Cavalese è un comune di poco più di 4.000 abitanti nella provincia di Trento, in Trentino Alto Adige. Fa parte della Magnifica Comunità di Fiemme, una Vicinia che coinvolge diverse località della Val di Fiemme. Cavalese è il centro amministrativo, culturale e storico della Val di Fiemme, ed è una delle principali località turistiche della zona, grazie alle numerose piste da sci durante il periodo invernale, e in estate coi suoi bellissimi e suggestivi paesaggi.

Situata a circa 1.000 metri di altezza, Cavalese è un centro turistico per le classi più agiate fin dal XVI secolo, e negli ultimi decenni ha proseguito su questa falsariga, grazie soprattutto agli amanti degli sport di montagna, che in questo paese possono svolgere numerose attività di questo tipo, come vedremo tra poco.

Cavalese: cosa vedere

A Cavalese non ci sono solo bellezze paesaggistiche, ma anche alcune attrattive storiche e culturali di un certo interesse. Innanzitutto, partiamo dalla Chiesa di San Vigilio, coi suoi importantissimi dipinti della scuola fiemmese. La chiesa presenta un tetto a due spioventi e un ampio timpano sulla facciata principale nel quale è traforata una croce di Lorena; all’interno, invece, vi sono tre altari lignei seicenteschi, oltre a dipinti e tele raffiguranti santi francescani; nel chiostro, infine, vi sono 35 incisioni su rame risalenti al XVII secolo, raffiguranti storie dei martiri.

La Chiesa di San Vigilio, una delle principali di Cavalese
La Chiesa di San Vigilio, una delle principali di Cavalese

Molto importante è anche la Chiesa di Santa Maria Assunta, situato nella parte bassa e storica del comune di Cavalese, consacrata nel 1134, ma con ogni probabilità edificata qualche secolo prima; i numerosi ampliamenti ne danno questo aspetto misto, con elementi gotici, rinascimentali e barocchi che convivono nella stessa struttura, la quale presenta anch’essa diversi dipinti della scuola fiemmese (realizzati tra il XVII e il XVIII secolo) e una torre campanaria progettata da Giuseppe Alberti.

Ancora un edificio sacro merita decisamente la vostra visita: si tratta del santuario dei Sette Dolori della Beata Vergine Maria, edificato in stile neoclassico nel 1829, per essere poi consacrato l’anno successivo. Questo santuario fu edificato per collocare una pietà tardogotica in gesso, creata secondo i modelli dello stile bavarese-tirolese, e fu oggetto di grande devozione popolare a partire dal XVII secolo. Sia il santuario che la Chiesa di Santa Maria Assunta sono situate nel Parco della Pieve, una zona verdeggiante di Cavalese, che fu storicamente il centro economico, sociale e religioso della Val di Fiemme.

Il Parco della Pieve con la Chiesa di Santa Maria Assunta sullo sfondo
Il Parco della Pieve con la Chiesa di Santa Maria Assunta sullo sfondo

All’interno del Parco della Pieve vi è anche il “Banco della Resòn”, un luogo deputato alla riunione di assemblee, dove venivano discusse le questioni più dirimenti per la comunità, risalente al XVI secolo. Anche l’antico opificio che sorge lungo le rive del Rio Gambis, è molto suggestivo da visitare: si tratta di una segheria costruita nel 1888, a suo tempo azionata da una ruota idraulica in legno del diametro di 3 metri.

Un edificio civile decisamente affascinante è proprio la sede della Magnifica Comunità, costruito sulla base di un progetto risalente addirittura al XII secolo. Molto suggestiva la sua Torre Civica, che rappresenta l’autonomia amministrativa della città, con lo ‘Stemma della Comunità’ sulla sua facciata, dove è presente anche un’iscrizione che spiega la storia della struttura. Molto articolato il palazzo al suo interno: uffici operativi, una pinacoteca, un museo dedicato alla storia della Val di Fiemme, un fornitissimo archivio che racconta della storia della comunità, solo per descrivere le stanze principali!

Il palazzo della Magnifica Comunità a Cavalese, con la sua
Il palazzo della Magnifica Comunità a Cavalese, con la Torre Civica affianco

In tutto questo, ovviamente, non dimenticatevi di dare un’occhiata (ma scommettiamo che ne darete più di una!) al magnifico paesaggio della Val di Fiemme, uno dei più conosciuti e visitati dell’intero Trentino Alto Adige, e di fare un giro sulle splendide piste da sci dell’Alpe Cermis!

Hotel a Cavalese

Centro nevralgico della Val di Fiemme, Cavalese è ovviamente una delle località più visitate della zona, grazie anche alle numerose bellezze paesaggistiche che offre, ma soprattutto grazie al fatto che può essere considerato un ottimo punto d’appoggio per poter visitare i dintorni della valle! In questo paragrafo, vi diamo 3 consigli sulle strutture che consideriamo migliori nel rapporto qualità prezzo.

Una elegante camera dell'Hotel Garnì Laurino
Una elegante camera dell’Hotel Garnì Laurino

Il primo hotel che vi consigliamo è senza dubbio l’Hotel Garnì Laurino, situato nel centro di Cavalese, a 15 minuti di auto dalle piste del Cermis e con una fermata del bus a circa 50 metri dalla struttura. Albergo a 4 stelle, l’Hotel Garnì Laurino offre un gran numero di servizi ai suoi clienti: centro benessere gratuito con una biosauna, un bagno turco e una vasca idromassaggio, ampio giardino con barbecue e parco giochi, noleggio gratuito di biciclette, un abbondante buffet con specialità locali biologiche, tra le altre. Le camere, eleganti e spaziose, dispongono di connessione Wi-Fi gratuita, TV LCD satellitare, un minibar, un bollitore e un bagno privato con asciugacapelli, oltre a regalare splendide viste su Cavalese e sulle montagne del Lagorai!

Altra struttura consigliata è il Garnì Stellune, albergo a 3 stelle a circa 600 metri dal comprensorio del Cermis e a 250 metri dal centro di Cavalese. All’interno di questo accogliente hotel troverete ogni mattina una colazione a buffet servita nell’apposita sala, oltre ad un bar, un salotto in comune e un birrificio biologico, a poca distanza dalla struttura. Dotato di connessione wifi gratuita, il Garnì Stellune dispone di camere con balcone e soffitto con travi in legno a vista, che dispongono di TV a schermo piatto e bagno privato con asciugacapelli e set di cortesia.

La hall dell'Hotel Garnì Stellune
La hall dell’Hotel Garnì Stellune

Chiudiamo con un altro albergo a 4 stelle, l’Hotel La Stua, a circa 400 metri dalle piste sciistiche. Molto belle le sale comuni, con diversi oggetti d’antiquariato, mentre le camere, con mobili in legno e pavimenti in moquette, dispongono di un set per la preparazione di tè e caffè, una TV e un bagno privato. Colazione a buffet, giardino con barbecue, centro benessere con bagno turco e sauna sono gli altri servizi offerti. Consigliatissimo!

Clima e Meteo di Cavalese

Trovandosi in una valle aperta e soleggiata, Cavalese e i paesi circostanti godono di un clima molto mite, abbastanza insolito per le valli trentine. Temperature rigide in inverno ma decisamente ventilate in estate (con una discreta piovosità), rendono Cavalese una località visitabile in tutte le stagioni!