Porto Pino è una località del comune di Sant’Anna Arresi, lungo la costa sud-occidentale della Sardegna, nel suggestivo Golfo di Palmas. Amministrativamente appartiene alla provincia del Sud Sardegna, ed è conosciuta per essere il principale polo turistico della zona, grazie ad un mare cristallino e ai bellissimi paesaggi che la circondano.

Il promontorio di Porto Pino, che raggiunge un’altezza di circa 40 metri, è caratterizzato da una ampia pineta di pino d’Aleppo, specie endemica presente solo qui e nell’Isola di San Pietro. Numerose sono le specie floreali presenti in questa piccola località, tra cui il ginepro fenicio e la quercia spinosa.

Uno degli stagni di Porto Pino
Lo stagno di Porto Pino

Ma la zona di Porto Pino da un punto di vista geomorfologico è conosciuta principalmente per i suoi stagni: lo stagno di Porto Pino, lo stagno di Maestrale, lo stagno di Is Brebeis, lo stagno del Corvo e lo stagno di Foxi. Il cordone sabbioso che separa questi stagni dalle spiagge è di circa 70 metri, ed è caratterizzato da una grande pineta spontanea nella sua parte più interna.

Ma cosa vedere a Porto Pino? La zona è ricca di storia, e alcune testimonianze restano tuttora. Probabilmente questa località fu abitata dai Fenici, quindi dai Punici e solo in seguito, come del resto tutta la Sardegna, fu caratterizzata dalla dominazione romana.

Le dune di Porto Pino, con la pineta sullo sfondo
Le dune di Porto Pino, con la pineta sullo sfondo

Le principali attrattive di Porto Pino, però, restano quelle naturali. Oltre alle spiagge, di cui parleremo nel paragrafo successivo, Porto Pino è conosciuta per le sue Arenas Biancas, o semplicemente ‘sabbie bianche’, che sono il vero simbolo della località. Estese per circa 1.000 metri, sono delle dune alte all’incirca 20 metri, con una sabbia ‘abbagliante’, molto sottile, di origine quarzosa.

Purtroppo inaccessibili in quanto contenute nel grande poligono militare interforze di Capo Teulada, sono il risultato di millenni di maestrale e la presenza degli arbusti che, tramite le loro radici, hanno favorito l’accumulo progressivo della sabbia. Nonostante negli anni 2000 sia stato liberalizzato l’accesso alle spiagge antistanti le dune, ne è ancora oggi impedito l’accesso, dovute principalmente alla volontà di preservare le dune stesse, oltre al pericolo reale di qualche residuato bellico di esercitazioni che, nel corso dei decenni, si sono tenute in questa zona.

Il Nuraghe Arresi
Il Nuraghe Arresi

Nel capoluogo Sant’Anna Arresi, un comune di circa 2.700 abitanti, troverete inoltre importanti siti archeologici tra cui una fonte nuragica, il famoso nuraghe Arresi, che sorge al centro dell’abitato di fianco alla chiesa di Sant’Anna, e il villaggio nuragico di Coi Casu, appena fuori dal centro abitato.

Le spiagge di Porto Pino

Il vero punto di attrazione di Porto Pino, come già accennato, sono le sue splendide spiagge, tra le più visitate della Sardegna sud-occidentale. La principale, se non altro per il numero di turisti che ogni anno vi affluiscono, è la bellissima Prima Spiaggia, denominata così a causa del fatto che la spiaggia grande di Porto Pino viene diviso in due parti: prima, appunto, e seconda.

La Seconda Spiaggia di Porto Pino, la più grande della località sarda
La Seconda Spiaggia di Porto Pino, la più grande della località sarda

Sono separate da un vecchio molo, e si tratta di spiagge con una sabbia estremamente sottile e bianca, che contribuisce a donare all’acqua il caratteristico colore turchese e una limpidezza che qui più che altrove, dona un aspetto suggestivo al litorale. La Prima Spiaggia dista poche decine di metri dai parcheggi ed ha una lunghezza di circa 600 metri, ed è delimitata a destra dal canale di adduzione degli stagni e a sinistra dal vecchio molo. E’ fornita di ogni tipo di servizio per i turisti.

La Seconda Spiaggia, invece, ha una lunghezza ben maggiore: 3 chilometri. Si tratta, a detta di molti, della spiaggia più bella di Porto Pino, ed ha alle sue spalle un’ampia pineta. E’ la spiaggia più ‘selvaggia’, incontaminata, ed è molto frequente la presenza di conchiglie e coralli di vario genere, che danno un tocco di rosso al bagnasciuga. Al termine della spiaggia si ergono le dune di cui abbiamo parlato poco più su: valgono da sole il ‘prezzo del biglietto’!

Entrando nella pineta dove sono presenti i pini d’Aleppo, sviluppata sul promontorio di Punta Menga, e dirigendosi verso il lato settentrionale, vi inoltrerete nella splendida Porto Pineddu (anche conosciuta come Porto Pinetto), una delle più belle cale di tutta la Sardegna. Le caratteristiche sfumature rosa sulla battigia e la sabbia particolarmente fine sono le principali peculiarità di questa spiaggetta, insieme alle sue acque color turchese.

La Spiaggia dei Francesi
La Spiaggia dei Francesi

Proseguendo verso nord-ovest, si arriva alla magnifica Spiaggia dei Francesi, una spiaggia composta da sabbia bianchissima e da mille sfumature di colore, sulla battigia come sull’acqua, cristallina e trasparente. Numerose calette sono presenti nei suoi dintorni, alcune delle quali raggiungibili soltanto dall’acqua. Il vantaggio di questa spiaggia è che, anche in caso di forte maestrale, la particolare collocazione geografica la mette al riparo dai venti e mantiene l’acqua piatta e calma.

Oltre alle spiagge, a Porto Pino troverete anche paesaggi diversi: è il caso della Scogliera Pineta Candiani, inserita nella pineta dei pini d’Aleppo, nei pressi della quale c’è una tale varietà di ambiente sottomarino che è diventata una meta imperdibile per gli amanti di snorkeling e immersioni, che qui potranno ammirare anche la suggestiva Grotta dei Baci.

Hotel a Porto Pino

Nonostante Porto Pino sia una zona ad alta densità turistica, non vi sono delle strutture ricettive adatte alla sua fama. Solo un hotel è presente nel capoluogo, Sant’Anna Arresi, mentre bisogna spostarsi nella vicina Teulada per trovare altre strutture adatte al vostro soggiorno. Ecco i nostri consigli a riguardo.

Il ristorante all'aperto de La Perla Hotel
Il ristorante all’aperto de La Perla Hotel

L’hotel di Sant’Anna Arresi a cui accennavamo è il La Perla Hotel, una piccola struttura a 3 stelle che offre delle camere con connessione wifi gratuita e TV a schermo piatto, oltre ad un balcone o una terrazza con vista panoramica in alcune di esse. Negli spazi comuni, invece, troverete una bella terrazza e un raffinato ristorante, che offre le specialità del luogo, oltre alla possibilità di poter usufruire di un parcheggio gratuito in loco. E’ la struttura più vicina alle spiagge di Porto Pino.

A 10 minuti in auto dal mare, e a circa 10 chilometri da Porto Pino è l’Hotel Belvedere, albergo a 3 stelle nel comune di Teulada. Situata in località Su Canneddu, su una collina, offre delle bellissime viste panoramiche sulla costa. Parcheggio gratuito, un campo da tennis, uno da calcio, una piscina, un ristorante aperto a cena e a colazione sono i servizi offerti. Le camere, ampie e spaziose, sono dotate di aria condizionata, TV LCD e bagno privato con doccia, oltre alla connessione wifi gratuita presente in tutto l’albergo. Una buona scelta per la vostra vacanza a Porto Pino.

Una delle camere dell'Hotel Jasmine
Una delle camere dell’Hotel Jasmine

Chiudiamo questa rassegna con l’Hotel Jasmine, anch’esso nel comune di Teulada. Un bel giardino, un gustoso ristorante che serve piatti regionali e vini locali, oltre ad un bar e alla possibilità di usufruire di una colazione a buffet sono i servizi delle aree comuni. Le sistemazioni, invece, sono dotate di aria condizionata, TV a schermo piatto, armadio e bagno privato con doccia, asciugacapelli, asciugamani e set di cortesia. Un buon 3 stelle, non pretenzioso.