Dublino è una delle città europee più belle, che da sempre affascina ed attira turisti da ogni parte del mondo. Si tratta della capitale della Repubblica d’Irlanda ed è anche la città più grande e densamente popolata della nazione.

Quel che rende questa città molto affascinante è la sua dimensione a misura d’uomo, che la rende accogliente e caratteristica, con le sue abitazioni e numerosi edifici che sfoggiano in modo orgoglioso uno stile georgiano che rimanda la mente alle opere letterarie della cultura d’oltremanica.

Le radici della città di Dublino risalgono al III secolo d.C., quando il popolo dei Vichinghi realizzò il proprio villaggio nei pressi della riva del Liffey. Per avere un riferimento certo della fondazione della città bisogna però aspettare il 998, quando l’originaria popolazione fu scacciata dagli abitanti dell’Isola, guidati dal Re Mael Sechnaill. Seguirono diversi secoli caratterizzati dal succedersi di varie dominazioni.

Guida-di-Dublino
Uno scorcio di Dublino

La storia di Dublino diventa ancora più interessante durante le lotte per l’indipendenza, che furono aspre e sanguinose. Si ricorda l’insurrezione popolare del 1916, nota come Easter Rising, grazie alla quale nacquero le contee cattoliche d’Irlanda, anche se per avere l’indipendenza bisognerà attendere il 1921.

Cosa vedere a Dublino

Dublino è una città ricca di punti di interesse monumentale, artistico e naturalistico, e vi permetterà di vivere una vacanza piena zeppa di tappe entusiasmanti, facendovi scoprire luoghi dalla bellezza imprevista. Vediamo alcuni esempi.

La Cattedrale di San Patrizio

La Cattedrale di San Patrizio viene definita come la più grande chiesta di tutta l’Irlanda ed è ovviamente dedicata al santo patrono della nazione. Le origini della Cattedrale di San Patrizio risalgono al XII secolo, quando la la struttura cominciò a vestirsi seguendo il gusto gotico primitivo inglese. La nuova chiese venne però elevata a Cattedrale nel 1224 e da allora mantiene la stessa funzione rientrando nel quadro della chiesa anglicana della Repubblica d’Irlanda, nota come Church of Ireland.

Fu oggetto di numerosi restauri, l’ultimo dei quali fu quello messo a punto da Sir Benjamin Guinness, grazie al quale la Cattedrale di San Patrizio oggi splende ancora di luce propria, dopo essere stata “salvata” dalle sue stesse rovine.

Cattedrale-di-san-patrizio-dublino
La Cattedrale di San Patrizio a Dublino

Al suo interno, da non perdere la croce su pietra posta all’inizio della navata e che indica l’esatta posizione in cui si trovava il pozzo di San Patrizio. Merita di essere citata anche la festa di San Patrizio, che anima Dublino e diverse altre città nel mondo che celebrano il patrono della capitale irlandese.

Il Trinity College

Il Trinity College, noto anche come Dublin University, è la più antica e la più importante istituzione universitaria di tutta l’Irlanda. Si tratta, infatti, di un prestigioso ateneo che fu fondato nel lontano 1592 e che si estende su un vasto territorio di circa 16 ettari, in un quartiere a sud di Dublino. Il Campus del Trinity College sorprende in modo unico, grazie alla straordinaria varietà di edifici in veste georgiana che vengono circondati da lussureggianti prati verdi e da giardini rigogliosi.

Di particolare interesse la Old Library ed il Book of Kells, uno dei manoscritti medievali più famosi al mondo.

trinity-college-dublino
Una vista del campanile del Trinity College di Dublino

Il Phoenix Park

Si tratta di una vera e propria oasi verde con vaste distese di prati, rigogliosi giardini ornamentali e viale in cui si può passeggiare all’ombra degli alberi. Il Phoenix Park, che vanta il titolo di parco urbano recintato più grande dell’intero territorio europeo (la sua area è pari a 707 ettari), è anche l’habitat di numerose specie animali selvatiche, mammiferi e volatili.

Il parco offre ai suoi turisti anche numerosi punti di interesse monumentale che si nascondono fra alberi di latifoglie, vegetazione rigogliosa e suggestivi laghetti, fra cui vi suggeriamo di prestare attenzione al Wellington Monument, alla Phoenix Column, al People’s Garden ma anche la Papal Cross, l’Ashtown Tower ed il Visitor Center. Al suo interno, riveste un’importanza strategica lo Zoo di Dublino.

Phoenix-Park-Dublino
Uno scorcio del Phoenix Park a Dublino

La prigione di Kilmainham

La prigione di Kilmainham è un’ex carcere molto interessante da vedere, che ospita oggi la sede del museo sulla storia del Nazionalismo irlandese, il che rende questo luogo meta dei tanti amanti di storia e di cultura dell’Irlanda. Venne chiamata anche “New goal”, ovvero nuova prigione, per molto tempo per distinguerla dalla vecchia prigione, e venne edificata tra il 1792 ed il 1795.

La visita vi guiderà in luoghi angusti e decisamente piccoli, senza finestre, dove ancora oggi si possono leggere le scritte dei detenuti sui muri.

prigione-di-Kilmainham-dublino
La Prigione di Kilmainham di Dublino

Cosa mangiare a Dublino

Uno dei piatti più amati della cucina di Dublino e che bisogna sicuramente assaggiare prima di abbandonare questa città è il Bacon and Cabbage, ovvero due spesse fette di bacon servite con un contorno di patate e cavoli. Da non perdere anche l’Irish Stew, uno dei piatti più famosi della cucina irlandese. Si tratta di uno stufato d’agnello o di montone servito con delle verdure miste, solitamente patate e carote. Il risultato è davvero ottimo ed accompagnato con dei crostini di pane è davvero delizioso.

Fra le altre cose non potrete perdervi il Seafood Chowder, soprattutto se amate il pesce, la Lobster salad, ovvero un’aragosta freschissima servita con una salsa e delle verdure croccanti ad accompagnarla, oppure il Fish and Chips. Non possiamo tralasciare il salmone tipico di questa nazione, amato e conosciuto in tutto il mondo per il pregio delle sue carni e per il sapore molto intenso e corposo.

cosa-mangiare-a-Dublino-
Una delle specialità di Dublino: Bacon and Cabbage

L’elenco potrebbe continuare ancora con il Beef and Guinness Stew, ovvero uno stufato di carne di manzo e birra Guinnes, perfetto per le giornate più rigide e fredde della stagione, oppure il Colcannon, un purè di patate preparato con cipolle e foglie di verza, servito come piatto unico o per accompagnare delle carni.

Per ulteriori informazioni sui piatti tipici di Dublino ed avere consigli su dove mangiare nella capitale irlandese, vi suggeriamo di consultare la guida Dove e cosa mangiare a Dublino.

Cosa fare a Dublino di sera

Come molte altre città europee, anche Dublino di sera si veste di luce nuova e si anima in modo sorprendente, tanto che spesso la visita notturna di questa splendida città irlandese costituisce una vera e propria tappa del tour. Oltre a visitare i monumenti con il fascino notturno, magari a bordo di uno dei tanti bus turistici, la città di Dublino offre numerose opportunità di divertimento e svago, bar, discoteche, ristoranti e gli immancabili Irish Pub.

dublino-di-sera
The Market Bar

Fra le zone più gettonate di Dublino ricordiamo Temple Bar, nella quale si possono trovare diversi pub dove si può bere la miglior birra nera del mondo, nota agli irlandesi come Guinness, ma anche Grafton Street e South Great George’s Street sono due veri must e punti di riferimento assoluti per vivere la Dublino di sera a 360 gradi. Infine, vi ricordiamo Capel Street, Queen Street e King Street, dove sorgono alcuni dei locali e dei bar più trendy di tutta Dublino.

Fra i locali vi consigliamo di non perdervi il Fitzsimons, uno dei pub più cool di Dublino, che rappresenta il luogo ideale per ascoltare la buona musica irlandese; il Brazen Head, a due passi dalla fabbrica della birra Guinness e dalla Cattedrale di Crist Church, che è il pub più vecchio della capitale, oppure l’Hogan’s Bar, forse uno dei pub più noti della città, che rappresenta una vera istituzione ed un must per chi vuole apprezzare la Dublino notturna. Per ulteriori informazioni e contatti, consultare la guida su Cosa fare a Dublino di sera.

dublino-di-sera
Uno scorcio suggestivo della Dublino di sera

Soggiornare a Dublino

Dopo aver prenotato i biglietti di un volo che vi condurrà a Dublino, approfittando magari di una straordinaria offerta delle compagnie low cost, dovrete cercare una sistemazione per trascorrere in modo confortevole e sicuro la notte nella capitale irlandese.

soggiornare-a-Dublino
Appartamenti a Dublino

La città è dotata di numerose opportunità e strutture ricettive che mirano a soddisfare le esigenze di tutti i turisti, con hotel di varie stelle, bed and breakfast ed ostelli. vi consigliamo di optare per strutture non vicinissime ai principali punti di interesse in modo da ottenere un sensibile ribasso del prezzo e tenere invece in considerazione la vicinanza alle reti di trasporto pubblico che vi permetteranno di raggiungere in modo semplice e veloce ogni angolo della capitale, anche se il vostro albergo non si trova in una posizione molto centrale.

Non mancano nemmeno i comodi appartamenti a Dublino, che possono essere prenotati consultando uno dei vari portali sul web come apartmentsapart.com, homeaway.it ed altri ancora, permettono di risparmiare nel lungo tempo ed inoltre consentono di vivere la propria vacanza senza rinunciare alle proprie abitudini, anche alimentari, potendo fra le altre cose preparare anche i piatti preferiti.

soggiornare-a-dublino
L’Ashling Hotel, una delle migliori offerte per soggiornare a Dublino

Per chi, invece, non riuscisse a fare a meno della comodità e della spensieratezza degli hotel, potrà trovare utili consigli consultando la guida Soggiornare a Dublino.