La città di Siena è famosa per la sua suddivisione in contrade e terzi, così come ogni città italiana che ha avuto un grande passato nel medioevo. La città di Siena mantiene però questa divisione viva nel tempo grazie alle grandi tradizioni che essa ha voluto tramandare di secolo in secolo tramite le manifestazioni.

Le divisioni in Terzi rappresentano la parte principale della ripartizione della città; sono principalmente tre e sono suddivisi a loro volta in contrade che in tutto sono 17. Bisogna intenderli come una suddivisione della città in 3 piccoli borghi che vengono suddivisi in piccoli quartieri a loro volta.

Le contrade di Siena sono delle vere e proprie piccole fazioni con alleanze e nemici dentro la città. Il popolo senese sente questa grande appartenenza di contrada, a livello tale che non mancano tensioni e scontri tra loro. Ogni contrada ha la sua bandiera e il suo motto.

I Terzi e le Contrade di Siena
Uno scorcio di Siena

Terzi di Siena: ecco quali sono

Siena, come dicevamo, è suddivisa in 3 Terzi: il Terzo di Camollìa, il Terzo di Città e il Terzo di San Martino.

Il Terzo di Città

Il Terzo di città è la parte più antica della città, in cui sorge il Duomo della città, il complesso del Santa Maria della Scala e la chiesa di San Niccolò del Carmine. Questa parte delle città è avvolta da una leggenda che vuole che i figli di Remo, Senio e Ascanio, siano scappati dal padre dopo il fraticidio di questo nei confronti dello zio Romolo. Giunsero in questa zona d’Italia e costruirono un forte conosciuto come Castlesenio. Il Gonfaloniere di questo Terzo era vestito in rosso crociato bianco.

Le Contrade di Terzo di Città

Nobile Contrada dell’Aquila: questa contrada è rappresentata da uno stemma giallo con un’aquila bicipite imperiale coronata con scettro, spada e globo imperiale; il loro simbolo deriva dall’antica nobile famiglia Marescotti. I colori sono giallo listato di nero e turchino.

Alleanze: la Civetta e il Drago
Rivalità: la Pantera

Contrada della Chiocciola: è rappresentata da una chiocciola strisciante su un campo bianco seminato di rose di Cipro partite di bianco e di rosso. I colori sono il giallo e il rosso in parti uguali con liste azzurre.

Alleanze: Istrice, Pantera e Selva
Rivalità: Tartuca

Contrada Capitana dell’Onda: è rappresentata con uno stemma d’argento con un delfino coronato natante nel mare azzurro. I colori sono il bianco e il celeste.

Alleanze: Nicchio, Tratuca e Valdimontone
Rivali: Torre

Contrada della Pantera: è rappresentata da una pantera maculata rampante al naturale su stemma d’argento, con un quarto di bianco e di azzurro. I colori sono il celeste e il rosso listati di bianco.

Alleanze: Chiocciola, Civetta, Giraffa e Leocorno
Rivalità: Aquila

Contrada della Selva: è rappresentata da un rinoceronte ai piedi di una quercia con attrezzi da caccia sormontata da un sole dorato su campo azzurro. I colori sono verde e arancione listati di bianco.

Alleanze: Chiocciola e Tartuca
Rivali: nessuna

Contrada della Tartuca: è rappresentata da una tartaruga greca con nodi di Savoia alternati a margherite. I colori sono giallo e turchino.

Alleanze: Leocorno, Nicchio, Onda e Selva
Rivali: Chiocciola

Un vicolo di Siena
Un vicolo di Siena

Il Terzo di Camollia

Questo Terzo si estende nella parte più settentrionale della città e prende il nome dalla porta esposta a nord della città. Di questo terzo fanno parte il corso cittadino, palazzo Salimbeni, il santuario di Santa Caterina, la chiesa di Santa Maria di Provenzano, la basilica di San Domenico e la fonte più ricca della città ovvero la Fontebrada. Il Gonfaloniere di questo Terzo è bianco con al centro la lettera “k” (Kamollia) in colore nero.

Le contrade del Terzo di Camollia

Nobile Contrada del Bruco: questa contrada è rappresentata da un bruco coronato, passante su un ramoscello di rosa. I colori sono il giallo e il verde listati di turchino.

Alleanze: Torre, Istrice e Nicchio
Rivali: nessuna

Contrada del Drago: è rappresentata da un drago coronato con le ali spiegate recante nella branca destra e poggiante sull’ala un pennoncello azzurro. I colori sono il rosa antico e il verde con liste gialle.

Alleanze: Aquila
Rivali: nessuna

Imperiale Contrada della Giraffa: è rappresentata da una giraffa portata da un moro in abiti arabeggianti. I colori sono il bianco e il rosso.

Alleanze: Civetta, Istrice e Pantera
Rivali: nessuna

Contrada Sovrana dell’Istrice: è rappresentata da un istrice coronato, ai lati della corona ci sono due rose di Cipro e sopra una croce bianca su sfondo rosso dell’ordine di Malta. I colori sono il bianco con arabeschi neri, blu e rossi.

Alleanze: Bruco, Civetta, Chiocciola e Giraffa
Rivali: Lupa

Contrada della Lupa: è rappresentata da un campo di paesaggio con una lupa coronata con i gemelli Romolo e Remo i quali tengono un pennonciello bianco e nero. Lo stemma è bordato di argento e rosso con croci di color rosso e argento. I colori sono il bianco e il nero listato di arancione.

Alleanze: nessuna
Rivali: Istrice

Nobile Contrada dell’Oca: è rappresentata da un oca con una corona reale e al collo la croce di Savoia legata con un nastro azzurro. I colori sono il bianco e verde listati di rosso.

Alleanze: nessuna
Rivali: Torre

Piazza del Campo a Siena
Piazza del Campo a Siena

Il Terzo di San Martino

Il terzo di San Martino si trova nella zona sudorientale della città di Siena, e si formò attorno alla via Francigena, famosa via del transito commerciale della città. All’interno di questo Terzo troviamo le Logge del Papa, la chiesa di San Martino, la basilica di Santa Maria dei Servi, La chiesa di san Giorgio e la sinagoga. Il Gonfaloniere è rosso e al suo centro ha una raffigurazione di San Giorgio che cede metà del suo mantello ad un mendicante.

Le contrade di Terzo di San Martino

Contrada Priora della Civetta: questa contrada è rappresentata da un partito di nero e di rosso con una civetta coronata che poggia su un ramo con due scudetti azzurri. I colori sono il nero e il rosso con liste bianche.

Alleanze: Aquila, Istrice, Giraffa e Pantera
Rivali: Leocorno

Contrada del Leocorno: è rappresentata da un unicorno rampante su uno stemma d’argento con bordo blu dove si trova il motto in oro. I colori sono il bianco e arancio listato di azzurro.

Alleanze: Pantera e Tartuca
Rivali: Civetta

Nobile Contrada del Nicchio: è rappresentata da una conchiglia sormontata da una corona granducale, con due rami di corallo con un pendaglio formato da tre nodi di Savoia d’oro divisi da due rose di Cipro, una rossa e una d’argento. I colori sono l’azzurro listato di giallo e rosso.

Alleanze: Bruco, Onda e Tartuca
Rivali: Valdimontone

Contrada della Torre: Questa contrada è rappresentata da un elefante con guldrappa rossa recante una croce bianca, sul dorso una torre cimata da un rosso pennonciello con croce bianca. I colori sono il rosso cremisi listato di bianco e di blu.

Alleanze: Bruco
Rivali: Oca e Onda

Contrada di Valdimontone: è rappresentata da un montone  rampante in un campo d’oro ed incoronato. I colori sono rosso e gialli listati di bianco.

Alleanze: Onda
Rivali: Nicchio