La bella città di Brindisi vi aspetta con i suoi tanti monumenti che raccontano una storia lunga e intrisa di avvenimenti che hanno fatto di questa città un luogo unico ed estremamente importante, tanto da guadagnarsi l’appellativo di  “Porta d’Oriente“.

Fin dall’antichità Brindisi è stata un importante approdo per le truppe romane e, successivamente, per i mercanti della Serenissima. Anche oggi la città ha un porto che registra significativi collegamenti turistici e mercantili da e verso i Paesi oltre mare.

brindisi_f4f04b08b38bb4
Brindisi di notte

Cosa vedere a Brindisi

Brindisi è situata sulla costa adriatica e sorge tra due insenature unite al mare aperto da uno stretto e profondo canale, sul quale si affaccia, bello e imponente il Castello Alfonsino, conosciuto anche come castello Rosso per il particolare colore che il sole, all’ora del tramonto, conferisce alla sua struttura. Il castello Alfonsino, che gode anche di un terzo appellativo, ovvero castello di Mare, per distinguerlo dal castello Svevo di Terra, sorge sull’isola naturale di S. Andrea, da cui prende il nome.

brindm13
Castello Alfonsino

Il Castello Svevo, invece, si affaccia sul canale di Ponente dell’area portuale ed è il più antico ed importante edificio della città di Brindisi,  conosciuto anche come “castello grande”. La fortezza venne realizzata, per volere di Federico II, nel 1227 e da allora, nonostante le modifiche apportate nel corso della sua lunga storia, fiero, veglia sulla città di Brindisi.

castello-svevo
Castello Svevo

In città vi consigliamo di fare una bella passeggiata alla ricerca dei monumenti più caratteristici di Brindisi: le fontane. Prima fra tutte la fontana grande, più conosciuta come Tancredi, che si trova a brevissima distanza dal termine dell’antica via Appia, seguono la fontana de Torres, nella centralissima Piazza Vittoria; La Fontana delle Ancore, in piazza Cairoli; la Fontana Monumentale e la Fontana dell’Impero, dedicata a Benito Mussolini.

4270800147
La Fontana delle Ancore

Tra i monumenti da non perdere in città, la chiesa di S. Giovanni al Sepolcro con uno splendido portale marmoreo finemente decorato e le Colonne romane, che sono tra i tanti monumenti simbolo della città di Brindisi. Purtroppo, solo una delle due colonne gemelle è rimasta integra ed è alta 19,20 metri; dell’altra crollata  nel 1528, rimane solo il basamento.

brindisi-colonne1
Colonne romane

Se durante le belle passeggiate in città vi assale un leggero languorino, vi consigliamo di fermarvi in una delle tante botteghe per acquistare un sacchettino di taralli, una bella mandorla riccia, dolce tipico di Francavilla Fontana, friabile fuori e croccante dentro o un buon biscotto cegliese, con mandorle tostate, marmellata di ciliegia e limone.

Mandorla riccia

Spiagge di Brindisi

Se cercate una vacanza da trascorrere all’insegna del relax, Brindisi vi offrirà molte alternative tra le quali scegliere. Il suo litorale è basso e sabbioso per tutto il tratto della costa, caratterizzato da una profumata macchia mediterranea e da un mare cristallino che, in molte delle sue spiagge, ha un certo sapore caraibico.

Nell’area brindisina troverete spiagge libere, talvolta isolate e nascoste, dove godervi una pace assoluta e spiagge attrezzate di tutti i comfort di cui avete bisogno. Tra le località più belle e rinomate, troviamo Ostuni con la sue spiagge di lido Torre Pozzelle  e Torre Pozzelle, solo per fare un esempio.

Centro-Storico-Ostuni
Ostuni

Eventi e manifestazioni

Ad Ostuni vi segnaliamo un bell’evento che si tiene durante l‘estate: la Sagra popolare “Vecchi Tempi” che rievoca colori, aromi, odori e sapori d’un tempo, potrete camminare tra le vie del centro e ammirare le ambientazioni che, nelle botteghe fedelmente ricostruite, rievocano i vecchi mestieri e gustare sfiziosi assaggini della tradizionale gastronomia locale.

Brindisi è ricca di trazioni e se ne avrete l’occasione, partecipare ad una delle tradizionali processioni, vi farà assaporare il gusto vero della città. Particolarmente bella da vedere è la processione del Cavallo parato, che si tiene il giorno del Corpus Domini. Durante questa usanza religiosa il Vescovo porta in processione il Sacramento per le vie principali della città, montando su un cavallo bianco parato, a ricordo di un’antica tradizione che ha origine nel 1254.

Particolare anche la “Processione a mare”  che si svolge nella prima settimana di settembre in occasione dei festeggiamenti dei Santi Patroni della città. Il corteo parte dal castello aragonese, da dove le statue e le reliquie dei Santi vengono portate per mare su una barca, detta sandalo, ed insieme ad altre barche che si uniscono in processione, sino ad arrivare alle banchine centrali del porto interno, dove attendono la Autorità cittadine. Infine dell’Arcivescovesco, in corteo accompagna i Santi sino alla Cattedrale.

Affascinante l’antica processione detta la Cavalcata di Sant’Oronzo ad Ostuni.

image10-660x330
Figuranti alla Sagra popolare “Vecchi Tempi” di Ostuni

Escursioni

Particolare l’area protetta dell’oasi WWF di Torre Guaceto che offre interessanti e divertenti opportunità di divertimento tra sentieri e tratturi dove fare lunghe e rilassanti  passeggiate.

Tra le escursioni da effettuare fuori città, vi consigliamo, se siete amanti della storia, il sito archeologico di Egnazia che contiene importanti reperti legati all’epoca romana e alla presenza di insediamenti ancora più antichi.

A Cisternino sono davvero belle da vedere le candide case che si intrecciano tra stretti vicoli, cortili e scalette e balconi fioriti. Bellissimi i borghi fortificati delle Murge, il castello di Oria, edificato nel XIII sec., con la sua singolare pianta a forma di triangolo e la Cattedrale con la cupola policroma e due torri.

Nei  piccoli borghi della zona, come Mesagne, San Vito dei Normanni, Francavilla Fontana e Ceglie Messàpica verrete accolti dai numerosi monumenti che sono veri e propri scrigni di storia e di arte.

DSCN04931
Parco Archeologico di Egnazia

A Fasano, potrete trascorrere una giornata completamente diversa in compagnia di tigri, leoni, orsi, elefanti, antilopi, giraffe, bisonti, cervi, zebre e cammelli che sono gli esotici abitanti del più grande parco faunistico d’Italia. Oltre allo zoo safari, Fasano ospita anche un grande parco di divertimento con grandi attrazioni adatte a tutte le età.

Come arrivare a Brindisi

In auto: provenendo da nord sull’autostrada adriatica A14 Bologna-Taranto o A16 Napoli-Canosa.

In aereo: Aeroporto del Salento (Papola-Casale) che dista 6 km dal centro città ed è collegato da autobus e taxi

In treno: arrivando alla stazione di Brindisi che è il nodo ferroviario tra la ferrovia Adriatica e la Potenza-Brindisi.