La Galleria Vittorio Emanuele II di Milano è uno dei simboli della città, conosciuto in tutto il mondo ed un vero e proprio must per chiunque si rechi nel capoluogo lombardo. La Galleria Vittorio Emanuele II è un passaggio al coperto, una galleria commerciale che si trova tra piazza della Scala e piazza Duomo. È composta da due bracci perpendicolari all’asse principale e vi si trovano all’interno parecchi negozi molto rinomati.

La Galleria Vittorio Emanuele II è stata progettata dall’architetto Giuseppe Mengoni ed è stata realizzata a partire dal 1865 con uno stile tipico della seconda metà dell’Ottocento del capoluogo lombardo. Pietro Magni ha, invece, progettato e realizzato le sculture presenti all’interno della Galleria Vittorio Emanuele II.

Galleria-Vittorio-Emanuele-II-60742
Galleria Vittorio Emanuele II, Milano

All’interno della Galleria Vittorio Emanuele II sono presenti anche diversi locali e ristoranti molto famosi e di gran classe oltre all’hotel a cinque stelle Seven Stars Galleria. Si tratta di una delle vie dello shopping più rinomate e lussuose del capoluogo lombardo. Negli anni la Galleria è stata interessata da numerosi interventi di ristrutturazione sebbene il più corposo sia stato realizzato negli anni Sessanta del secolo scorso, durante il quale la pavimentazione è stata interamente rifatta.

Durante i bombardamenti del 1943 su Milano, infatti, la Galleria Vittorio Emanuele II aveva subito numerosi danni ed un intervento si rese quindi necessario per riportare la struttura al suo antico splendore. Al centro del pavimento dell’ottagono centrale è stato realizzato un mosaico che raffigura lo stemma di Casa Savoia, mentre sui lati sono stati realizzati gli stemmi delle quattro città che nel corso degli anni sono state le capitali del regno d’Italia, ovvero Milano, Torino, Firenze ed infine Roma.

Galleria-Vittorio-Emanuele-II-60742
La copertura della Galleria Vittorio Emanuele di Milano

La tradizione vuole che ruotare su se stessi per tre volte rimanendo con il tallone del piede destro in corrispondenza dei genitali del toro ritratto nello stemma della città di Torino nel pavimento dell’Ottagono della Galleria, in realtà porti bene. Per questo motivo l’immagine del toro si usura con grande facilità e si deve procedere con parecchia frequenza a ripristinarlo.

Una piccola curiosità che riguarda tutti gli esercizi commerciali presenti all’interno della Galleria Vittorio Emanuele II, che devono attenersi ad uno stile ben particolare. Le vetrine, infatti, devono avere delle insegne con scritte in oro su sfondo nero. Si tratta di una regola molto ferrea alla quale devono sottostare proprio tutti gli esercizi commerciali presenti all’interno della Galleria Vittorio Emanuele II per mantenere uno stile uniforme e sempre molto elegante.

Galleria-Vittorio-Emanuele-II-60742
Galleria Vittorio Emanuele II – Milano