Sochi è una città che si trova nella Russia meridionale. Occupa circa 3.500 kmq e conta 345000 abitanti. La città è situata sulle sponde del Mar Nero ed è stata fondata nel 1838. Questa è ben nota in tutto i mondo come un importante centro di villeggiatura, dato anche il grande contrasto climatico che ha con il resto della Russia. Infatti, qui le temperature sono molto miti e vi è una grande fetta di turisti che scelgono questa città per passare l’estate al mare o per sciare d’inverno.

Recentemente la città ha acquistato notorietà per aver ospitato i recenti giochi olimpici invernali, che si sono tenuti nel febbraio del 2014. Geograficamente parlando la città si trova ai piedi del Caucaso e si affaccia direttamente sul Mar Nero.

La città ha visto un grande rilancio negli ultimi anni ed un importante sviluppo del suo tessuto urbanistico, rendendo la città più moderna che mai. Quando la città venne scelta come base per i giochi olimpici ancora non si presentava come oggi. Infatti fu stanziato subito un piano di lavoro molto elaborato per adeguare la città al grande flusso che avrebbe dovuto ospitare, attraverso la realizzazione di strutture che, una volta terminati i giochi, sarebbero state convertite per altri usi.

La zona è molto famosa anche per la grande quantità di campi dove si coltivano le piante da thè e la vite.

una vista dall'alto di Sochi
Una vista dall’alto di Sochi

Cosa vedere

La città di Sochi offre ai suoi visitatori un gran numero di bellissime chiese ed edifici storici. Ecco quindi una lista delle principali attrazioni che questa città offre ai suoi turisti:

Spiagge di Sochi

Sochi è una città molto apprezzata per il suo clima molto mite durante l’estate, un luogo pieno di vita e ideale per passare del tempo al mare. La zona è stata riqualificata a livello balneare con l’apertura di un gran numero di stabilimenti che avrebbero portato un sacco di turismo nella città. Fu così ribattezzata la città assieme alla zona la famosa Rivera Caucasica.

Sochi Olympic Park

Le aree di Imeretinskaya e Adler sono state scelte per essere il Sochi 2014 Olympic Coastal Cluster, mentre il Mountain Cluster si trova a Krasnaja Poljana. Il parco olimpico è stato sede della cerimonia di apertura e chiusura delle Olimpiadi Invernali, gare di hockey, pattinaggio e curling e di tutte le cerimonie di premiazione. Oggi, dopo i Giochi il parco è parte della città, e offre ai visitatori una zona dove ammirare alcune opere tra le più belle dell’ingegneria russa.

La città famosa per le sue piste da sci
La città famosa per le sue piste da sci

Stadio Olimpico

Lo stadio di Sochi, in Russia, nel quale si sono svolte le cerimonie di apertura e di chiusura dei XXII Giochi olimpici invernali e degli XI Giochi paraolimpici invernali. È situato nel distretto di Adler, nel nuovo Sochi Olympic Park, a pochi passi dal villaggio olimpico; la sua capacità è di 40.000 posti. Prende il nome dal vicino Monte Fišt ed è stato inaugurato nel 2013. È stato progettato per somigliare ad un guscio, per ricordare le glorie dell’arte Fabergé; le pareti e il tetto dello stadio sono costituiti da una superficie di vetro.

Lo stadio è stato progettato dal The Populous Sport Venue Event Company and Buro Happold. Il progetto definitivo fu presentato nel settembre 2009. Il suo costo è stato di 63,5 milioni di dollari, comprese le opere temporanee per le Olimpiadi. A partire dalla fine dei giochi la struttura funge da centro di formazione e sarà la sede degli incontri del Campionato mondiale di calcio 2018 che si disputeranno a Sochi.

Residenza estiva di Stalin

Inizialmente residenza del mercante Mikhailovskoe, venne presa dai Bolscevichi e successivamente convertita in residenza per Stalin da Miron Merzhanov, il maggiore architetto sovietico. Stalin utilizzò spesso questa residenza anche per incontri con illustri politici come Mao. All’interno c’è un museo in cui sono esposti oggetti appartenuti a Stalin. C’è anche una leggenda che dice che il fantasma del leader sovietico si aggiri ancora per le stanze durante la notte.