La Fortaleza General Artigas, meglio conosciuta come Fortaleza del Cerro, è una delle principali attrattive di Montevideo. Situata in una posizione dominante sul più alto colle del dipartimento di Montevideo, El Cerro (conosciuto meglio come Cerro de Montevideo), che raggiunge un’altezza di 134 metri sul livello del mare, e si trova sul lato opposto a quello della collina Bahía.

La funzione della fortezza era quella di difendere la popolazione di Montevideo dagli attacchi via mare, sulla riva sinistra del Rio de la Plata. Oltre all’imponenza della struttura, la Fortaleza del Cerro è conosciuta anche per essere stata l’ultima fortezza spagnola costruita in Uruguay.

Già dal 1680, quando vi fu il primo insediamento di Colonia del Sacramento da parte delle truppe portoghesi dell’allora Capitaneria di Rio de Janeiro, iniziò un’accesa disputa sul territorio posto sulla riva sinistra del Rio de la Plata, in violazione del Trattato di Tordesillas siglato quasi due secoli prima, nel 1494.

Dopo diverse discussioni tra le corone di Spagna e Portogallo, le truppe portoghesi, guidate da Manuel de Freitas da Fonseca, decidono di ‘forzare la mano’ creando un porto nella baia di Montevideo: è il 1723. La risposta degli Spagnoli non si fa attendere: una spedizione da Buenos Aires, organizzata dal Governatore e Capitano generale del Río de la Plata, Bruno Mauricio de Zabala, l’anno successivo spazzò via l’insediamento portoghese.

Con l’intenzione di sedare sul nascere future incursioni da parte dei portoghesi, gli spagnoli ha iniziato a popolare la zona: inizialmente, si insediarono sei famiglie di Buenos Aires, a cui si aggiungeranno ben presto altre famiglie giunte dalle Isole Canarie. Viene dunque fondata ufficialmente la città è stata così fondata, il 24 dicembre 1726: nasce San Felipe y Santiago de Montevideo, che diviene ben presto il principale centro del Rio de la Plata.

cannoni-fortaleza-cerro-montevideo
I cannoni della fortezza

Per quel che riguarda la Fortaleza del Cerro, alcuni sostengono che già nel 1781 viene costruita una prima fortezza, per tenere sotto controllo questo tratto di costa. Il 3 febbraio 1807, le truppe britanniche guidate dal colonnello Sir Samuel Auchmuty e dall’ammiraglio Sir Charles Stirling occupano Montevideo, riconquistata il 9 settembre dello stesso anno; successivamente, parte una sequenza di lotte per l’indipendenza degli ispanici d’America, durante le quali Montevideo rimane fedele alle autorità spagnole.

Fu in questo contesto che la Fortaleza del Cerro venne ufficialmente iniziata, nel 1809, con l’obiettivo di proteggere il faro appena installato (alto ben 148 metri) e di rafforzare le difese della città dopo le invasioni britanniche. Seguendo il progetto dell’ingegnere militare José del Pozo, la fortezza è stata completata nel 1811, sotto il governo spagnolo di Francisco Javier de Elio. Montevideo, però, fu conquistata dalle truppe portoghesi al comando di Carlo Federico Lecor nel 1817, diventando la capitale della Provincia Cisplatina nel 1821, alla vigilia dell’indipendenza del Brasile.

Con l’indipendenza dell’Uruguay (1825), Montevideo divenne la capitale della Repubblica Orientale dell’Uruguay (1828). Fu nel 1882 che la fortezza venne ribattezzata Fortaleza General Artigas (così come la stazione centrale di Montevideo), in onore di José Gervasio Artigas (1764-1850) eroe nazionale orientale.

Dopo essere rimasto in piedi in seguito al terremoto del 1888, perse la sua funzione militare, ma rimase comunque un importantissimo edificio storico: fu oggetto, infatti, di un primo intervento di restauro nel 1930, per poi essere insignito del titolo di Monumento Storico Nazionale l’anno successivo, per poi essere convertito in museo su iniziativa dello storico uruguaiano Horacio Arredondo.

Attualmente, contiene un importante museo di armi (il Military Museum Generale Artigas) e una mostra sulla storia militare uruguaiana: oggi, è una delle strutture museali più visitate dell’intero Uruguay, grazie all’immensa importanza che questa mastodontica struttura ha avuto durante la storia di questo Paese.

interno-fortaleza-cerro-montevideo
Uno dei cortili interni della fortezza

Come arrivare

A piedi

Dalla Ciudad Vieja, la Fortaleza del Cerro dista più di 11 chilometri, ma questa lunga passeggiata, che si conclude con la scalata al Cerro, è quasi un must per i visitatori di Montevideo: dalla Fortaleza del Cerro, infatti, si gode di un panorama unico su tutta Montevideo!

Se volete avventurarvi in questa splendida escursione, ecco il percorso: partendo da Plaza Independencia, continuate su Florida e arrivate fino alla Rambla Franklin D. Roosevelt; girate a destra, tenendovi la baia di Montevideo alla vostra sinistra, e proseguite sulle lungomare della città; attraverserete, nell’ordine, la Rambla Edison, la Rambla Sud America e la Rambla Dr. Baltasar Brum; dopo aver attraversato il ponte, proseguite su questa Rambla fino ad incrociare Humboldt; imboccatela sulla destra e girate a sinistra su Avenida Dr Carlos Maria Ramirez; girate quindi a destra su Concordia e, una volta superato un ponte, arriverete ad una rotonda, dove dovrete imboccare Japòn; proseguite per circa un chilometro, fino a trovare sulla vostra sinistra Rio de Janeiro, percorsa la quale troverete sulla vostra destra Austria, poi sulla vostra sinistra Polonia, sulla vostra destra Rusia, e sulla vostra sinistra Cuba (hanno molta fantasia a Montevideo, coi nomi delle strade!); qui comincia la strada che porta alla breve salita della collina del Cerro, al termine della quale troverete la Fortaleza del Cerro.

In bus

Per i più pigri, c’è sempre il bus! Basta prendere le linee 124 o 125 della C.U.T.C.S.A., e scendere al Terminal Cerro.

Orari e tariffe

Orari d’apertura: da mercoledì a domenica h. 10-17

Contatti

E-mail: dptoeehh@ejercito.mil.uy
Tel.: +598 2 313 6716
Indirizzo: Cerro de Montevideo – Montevideo