Se l’attuale moneta europea non vi sta molto simpatica ed avete un ricordo nostalgico della vecchia e cara Lira, durante il tour delle attrazioni più interessanti di Rieti, come piazza San Rufo ed il centro geografico d’Italia o il Teatro Flavio Vespasiano, potrete ammirare il monumento alla Lira.

Noto anche come Monumento Nazionale alla Lira, è stato realizzato dopo l’entrata in vigore della nuova moneta nazionale, l’Euro, ed è stato inaugurato il 1° Marzo del 2003.

Monumento alla lira
Un particolare del Monumento alla Lira

Descrizione del Monumento alla Lira

Questa statua celebrativa del vecchio conio è stata posizionata in Piazza Cavour a Rieti ed il motivo della scelta di questo capoluogo risiede proprio nel valore intrinseco legato alla presenza del centro geografico della penisola italiana, che abbiamo visto essere ubicato a Piazza San Rufo e ricordato dal monumento a caciotta.

La statua che rappresenta il monumento alla Lira è stata realizzata grazie a più di due milioni di monete del taglio da 200 Lire (ben 2.200.000 monete), che sono state fuse dalle Fonderie Caggiati di Parma per dare forma al progetto dell’artista Daniela Fusco. L’interpretazione del monumento alla Lira è molto chiara: il corpo principale della statue rappresenta l’Italia turrita che sorregge una grande moneta da 1 Lira, la cui faccia anteriore mostra il calco della Lira del 1951, mentre quella posteriore mostra lo stampo dell’ultima lira, quella emessa nel 2008.

Monumento alla Lira
Una vista frontale del Monumento alla Lira

Sui drappi che avvolgono “l’Italia” è stata incisa la scritta “L’Italia per la Lira”. Il monumento alla Lira, alto ben 5 metri e pesante più di due tonnellate, non è stato posizionato in modo casuale ma volge la faccia verso il Ponte Romano. La sua posa ha richiesto l’esecuzione di due basamenti a forma esagonale sovrapposti e sul più esterno sono state incastonate 12 monete che descrivono sinteticamente la storia della Lira nel corso degli anni.

Infine, dalla statua scorre un piccolo rivolo che simboleggia il fiume Velino, simbolo della prosperità di Rieti, come omaggio alla città che ospita il monumento. Il monumento alla Lira fu oggetto di restauro nel 2008, grazie al contributo economico della Fondazione Varrone. In tale occasione è stata cambiata la moneta tenuta fra le mani dall’Italia: infatti, prima del restauro, il retro corrispondeva a quello della moneta da 1 lira del 1861.

Come raggiungere il Monumento alla Lira

Il monumento alla Lira si trova in Piazza Cavour a Rieti ed è facilmente raggiungibile percorrendo la Strada Salaria. Dopo aver superato la Via Antonio Gramsci, svoltare a sinistra in via M.Michaeli fino a giungere nella suddetta piazza, la cui statua richiamerà immediatamente la vostra attenzione.

Monumento alla Lira
Vista notturna del Monumento alla Lira