Data e durata:
March 20172 giorni
Tipologia di vacanza:
Arte e Cultura
Alloggio:
B&B
Persone:
3
Costo totale:
300€
Mezzi di trasporto:
Aereo

alla scoperta di Ploiesti

Ploiești è una cittadina abbastanza moderna, ci siamo resi conto subito che la città era stata ricostruita da cima a fondo dopo il famoso bombardamento americano del 1943 che la rase completamente al suolo. Abbiamo scelto di prendere un B&B per non spendere molto, anche se – come potete immaginare – i prezzi sono veramente bassi.

Appena arrivati in albergo abbiamo deciso di cambiarci e fiondarci nel centro cittadino temendo di non avere molto tempo per girare la città, visto che avevamo a disposizione solo due giorni. Abbiamo passeggiato nelle grandi strade della città, che comunque erano ricche di negozi e grandi centri commerciali.

La strada centrale di Ploiești

Siamo andati a visitare il palazzo della cultura, la cattedrale ortodossa di San Giovanni Battista che si presenta imponente ed altissima ma, una volta entrati, ci si accorge che l’interno è veramente piccolo, ma decorato con le effigi in stile bizantino.

Interno della cattedrale di San Giovanni Battista

Molto bello è stato visitare anche il mercato centrale di Ploiești, Halele Centrale, un mercato che sembra essersi fermato negli anni ’20, molto interessante.

Halele Centrale

Le strade erano piene di statue monumentali dedicate a personaggi importanti ed illustri nati a Ploiești come scrittori, pittori e matematici.

Il giorno dopo, non restando molto da vedere, abbiamo fatto un po’ di shopping nei grandi centri commerciali.

Cosa mi è piaciuto

Mi è piaciuto molto il fatto che la città era molto nuova e all’avanguardia. I grandi palazzi davano l’impressione di essere in una grande metropoli. Mi è piaciuta molto la gente che è stata veramente accogliente. La cucina era veramente ottima, abbiamo mangiato tutti i piatti più tipici della cucina rumena ad un prezzo veramente basso.

Cosa non mi è piaciuto

Non mi è piaciuto molto il fatto che nel giro di poche ore abbiamo visto tutta la città e poi la sera, probabilmente anche perchè era inverno, non c’era molto svago per i giovani; abbiamo bevuto una birra e siamo tornati in stanza infatti. Ho trovato banale anche il Palazzo della Cultura; se non avessi avuto la guida neanche mi sarei accorto che ci fosse…

Antonio Amadeo

I consigli di Antonio Amadeo

Non consiglio questo viaggio se pensate di andare solo in questa città, lo consiglio magari come escursione programmata, magari partendo da Bucarest che sicuramente è una città che offre più svago ai turisti. Se andate comunque portatevi un po’ di soldini perchè nei centri commerciali si fanno veri affari e sarebbe un peccato non potersi comprare quello che desiderare ad un prezzo molto più basso di quello italiano.

Voto al viaggio
Lo consiglierei? No