La Cattedrale di Santa Maria, che oggi possiamo visitare a Rieti, è quello che risulta dalle diverse costruzioni che sono state realizzate nella medesima area ed è il luogo di culto più importante della città.

Vediamo insieme le tappe più importanti che hanno segnato le sorti di questo suggestivo edificio religioso, molto apprezzato dai cittadini e turisti.

Cattedrale-di-santa-maria-a-rieti
Vista prospettica della Cattedrale di Santa Maria a Rieti

Cenni storici e descrizione

Il primo luogo di culto realizzato in quell’area risale, infatti, al VI secolo era dedicata proprio a Santa Maria ma l’opera venne completamente riedificata durante il XII secolo seguendo la volontà del vescovo Benincasa. Il campanile, inoltre, venne aggiunto alla chiesa soltanto il secolo dopo.

Fino ad allora, la Cattedrale di Santa Maria, nota anche come Duomo di Rieti, si presentava con una pianta in stile romanico con cripta che venne però modificata alla fine del 1800, quando vennero aggiunte le dieci cappelle laterali (2 nel transetto e 8 nelle navate) e la Cupola. Oggi, la sezione trasversale dell’edificio mette in evidenza una croce latina scandita da tre navate, con transetto ed abside.

Per quanto riguarda l’esterno della Cattedrale di Santa Maria, questo rimase incompiuto fino alla prima metà del Novecento e lasciava intravedere le linee tipiche del gusto romanico, così come mostrano i tre portali sulle cui lunette si possono ammirare affreschi del Quattrocento.

Cattedrale-di-santa-maria-a-rieti
Particolare della Cupola del Duomo di Rieti

All’interno, oltre alle pitture del ‘400, si possono ammirare il ciborio ottocentesco e la Cappella di Santa Barbara che porta la firma del Bernini. La cripta, nota anche come Basilica Inferiore, invece, si presenta come un unico ambiente con 16 colonne e capitelli di forme differenti. Una di queste è realizzata con la pietra miliare della via Salaria, sulla quale si trova un’incisione del IV secolo.

Il Battistero della Cattedrale di Santa Maria

Il Battistero del Duomo di Rieti, noto come Battistero di San Giovanni in Fonte, è stato realizzato in una struttura a sé stante ed è collegato alla chiesa tramite il portico. Si presenta con una pianta rettangolare ed è finemente abbellito da volte a crociera e da ben quattro nicchie poste sui lati. Molto belle, in particolare, quelle poste a sinistra dell’ingresso, in quanto decorate con affreschi che risalgono alla fine del Quattrocento.

Il fulcro del Battistero della Cattedrale di Santa Maria è ovviamente la fonte battesimale ubicata al centro della struttura, e riporta le insegne del vescovo Capranica ed alcuni ricchi particolari ornamentali.

Cattedrale-di-santa-maria-a-rieti
Un particolare degli interni della Cattedrale di Santa Maria di Rieti

Contatti

Telefono: 0746 482720

Indirizzo: P. zza C. Battisti – Rieti, 02100 Rieti (RI)