Mosca è una città ricca di storia, arte e cultura; una delle cose più importanti da vedere a Mosca è sicuramente la Cattedrale di San Basilio (originariamente nota come cattedrale dell’Intercessione della Madre di Gesù sul Fossato), una cattedrale della Chiesa ortodossa russa edificata a ridosso della Piazza Rossa per volere di Ivan IV, conosciuto come Ivan il terribile, primo sovrano russo ad essere insignito del titolo di zar.

interno della cattedrale di san basilio
Interni decorati della Cattedrale di San Basilio che rispettano le minuzie preziose dell’arte bizantina

La Storia

La Cattedrale di San Basilio a Mosca, nota anche con il nome di Chiesa dell’intercessione di Maria (o della Madre di Gesù sul Fossato), o cattedrale Pokrovsky, è stata voluta dallo zar Ivan IV. L’edificio sacro fu costruito al centro della famosa Piazza Rossa a Mosca, e fu noto originariamente come Chiesa della Trinità e successivamente come Cattedrale della Trinità. Essa servì a commemorare una vittoria militare dello zar suddetto, durante la guerra del kazan e precisamente alla conquista del Regno del Chan di Kazan. Il magnifico edificio fu costruito nel 1555 e fu completato nel 1561, anno in cui fu consacrato.

Si tratta di otto chiese che si espandono attorno alla nona chiesa, che invece è situata al centro, a sua volta dedicata all’intercessione di Maria. L’intero edificio, che non ha paragoni, è un mirabile esempio di architettura russa del XVI secolo, caratterizzato dalle cupole a cipolla, dai vivacissimi colori entusiasmanti. Inoltre, rappresenta la dimora Celeste in terra e simboleggia un falò, le cui fiamme imponenti salgono verso il cielo. Tante storie sono nate sull’edificio particolarissimo che si erge con grande orgoglio di edilizia suprema al centro di Mosca, ma la leggenda più rinomata a tal proposito è quella che narra la crudele ambizione che caratterizzava la personalità forte dello zar Ivan IV, secondo la quale lo zar avrebbe fatto accecare i due architetti che si erano dedicati al geniale progetto dell’edificio, proprio per evitare che i due personaggi non avessero più modo di riprodurre tale bellezza architettonica in altri posti del mondo.

Lo zar si assicurò così, l’esclusività e l’originalità che successivamente sarebbe stata vantata e ammirata con assoluto stupore da tutti i popoli del mondo, senza poterne avere di simili. Successivamente, nel 1588, fu costruita la decima chiesa, quella dedicata a San Basilio il Benedetto, sopra la tomba del venerato. In seguito a questo importante evento, l’intero edificio fu denominato “Cattedrale di San Basilio“.

La vista della Cattedrale di San Basilio in notturna
La vista della Cattedrale di San Basilio in notturna

Le 8 Chiese

La parola “Chiesa” significa in realtà “società di fedeli”, e da questo importante significato religioso deriva il desiderio di trovare il luogo più adatto al raccoglimento in preghiera da parte dei fedeli, che hanno l’estremo bisogno di collegarsi a Dio in un luogo sacro. Pertanto quest’ultimo dev’essere caratterizzato da una struttura imponente e particolarmente attraente dal punto di vista estetico, in modo da colpire la sensibilità dei passanti e di tutti coloro che vi fanno visita. La Cattedrale di San Basilio a Mosca corrisponde a tutte queste mistiche ed esteriori esigenze in modo esemplare, ma l’originalità per eccellenza è dovuta alla presenza delle 8 chiese attorno alla nona.

Le 8 chiese laterali si dividono di 4 chiese maggiori, che hanno forma ottagonale e sono posizionate in corrispondenza dei 4 punti cardinali, Nord, Sud, Est ed Ovest, mentre le altre 4 chiese minori sono quadrangolari e sono poste lungo le diagonali. Le chiese maggiori si poggiano su fondazioni ben salde, mentre le 4 chiese minori sembrano sospese, in quanto costruite su una piattaforma rialzata. Ciò conferisce loro la parvenza di costruzioni quai eteree, come sospese per qualche strana magia dal terreno stesso. L’asimmetria dell’edificio è stata studiata apposta per dare un’immagine originale che si eleva dal suolo e si innalza verso l’alto, protesa verso il divino.

dipinti bizantini all'interno della cattedrale di san basilio
I dipinti bizantini che raffigurano la Madonna e il Bambino Gesù, all’interno della Cattedrale

L’architettura russa bizantina

E’ un’architettura molto suggestiva, che viene immortalata nella mente dei turisti più curiosi ed esigenti. Questo tipo di architettura vanta la presenza di corridoi all’interno delle chiese, decorati da soffitti a cassettoni e mura molto spesse. I corridoi fungono da sagrati interni e la chiesa centrale, che è circondata da altre 8 chiese laterali stupende, è alta 46 metri. Quest’ultima è stata volutamente prolungata verso Ovest per ospitare la grande abside. Lo spettacolare edificio russo mostra elementi architettonici tridimensionali eseguiti in laterizio, mentre gli elementi decorativi sono costituiti da mattoni e pitture su stucco.

La decorazione nell’architettura russa ha un’importanza basilare, e viene messa in risalto grazie alla bravura di mani esperte e competenti in materia di arti visive. Dunque l’aspetto decorativo non viene assolutamente trascurato, bensì rappresenta il protagonista artistico curato nei minimi particolari, che rendono la completa visuale veramente degna di assoluta ammirazione. E’ infatti il particolare che fa la differenza, e nei bellissimi edifici russi di Mosca tutto ciò si può riscontrare e apprezzare personalmente, nel corso di un viaggio culturale che diventa un tour molto interessante e istruttivo.

Le cupole a cipolla

Le cupole a cipolla sono le famose cupole a torciglione, con la punta che si erge verso l’alto e lavorate a rilievo nelle curvature esterne. Esse rappresentano la caratteristica più importante e più affascinante dell’architettura russa, ma ciò che le arricchisce e le rende ancora più belle, sono le immancabili decorazioni pregiate e fantasiose. Le cupole della Cattedrale di San Basilio erano originariamente coperte di stagno, e presentavano un’uniformità estetica dorata e arricchita dai colori del bianco, rosso e oro, ma successivamente fu utilizzata la ceramica verde e blu, che diede un prestigioso tocco di originalità, richiamando l’arcobaleno descritto nella Bibbia.

La fantastica visuale della suddetta Cattedrale di San Basilio merita una visita accurata da parte dei turisti che amano l’architettura originale e imponente, partorita dalle menti creative e artisticamente geniali di architetti esuberanti e di validi professionisti dell’edilizia bizzarra. Inoltre, la Cattedrale di San Basilio è stata definita una delle costruzioni più belle del mondo e pertanto è una rinomata testimonianza storica, che è stata inclusa, dal 1990, nella lista dei Patrimoni dell’umanità stilata dall’UNESCO.

Fuochi d'artificio nei pressi della cattedrale, uno spettacolo meraviglioso
Fuochi d’artificio nei pressi della cattedrale, uno spettacolo meraviglioso

Orari di apertura

La Cattedrale di San Basilio è aperta tutti i giorni dalle 1o:00 alle 17:00, esclusi i martedì ed il primo lunedì di ogni mese.

Tariffe

Il costo dei biglietti per visitare la magnifica cattedrale è di 3 euro (150 rubli), veramente gran poca cosa rispetto a ciò che offre al suo interno: un ambiente suggestivo, profondamente mistico, dai colori vivaci e conturbanti quasi fosse essa stessa impregnata di un palpabile fervore religioso.

Come arrivare alla Cattedrale di San Basilio

La Cattedrale di San Basilio si trova nella Piazza Rossa, la quale è proprio a ridosso del Cremlino. Le stazioni metropolitane più vicine sono pertanto le stesse che conducono alla residenza ufficiale del capo di Stato russo: la stazione della metropolitana di Borovitskaja, e la stazione della metropolitana della Biblioteka imeni Lenina

Contatti

Indirizzo: 109012, Mosca, Piazza Rossa
Telefono: 495 698 33 04
Sito webhttp://www.saintbasil.ru/ (disponibile unicamente in lingua russa)