Porto Torres è uno dei comuni più popolosi della Sardegna (il tredicesimo, per la precisione), coi suoi oltre 22.000 abitanti. Amministrativamente appartiene alla provincia di Sassari, nella Sardegna nord-occidentale, e ne rappresenta uno dei più importanti centri economici (è infatti l’unico porto della Sardegna collegato con la Spagna) e soprattutto turistici.

Il nucleo della città è situato all’interno del Golfo dell’Asinara, ed ha un territorio di oltre 10.000 ettari, la metà dei quali costituiti dall’Isola Piana e dall’Asinara, col suo famoso parco. Il territorio non insulare, invece, è costituito dalla pianura della Nurra, a parte la presenza di alcuni colli (tra cui il Monte Alvaro).

Cosa vedere a Porto Torres

La principale attrazione del comune di Porto Torres è ovviamente il meraviglioso Parco Nazionale dell’Asinara, caratterizzato da bellezze naturalistiche e numerosi ritrovamenti archeologici. Di questi ultimi, il più importante è senza dubbio la necropoli di Su Crucifissu Mannu, probabilmente edificata attorno al 3200-2800 a.C. (nel periodo neolitico) e che ha avuto presenza umana almeno fino al 1500 a.C. All’interno di questa necropoli sono custodite 22 tombe, all’interno delle quali sono state ritrovati alcuni crani forati.

Il Parco Nazionale dell'Asinara
Il Parco Nazionale dell’Asinara

Altro importante sito è la Domus de Janas di Campu Perdu, risalente circa al IV millennio a.C. Anche qui, come in molte zone della Sardegna, sono inoltre presenti numerosi nuraghi, ubicati appena fuori dal paese, tra cui ricordiamo almeno Nuraghe Biunisi, Nuraghe Monte Elva, Nuraghe Margone e Nuraghe Nieddu.

Nella zona a nord-ovest di Porto Torres è situato invece il Parco Archeologico di Turris Libissonis, che ospita l’omonima città e diversi altri resti risalenti all’epoca romana, come ad esempio il ponte romano, il più grande della Sardegna della lunghezza di circa 135 metri che va sul Rio Mannu.

A Porto Torres è famosa anche per ospitare il secondo complesso termale della regione, il Palazzo di Re Barbaro, costruito attorno al I secolo d.C. ad accesso prevalentemente pubblico. Durante gli scavi, inoltre, è stato ritrovato il famoso mosaico dell’Orfeo, a cui la domus è stata intitolata, oltre ad altri resti di una abitazione patrizia riccamente decorata con affreschi ed altri mosaici, la Domus dei Mosaici.

La Basilica di San Gavino, il più importante monumento di Porto Torres
La Basilica di San Gavino, il più importante monumento di Porto Torres

Il simbolo della città, però, è senza dubbio la suggestiva Basilica di San Gavino, la chiesa romanica più grande di tutta la Sardegna, edificata su di un’area cimiteriale paleocristiana tra il 1030 e il 1080. Tra le architetture militari, infine, ricordiamo almeno la torre aragonese, costruita nel 1325 in tufo e principale baluardo difensivo della città, oggi sede di numerose mostre, e la torre di Abbacurrente, eretta negli anni ’70 del XVI secolo, importante sistema difensivo e di comunicazione di Porto Torres fino al diciannovesimo secolo.

Le spiagge di Porto Torres

Porto Torres, nonostante presenti il porto più grande di tutta la Sardegna, ha uno dei mari più belli e visitati della regione, anche grazie alla bellezza delle sue numerose spiagge, spesso dotate di stabilimenti balneari, bar, servizi igienici ed altri servizi utili per concedersi vacanze all’insegna del relax, ma anche con tanti tratti di spiagge libere.

La Spiaggia Scoglio Lungo e le sue acque cristalline
La spiaggia dello Scoglio Lungo e le sue acque cristalline

Subito all’inizio della lungomare di Porto Torres, incontrerete la bellissima spiaggia della Renaredda, una piccola striscia di spiaggia con delle acque cristalline e dal colore verde smeraldo. Sempre nel centro abitato, si prosegue verso la spiaggia dello Scoglio Lungo, col suo caratteristico scoglio sommerso per metà e la sua statua di un delfino posto su di una roccia al largo.

Un altro famoso lido di Porto Torres è la spiaggia delle Acque Dolci, di abbastanza recente costruzione. Prima della costruzione del lido, in questa zona della città erano presenti solo delle rocce, mentre ora si tratta di una delle spiagge più fornite della località sarda, con numerosi servizi anche per i diversamente abili.

La spiaggia Balai
La spiaggia di Balai

Spostandoci nei dintorni di Porto Torres potrete invece trovare la spiaggia di Balai, incastonata in una insenatura che mette i bagnanti al riparo dai venti, con un arenile composto per metà da piccoli sassi e per l’altra metà da finissima sabbia. Famosa anche la spiaggia di Platamona, una delle più selvagge di Porto Torres, lunga e con una larghezza che va dai 10 ai 25 metri; nonostante la spiaggia sia ancora incontaminata, in questo tratto di costa sono però presenti numerose strutture ricettive e servizi quali bar, locali e ristoranti.

Hotel a Porto Torres

Porto Torres è uno dei centri più importanti della Sardegna, sotto diversi punti di vista, non ultimo quello turistico. Ecco perché nella cittadina del sassarese troverete numerose strutture ricettive, adatte a tutti i tipi di clienti. In questo paragrafo, vi diamo 3 consigli sugli alberghi da noi ritenuti migliori nel rapporto qualità prezzo.

Una delle eleganti camere dell'Hotel Libyssonis
Una delle eleganti camere dell’Hotel Libyssonis

Il primo di questi è l’Hotel Libyssonis, situato a circa 5 minuti di auto dal porto di Porto Torres, a meno di un chilometro dal centro della città e a 500 metri dalla fermata dell’autobus più vicina. Questa struttura a 3 stelle presenta delle camere che dispongono di  moderni arredi sardi, aria condizionata, TV a schermo piatto e bagno interno con set di cortesia. Connessione wifi in tutta la struttura, parcheggio gratuito e colazione continentale a buffet sono i servizi offerti, ed è presente anche un ristorante che propone a pranzo e a cena le prelibate specialità sarde.

Molto vicina alla spiaggia (circa 4 minuti a piedi, 350 metri di distanza) è invece l’Hotel Balai, albergo a 3 stelle tra i migliori che potrete trovare a Porto Torres. Questo hotel offre una terrazza solarium, una suggestiva vista sul mare e un bar in loco, oltre ad un parcheggio gratuito all’interno della struttura. Le camere, ampie ed eleganti, sono dotate di aria condizionata, TV, set di cortesia e asciugacapelli. Reception aperta 24 ore su 24, e solo chi viaggia spesso sa quanto questo possa essere importante! Super consigliato!

Il bar dell'Hotel Balai
Il bar dell’Hotel Balai

Nella vicina Platamona troverete invece l’ultimo albergo che vi consigliamo, il 3 stelle Hotel Buddi, situato ad un minuto a piedi dalla spiaggia, con ombrelloni e sedie a sdraio offerte gratuitamente ai suoi clienti. Ristorante aperto a pranzo e a cena e colazione all’italiana con cibi dolci o salati sono i principali servizi offerti, mentre le camere, dal design moderno ed elegante, dispongono di aria condizionata, TV LCD, minibar e di una vista mozzafiato sul mare o sulla vicina pineta. Consigliatissimo!

Clima e Meteo di Porto Torres

Il clima di Porto Torres è un clima tipicamente mediterraneo, con inverni miti ed estati particolarmente calde, con le temperature che a volte superano anche i 40 gradi. La percezione del calore, però, è mitigata sia dalla bassissima umidità che dalla presenza dei venti, alla quale la località sarda è costantemente esposta durante l’anno.