ con la rimozione della crosta superficiale da parte dell’uomo (eravamo negli anni ’60 del ‘900), per sfruttare al meglio le proprietà di questi fanghi, senza per questo alterare la natura circostante.

I fanghi termali sull'Isola di Vulcano
I fanghi termali sull’Isola di Vulcano

In questo laghetto potrete godere dei benefici dell’acqua di falda con vapori di zolfo, anidriti, sali di metalli e radioattività naturale. Benefici che riguardano le malattie dell’apparato locomotore (in particolare per le tendiniti), per le dermopatie, e per le malattie respiratorie. Si tratta, in sostanza, di una vera e propria Spa a cielo aperto, con un paesaggio mozzafiato che rende questo posto un toccasana non solo per il corpo, ma anche per l’anima.

Le spiagge dell’Isola di Vulcano

L’Isola di Vulcano può vantare anche alcune delle spiagge più belle delle Isole Eolie. Anch’esse (anzi, loro più di tutte!) composte da una finissima sabbia nera, il mare cristallino fa quasi da specchio a questi suggestivi arenili, ed è per questo contrasto che queste spiagge sono apprezzate in tutto il mondo: le Spiagge Nere sono un vero e proprio must dell’Isola di Vulcano!

La Spiaggia delle Fumarole
La Spiaggia delle Fumarole

La prima spiaggia che vogliamo citarvi è la suggestiva spiaggia delle Fumarole, che deve il suo nome alla presenza di acque riscaldate dal vapore sulfureo. L’immersione in queste calde acque è dovuta alla presenza di piccole e grandi sorgenti gassose sottomarine, che ricreano un po’ la sensazione che potrete provare nelle terme sopra citate.

Molto conosciuta è anche la spiaggia del Gelso, dominata da un suggestivo faro, e nel quale è possibile anche scorgere il bellissimo Etna. Dal mare limpido e trasparente, la spiaggia del Gelso è facilmente raggiungibile anche in auto e in moto, oltre che dalle stesse Spiagge Nere, con numerose barche che partono ogni giorno da e per questa spiaggia.

La Spiaggia dell'Asino
La Spiaggia dell’Asino

La più famosa tra le spiagge dell’Isola di Vulcano è però senza alcuna ombra di dubbio la spiaggia dell’Asino, tranquilla e appartata spiaggia di giorno, luogo di divertimento e di svago durante le ore serali. Con le montagne a strapiombo sul mare, questo è forse uno dei posti più suggestivi dell’intera isola, dove il verde della macchia mediterranea si unisce alla terra nera di origine vulcanica e al mare cristallino. Si tratta, inoltre, dell’unica spiaggia attrezzata dell’isola, con numerosi punti ristoro, letti e ombrelloni, che contribuiscono a farne un punto di riferimento per i turisti dell’Isola di Vulcano.

Hotel all’Isola di Vulcano

Conosciuta e apprezzata in tutto il mondo, l’Isola di Vulcano si è configurata già da decenni come meta turistica di grande tradizione. A causa di ciò (o ‘grazie a ciò’, è soggettivo), quest’isola ha un gran numero di strutture ricettive per i turisti. In questo paragrafo, vi suggeriamo le due che, a nostro giudizio indiscutibilmente, sono le migliori che potrete trovare.

La vista sul terrazzo del Therasia Resort Sea And Spa
La vista sul terrazzo del Therasia Resort Sea And Spa

Partiamo col top di gamma, ovvero il 5 stelle Therasia Resort Sea and Spa, situata sulla penisola di Vulcanello, ospitato in un bellissimo edificio di pietra bianca (la ‘molten’ dell’Etna, per la precisione). Numerosissimi i servizi offerti, e tutti di grande qualità: accesso privato alla spiaggia, ben 3 ristoranti (ognuno dei quali con una propria specificità), colazione con ricco buffet di prodotti da forni locali, servizio navetta gratuito da e per il centro dell’Isola di Vulcano e il suo porto, bellissimo centro benessere; e ne abbiamo citati solo alcuni! Le sistemazioni, eleganti e raffinate, sono dotate di TV LCD con canali satellitari e bagno privato in pietra lavica e piastrelle siciliane colorate, con alcune di esse che offrono una splendida vista mare. Questo albergo è una scelta… di lusso!

Più modesto ma comunque di altissima qualità è invece il 4 stelle Hotel Eros, situato sul lungomare di Vulcano. Le sue camere dispongono di patio arredato, TV satellitare, cassaforte, minibar, aria condizionata e bagno interno con set di cortesia e asciugacapelli. Accesso diretto alla spiaggia delle Fumarole, giardino con piscina e solarium, possibilità di noleggio biciclette o barche direttamente alla reception sono alcuni dei servizi offerti. Consigliatissimo!

La piscina dell'Hotel Eros
La piscina dell’Hotel Eros

Clima e Meteo dell’Isola di Vulcano

L’Isola di Vulcano, così come le altre isole delle Eolie, presenta un tipico clima mediterraneo. Si tratta di un clima particolarmente mite, anche in inverno, quando le temperature difficilmente si avvicinano ai 5 gradi; le estati, torride per quel che concerne le temperature, sono mitigate dalla presenza di una piacevolissima brezza marina.

Come arrivare all’Isola di Vulcano

via mare

Trattandosi di un’isola e non avendo un aeroporto, ovviamente l’unico modo per arrivare nella splendida Vulcano è via mare. Vi sono numerosi traghetti che partono ogni giorno da Reggio Calabria, Palermo, Napoli, Messina Milazzo, coi biglietti prenotabili online o acquistabili direttamente sul nei porti di queste città.

in treno

Sono numerosi i treni di Trenitalia che vanno verso Milazzo: partono da Milano, Torino, Palermo, Venezia o Messina. Una volta arrivati a Milazzo, dovrete quindi prendere il vostro traghetto per Vulcano.

in aereo

Gli aeroporti collegati direttamente con Milazzo o con Messina tramite autobus sono quelli di Palermo, Catania, Trapani Reggio Calabria; una volta arrivati, potrete arrivare a Vulcano tramite traghetto.