Data e durata:
February 20195 giorni
Tipologia di vacanza:
Arte e Cultura
Alloggio:
Affittacamere
Persone:
2
Costo a persona:
400€
Mezzi di trasporto:
Aereo

Berlino: la città della street art

Partiti dall’aeroporto di Milano Malpensa e diretti verso Berlino Tegel, lo scorso sabato mattina è iniziato un altro viaggio. 

Durante questi giorni trascorsi nella capitale tedesca, oltre a vedere i monumenti e le piazze principali quali il Reichstag, la Porta di Brandeburgo, l’East Side Gallery, la Torre della Televisione e Alexanderplatz, abbiamo visitato anche molti musei.

Nonostante il primo giorno sia stato condizionato dalla forte nebbia e da qualche fiocco di neve, abbiamo potuto girare ammirando le bellezze presenti a Berlino. Negli altri giorni il tempo è stato ottimo, anche se il freddo si faceva sentire.

Sono molti anche i musei che meritano di essere visitati, tra cui il museo dell’olocausto degli Ebrei: un memoriale all’aperto costituito da un serie di blocchi di diverse dimensioni che lascia senza parole.

Museo dell’olocausto

Un altro che consiglio fortemente è il museo della fotografia, dove con una modica cifra (all’incirca 8 euro) è possibile ammirare alcuni scatti di importanti fotografi come Helmut Newton e Alice Springs.

Anche l’East Side Gallery è un tempio che mischia allo stesso tempo storia e arte: quel pezzo di muro rimasto ancora in piedi è stato dipinto con una serie infinita di spettacolari e significanti graffiti, soprattutto dalla parte Est.

Cosa mi è piaciuto

Sicuramente la città ha avuto una storia incredibile, soprattutto nel suo recente passato, dove è possibile ancora oggi ammirare i resti di ciò che è stato. Una parola di elogio va fatta anche verso il servizio dei trasporti, il quale mi è parso davvero molto efficiente, sia per la straordinaria puntualità che per la sua qualità.

Cosa non mi è piaciuto

I prezzi sono livellati verso l’alto rispetto agli standard italiani, anche se ciò è fisiologico viste le due diverse situazioni economiche generali dei due Paesi. Inoltre il tempo ci ha aiutato, nonostante il grande freddo, non ha mai piovuto e le nevicate si sono concentrate tutte tra le varie notti.

Alessandro Quaglia

I consigli di Alessandro Quaglia

Dopo la mia esperienza nella capitale tedesca, vi consiglio di scegliere un periodo dove non faccia né troppo caldo né troppo freddo per poter visitare in maniera ottimale la città. Se invece optate per un periodo più freddo è opportuno portare in valigia un paio di scarpe da neve e qualche maglione pesante.

Voto al viaggio
Lo consiglierei? Si