Data e durata:
August 202215 giorni
Tipologia di vacanza:
Mare
Alloggio:
Appartamento
Persone:
2
Costo a persona:
500€
Mezzi di trasporto:
Auto, Aereo, Treno, Traghetto

Sant’Agata di Militello

Atterrata all’aeroporto di Palermo ho preso un treno che mi portasse a Sant’Agata di Militello. Da lì mi sono recata all’appartamento privato (famigliare). Nei giorni seguenti ho fatto vari spostamenti: Capo d’Orlando che dista circa 30 minuti in macchina (si può raggiungere anche con il treno); Cefalù che dista circa 50 minuti con il treno; e infine ho raggiunto i laghetti di Marinello che distano circa 50 minuti.

Tramonto di Sant’Agata di Militello

Dai laghetti di Marinello bisognerà prendere una “navetta” perchè non sono raggiungibili a piedi o con altri mezzi. Per le città ci sono molto cose da osservare, monumenti, edifici, portici. Molti paesini che non ho visitato sono molto interessanti da varie recesioni che ho letto e da varie foto che ho visto, spero di poterci tornare presto e di fare pure quelle di tappe.

Il cibo è ottimo, in qualsiasi parte tu vada è sempre buono. I nonni e le nonne sono sempre accoglienti. Un po’ meno lo sono gli stranieri che, a mio parere, sono molto sgarbati e scurrili. L’affetto e l’amore che ti lasciano le prsone sicialiane sono infiniti.

Per il ritorno ho preso un treno, che poi si è “diviso” ed è salito sul traghetto per oltre passare lo stretto di Messina.

Cosa mi è piaciuto

Il centro di ogni città è sempre meraviglioso, regala delle emozioni. Le persone sono ottime. Cordialità e ospitalità sono le parole chiave delle persone siciliane. Mi sono innamorata dei tramonti, dei paesini e degli anziani che ti raccontano la loro storia. Non puoi andare via dalla Sicilia senza comprare almeno un barattolino di crema di pistacchio.

Cosa non mi è piaciuto

In realtà non c’è nulla che non mi sia piaciuto, se non che sia passato molto velocemente il tempo. Se non che le stradine sono strettissime (con la macchina si ha un po’ di fatica). Sempre per le strade, per chi non ha voglia di faticare o camminare, molte di esse sono spesso in salita.

Ludovica Nanni

I consigli di Ludovica Nanni

Consiglio assolutamente di visitare più mare possibili, sono tutti stupendi; e se si ha la possibilità di vedere qualche alba o qualche tramonto. Sono visioni che non ti scorderai mai. Sconsiglio di fare tappe nelle varie città molto brevi, perché, non sembra, però le salite stancano molto. Cefalù di sera è spettacolare.

Voto al viaggio
Lo consiglierei? Si