Volete staccare dalla solita routine? Ritemprare la mente e il corpo? Vedere panorami da cartolina che non avete mai visto prima? Le Maldive stanno aspettando proprio voi. Questo stato insulare dell’Oceano Indiano è da sempre amato dai viaggiatori di tutto il mondo per la sua bellezza naturale e paesaggistica. Formato da più di mille isole e 25 atolli, è in costante mutamento ed è per questo che il numero delle isole non è mai preciso. Tra isolotti che emergono e altri che scompaiono, le Maldive si presentano agli occhi dei visitatori in tutto il loro splendore, fatto di spiagge bianchissime, palme e vegetazione rigogliosa, mare cristallino e fondali tutti da scoprire. Chi desidera rilassarsi può farlo ma l’arcipelago offre anche la possibilità di praticare numerose attività tra cui immersioni e snorkeling: queste isole coralline sono infatti il luogo ideale per tutti gli appassionati che vogliono osservare da vicino la vita marina maldiviana. Ma quali sono le località da visitare più interessanti? Vediamone alcune.

paesaggio-maldive
Le spiagge bianche delle isole Maldive

Chiunque visiti le Maldive atterrerà a Malé, la capitale nonché il luogo dove c’è l’unico aeroporto dello stato, l’Aeroporto Malé International di Hulhulé Island. In questa città, che è la più popolosa, non ci sono spiagge ma è interessante trascorrervi una giornata per passeggiare tra i suoi caratteristici mercati. Da qui potete raggiungere tutte le isole delle Maldive in barca o in idrovolante. Poco più a nord dell’Atollo di Malé c’è l’Atollo di Lhaviyani, 54 isole di cui 5 abitate. La capitale si trova sull’isola di Naifaru ed è da visitare anche solo per mangiare pesce freschissimo in uno dei suoi ristoranti. Il consiglio è quello di programmare diverse escursioni nelle varie isole come quella di Kanifushi, nella zona più a ovest dell’atollo o il villaggio di Kuredu a nord, dove ci sono molti interessanti punti di immersione. Continuando verso nord c’è poi l’Atollo di Noonu, 71 isole di cui 13 abitate: il centro commerciale e più vivo dell’atollo è l’isola Kendhikulhudhoo che è anche quella più estesa.

male-maldive
Malé, la capitale delle Maldive

Ci spostiamo sull’Atollo di Baa per mostrarvi altre località da visitare alle Maldive. Si raggiunge in 30 minuti di idrovolante da Malé ed è perfetto per una vacanza romantica. A forma di mezzaluna, questo atollo è lontano dal caos turistico ed è adatto a chi desidera tranquillità e la possibilità di praticare pesca e immersioni. Comprende gli atolli di South Maalhosmadulu e Goidhoo ed in totale è formato da 57 isole di cui solo 13 abitate. Piccolo atollo formato da soli tre villaggi, è l’Atollo di Rasdhoo, poco più a sud dell’Atollo di Baa e raggiungibile in un’ora e mezza di speed boat da Malé. Scegliete Kuramathi se desiderate il relax puro; Veligandu se amate le spiagge bianchissime e suggestive circondate dalla natura; Madivaru se adorate gli sport d’acqua. Il secondo è quello più turistico ma in ogni caso godrete di tutta la tranquillità che desiderate.

atollo-di-baa
L’Atollo di Baa

Tornando verso sud, in parallelo con l’Atollo di Malé, c’è l’Atollo di Ari, uno dei più famosi e quindi anche uno dei più turistici. Si divide in Ari Nord e Ari Sud e comprende 70 isole di cui 18 sono abitate mentre 26 sono dei villaggi turistici. Questo atollo è scelto per lo più da chi ama le immersioni: Maaya Thila ad esempio è famosa perché qui è possibile vedere degli squali. Tra gli altri abitanti del mare in questi fondali potrete ammirare il pesce angelo, il pesce farfalla ed il pesce pappagallo.

Proseguiamo verso sud verso l’Atollo di Faafu la cui capitale è Nilandhoo. Questa è sicuramente una delle località da visitare alle Maldive perché qui si trova una delle moschee più antiche dello stato, l’Aasoari Miskiy. Questo atollo è composto da 7 isole di cui solamente una è adibita a villaggio turistico; qui è possibile ancora respirare un’aria incontaminata e rilassarsi su spiagge meravigliose. Nella capitale inoltre è possibile visitare una stupa, una struttura emisferica che conteneva reliquie buddiste utilizzata dai monaci come luogo di meditazione.

atollo-ari
L’Atollo di Ari