La Cattedrale di San Patrizio viene definita come la più grande chiesa di tutta l’Irlanda ed è ovviamente dedicata al santo patrono della nazione. Poggia le sue fondamenta su uno dei più antichi siti cristiani della città. La struttura attuale sorge, infatti, nei pressi di un rinomato pozzo che venne usato dal santo nel lontano 450 d.C. come fonte battesimale per gli irlandesi che si convertivano al Cristianesimo, ed occupa l’area in cui anticamente sorgeva un piccola chiesetta realizzata in legno.

Le origini della Cattedrale di San Patrizio risalgono al XII secolo, quando la la struttura cominciò a vestirsi seguendo il gusto gotico primitivo inglese. La nuova chiesa venne però elevata a Cattedrale nel 1224 e da allora mantiene la stessa funzione rientrando nel quadro della chiesa anglicana della Repubblica d’Irlanda, nota come Church of Ireland.

Cattedrale-di-san-patrizio-dublino
L’interno della Cattedrale di San Patrizio

Descrizione della Cattedrale di San Patrizio

Quando venne realizzata la Cattedrale di San Patrizio si trovava all’esterno del nucleo abitato racchiuso dalle mura, invece oggi la troviamo perfettamente integrata nel tracciato urbano di Dublino, il cui profilo è firmato in modo suggestivo dalla sua torre risalente al periodo tardo-trecentesco.

Della chiesa originale, in realtà, oggi possiamo ammirare ben poco, dal momento che la Cattedrale di San Patrizio è stata oggetto di numerosi restauri, modifiche e lavori di ricostruzioni che ne hanno via via cancellato la sua prima veste per trasformarla nell’edificio di culto, comunque pregiato, che possiamo visitare oggi. Molto spesso questi lavori non furono solo volontà di papi e sovrani, ma dettati piuttosto dai numerosi incendi, danneggiamenti bellici ed periodi di abbandono totale che l’hanno vista protagonista.

Uno degli ultimi rilevanti lavori di recupero fu quello messo a punto da Sir Benjamin Guinness, grazie al quale la Cattedrale di San Patrizio oggi splende ancora di luce propria, dopo essere stata “salvata” dalle sue stesse rovine.

Al suo interno si trovano diversi spunti artistici di particolare interesse, fra i quali vi consigliamo di soffermarvi sul fonte battesimale di epoca medievale realizzato in pietra, il pavimento che conserva ancora le piastrelle del XII secolo, le numerose sculture e targhe commemorative dei vari personaggi famosi della sua storia come Robert Boyle, il Marchese di Buckingham o dello stesso Benjamin Guinness. Non perdetevi neanche la croce su pietra posta all’inizio della navata e che indica l’esatta posizione in cui si trovava il pozzo di San Patrizio.

Cattedrale-di-san-patrizio-dublino
L’altare della Cattedrale di San Patrizio a Dublino

Orari di apertura

La Cattedrale di San Patrizio è visitabile seguendo il calendario riportato appresso:

Da marzo a ottobre

  • dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle 17:00;
  • sabato, dalle ore 9:00 alle 18:00;
  • domenica, dalle ore 9:00 alle 10.30, dalle 12:30 alle 14.30, dalle 16:30 alle 18:00.

Da novembre a febbraio

  • dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle 17:00;
  • sabato, dalle ore 9:00 alle 17:00;
  • domenica, dalle ore 9:00 alle 10.30, dalle 12:30 alle 14.30

Ticket

Per visitare la Cattedrale di San Patrizio è necessario acquistare un ticket da 5.50 euro per la versione intera, mentre il ridotto costa 4.50 euro.

Cattedrale-di-san-patrizio-dublino
Un particolare delle veste gotica della Cattedrale di San Patrizio a Dublino

Curiosità

La cattedrale di San Patrizio a Dublino è celebre per le vicende del famoso scrittore Jonathan Swith, autore del romanzo “I viaggi di Gulliver”, il quale svolse in questo edificio religioso l’incarico di diacono e fu qui sepolto accanto alla sua compagna, nota con il nome di Stella.

Molto importante è la tradizione musicale della Cattedrale di San Patrizio, con la sua scuola corale fondata nel 1432. Si tratta dell’unica chiesa in tutta l’Irlanda e Regno Unito in cui si può assistere al coro due volte al giorno durante le celebrazioni.

Il 17 marzo di ogni anno viene celebrata la festa di San Patrizio, in onore al santo patrono dell’Irlanda. Si tratta di una festa nazionale per la Repubblica d’Irlanda ed una festività bancaria per l’Irlanda del Nord. La festa è molto sentita dai cittadini ed è caratterizzata da eventi particolari come la colorazione del fiume Chicago con pigmenti verdi.