Piazza Prampolini, conosciuta anche con gli odonimi di Piazza Vittorio Emanuele II e Piazza del Duomo, nonché con il gergale epiteto di Piazza Grande, è una delle piazze principali di Reggio Emilia.

Questa piazza è conosciuta con i nomi più disparati proprio per via delle varie epoche storiche che ha attraversato: essa fu infatti intitolata a Vittorio Emanuele II, e dopo il 1945 venne dedicata (seppur mai ufficialmente) a Camillo Prampolini, storica figura del socialismo italiano, nativo per l’appunto di Reggio Emilia.

La denominazione di Piazza del Duomo avvenne invece-e lo si potrà intuitivamente comprendere senza sforzi-poiché in questa piazza sorge il Duomo di Reggio Emilia, ed anche la questione relativa al nome di Piazza Grande è altrettanto semplice: in questo caso si tratta della contrapposizione con Piazza Piccola, ovverosia piazza San Prospero, adiacente proprio a Piazza Prampolini e ad essa collegata tramite il Broletto, una strada porticata che permette di passare direttamente dall’uno all’altro luogo.

Piazza Prampolini
Duomo in Piazza Prampolini

Piazza Prampolini ospita sul suo suolo gli edifici politici e religiosi più importanti della realtà reggiana, come il palazzo vescovile ed il duomo, e di quest’ultimo si può ammirare il battistero, risalente all’epoca medievale e che fu successivamente privato dell’abside, per ricavare spazio utile all’edificazione del palazzo vescovile. Particolare interessante del battistero del duomo è il fatto che prima di essere ristrutturato in epoca medievale, ricalcava le forme di quello del Santo Sepolcro di Gerusalemme.

A Nord di Piazza Prampolini si trova il palazzo del Monte, dal quale s’eleva la torre civica con l’orologio, e che fronteggia la statua del Crostolo, un monumento particolarmente caro ai cittadini e raffigurante il fiume che attraversa la città. A Sud sorge invece il palazzo del Comune, nel quale si potrà ammirare la Sala del Tricolore, ovverosia il luogo in cui nacque il tricolore italiano, prima bandiera della Repubblica Cispadana approvata il 7 Gennaio 1797.

A Sud-Est è situata invece la cosiddetta Torre del Bordello, così chiamata in quanto nel XV, nel periodo cioè in cui questa torre venne innalzata, fu costruito anche un bordello in un edificio contiguo a quest’ultima. Lungo il versante occidentale di Piazza Prampolini si trovano le Notarie, l’antica sede del collegio dei notai.

Piazza Prampolini
Palazzo del Monte – Piazza Prampolini

Come arrivare

Per arrivare a Piazza Prampolini in automobile, partendo dalla stazione ferroviaria di Reggio Emilia seguire la Via Eritrea e svoltare a destra in Via Lama Golese, entrare in Viale Piave (SS 9) e proseguire lungo la Statale fino alla rotonda di Piazza Duca d’Aosta. Da lì prendere la terza uscita per Via Emilia Santo Stefano, proseguire dritto fino a Corso Giuseppe Garibaldi e girare a destra, imboccando quest’ultimo. All’incrocio in corrispondenza del Consiglio Notarile di Reggio Emilia svoltare a sinistra per Via Guido da Castello, e continuare dritto fino a trovare, a destra, Via Palazzolo. Seguendo questa via ci si troverà di fronte ad un incrocio, e da lì sarà sufficiente girare a sinistra per avere davanti Piazza Prampolini.

La fermata degli autobus più vicina è Piazza Del Monte, servita dalla linea Me.

Contatti

Indirizzo: Piazza Camillo Prampolini, Reggio Emilia

Palazzo del Monte

Indirizzo: Piazza del Monte, Reggio Emilia
Telefono: 0522 2911

Palazzo del Comune

Indirizzo: Piazza Prampolini, 1 – 42121 Reggio nell’Emilia
Telefono: 0522 456635