I Rolli di Genova sono antichi palazzi nobiliari che si trovano nel centro della città. Questi palazzi anticamente erano destinati alle alte personalità in visita alla città. Le nobili famiglie del genovese avevano pattuito, infatti, con l’antica Repubblica di ospitare questi personaggi in base ad un sorteggio pubblico.

Nelle epoche successive queste magnifiche dimore hanno ospitato numerosi viaggiatori illustri, tra cui famosi artisti e grandi politici. Oggi alcuni di essi sono sede di grandi musei e si dislocano lungo le antiche Strade Nuove, ovvero via Garibaldi e via Balbi.

Cenni storici

I Rolli nascono nel 1576 su una disposizione del Senato della Repubblica aristocratica rifondata dal principe Andrea Doria. La loro funzione fu avviata mentre la città di Genova viveva una grandissima epoca d’oro, infatti quel periodo era conosciuto dalla città come il “Secolo d’oro”. Lo scopo pensato dal principe era quello di rendere la città di Genova agli occhi dei vari illustri visitatori un vero e proprio gioiello, esaltando così il potere di questa repubblica marinara che era in continua espansione.

I Rolli, inoltre, erano divisi in categorie in base alla loro proprietà: infatti, più la famiglia era agiata e potente più importanti erano i loro ospiti. Dopo molti secoli i Rolli vennero messi in disuso assieme al tramonto della potenza della Repubblica di Genova.

Il palazzo Doria-Spinola, antica sede del reggente della città di Genova ed oggi sede della Prefettura
Il palazzo Doria-Spinola, sede della Prefettura

I principali Rolli

Si contano quasi 100 palazzi detti Rolli, ma solo 42 di questi sono stati inserti dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità. Tuttavia soffermarsi su tutti, anche se sono davvero molto belli, è impossibile. Dunque, ecco i principali Rolli che vi consigliamo di visitare.

Palazzo Doria-Spinola

Questo antico palazzo era di proprietà del principe e ammiraglio genovese. Si trova in Piazza Mazzini ed oggi è la sede della prefettura. La sua struttura è nettamente di ordine rinascimentale e le sue decorazioni interne sono uniche. Ad oggi è visitabile solo in parte ed al tempo in cui questo palazzo era parte dei Rolli, poteva accogliere altissime cariche in quanto il suo proprietario era il governante della città.

Palazzo Clemente della Rovere

Questo antico palazzo era di proprietà del nobile Clemente della Rovere. Risale al 1580 e il 1581 e grazie al suo rango del tempo questo palazzo poteva ospitare grandi personalità. Oggi è sede del consolato di Islanda. Nel periodo di massimo splendore il palazzo risultava decorato anche esternamente, oggi invece si presenta, in seguito a numerosi agenti atmosferici, monocromatico. Purtroppo è visitabile solo da fuori poiché per entrare bisogna avere passaporto islandese.

Palazzo Giorgio Spinola

Questo antico palazzo è attualmente di proprietà della famiglia Tedeschi. In principio era della famiglia Spinola ma questo edificio passò di mano in mano a più famiglie del ceto nobile della città. Questo diede grandi alternanze al suo rango e di conseguenza alle cariche ospitate al suo interno. Di grande pregio è la grande scalinata che costeggia questo palazzo, ristrutturata più volte nel tempo.

Palazzo Bianco

Il palazzo Brignole è conosciuto come palazzo Bianco. Questo palazzo antico era di proprietà della famiglia Grimaldi inizialmente ed era di alto rango tra i vari Rolli. Dopo vari passaggi di proprietà il palazzo nel 1889 passò in mano al Municipio dalla duchessa di Galliera. In quel momento ci si rese conto della grande quantità di opere al suo interno e si decise di renderlo un museo dal 1892.

La bellissima facciata del Palazzo Rosso, sede assieme ad altri dei Musei di Strada Nuova
La bellissima facciata del Palazzo Rosso, sede assieme ad altri dei Musei di Strada Nuova

Palazzo Rosso

Il palazzo Rodolfo e Francesco Maria Brignole è conosciuto come Palazzo Rosso. Anche questo fa parte assieme a Palazzo Bianco della attuale struttura dei Musei di Strada Nuova e la sua storia è molto simile all’altro palazzo. Tuttavia questo palazzo è stato mantenuto in maniera più che eccellente a tal punto da essere celebrato da numerosi scrittori per la sua altissima qualità.

Palazzo Reale

Il palazzo Stefano Balbi è conosciuto come Palazzo Reale. Questo era uno dei palazzi di rango più alto tra i vari della città e rimase sede di grandi opere fino ai giorni nostri. Oggi è sede di una grande galleria che fa parte della pinacoteca della città di Genova. Oltre a numerosi quadri il palazzo è pieno di grandiose opere come affreschi, stucchi e sontuosi arredi.

La spettacolare entrata di Palazzo Reale, parte della pinacoteca della città
La spettacolare entrata di Palazzo Reale, parte della pinacoteca della città

Orari e prezzi

I primi tre palazzi non sono visitabili, per la presenza di istituzioni al loro interno o perché sono tutt’oggi case private abitate. Palazzo Bianco e Rosso fanno parte di un grande museo assieme ad altri palazzi nella via conosciuti come Musei di Strada Nuova.

Palazzo Bianco e Palazzo Rosso (Musei di Strada Nuova)

Orari: sono aperti dal Martedì al Venerdì dalle 9 alle 19 e il Sabato e la Domenica dalle 10 alle 19.

Prezzi: Il prezzo del biglietto intero è di 8,00 € ridotto 6,00 €, ed è gratis ai minori di 18 anni in possesso della Card Musei di Genova

Palazzo Reale

Orari: Martedì e Mercoledì dalle 9 alle 13.30, Giovedì – Domenica dalle 9 alle 19, il Lunedì chiuso.

Prezzi: intero 4,00 €, ridotto 2,00 €, ed è gratis ai minori di 18 anni in possesso della Card Musei di Genova

Contatti

Palazzo Doria-Spinola (Prefettura)

Telefono: 010.5360.1
Indirizzo: Largo E. Lanfranco 1
Email: prefettura.genova@interno.it

Palazzo Clemente della Rovere (Consolato Generale D’Islanda)

Indirizzo: Piazza della Rovere 1
Web: www.rolliestradenuove.it

Palazzo Bianco e Palazzo Rosso (Musei di Strada Nuova)

Telefono: 010 5574703 – 4712 – 4700
Indirizzo: Largo Pertini 4 ,16123 Genova
Email: webmastermusei@comune.genova.it

Palazzo Reale

Telefono: 010 271 0236
Indirizzo: Via Balbi, 10, 16126 Genova
Web: www.palazzorealegenova.beniculturali.it
Email: palazzorealegenova@beniculturali.it