La Cattedrale di Santa Maria Assunta di Napoli (o più semplicemente duomo di Napoli) è una delle chiese più grandi ed importanti della città. L’edificio attuale ospita al suo interno la Basilica di Santa Restituta e il Battistero di San Giovanni in Fonte, edifici paleocristiani del IV secolo inglobati all’interno del duomo quando, nell’VIII secolo, cominciarono i lavori di costruzione della Cattedrale di Santa Maria Assunta e altre strutture preesistenti vennero demolite. Mentre la prima parte dei lavori fu affidata ad architetti francesi, per la seconda vennero chiamati architetti locali, che completarono i lavori nel 1313; l’anno dopo, la Cattedrale fu dedicata all’Assunta, per essere poi solennemente consacrata nel 1644.

Durante due grandi terremoti – il primo nel 1349, il secondo a metà del XV secolo – crollarono prima il campanile e parte della facciata, poi parti della navata. Nel corso dei secoli, la Cattedrale è stata oggetto di numerosi restauri, modifiche ed aggiunte che l’hanno trasformata in ciò che ancora oggi possiamo ammirare; in particolare, risale al 1526 la costruzione della Reale cappella del tesoro di San Gennaro e all’800 la ricostruzione della della facciata in stile neogotico. Gli ultimi importanti restauri, resi necessari dai bombardamenti alleati durante il secondo conflitto mondiale, risalgono invece agli anni tra il 1969 e il 1972 e, l’ultimissimo, al 1999.

duomo-napoli
Il Duomo di Napoli

Descrizione

All’esterno, la Cattedrale di Santa Maria Assunta presenta una facciata neogotica che è andata a sostituire quella gotica realizzata a metà del XV secolo e che aveva coperto quella originaria; i basamenti delle due torri campanarie mai realizzate sono posti ai due lati, e i tre portali gotici e le tre cuspidi (ornate da sculture in marmo) sono posizionati in corrispondenza delle tre navate centrali. Cinque finestre in stile gotico fungono da punti di luce per illuminare l’interno dell’edificio.

L’interno della Cattedrale di Santa Maria Assunta, con pianta a croce latina, presenta tre navate con numerose cappelle laterali e divise tra loro da pilastri che sorreggono archi ogivali e in cui sono incorporati resti di antiche colonne romane. Mentre il transetto – rialzato rispetto alle navate – è il frutto di importanti modifiche del XIX secolo, l’abside e le sue decorazioni risalgono a lavori di restauro e ricostruzione compiuti tra il ‘500 e il ‘700. Meravigliosi organi a canne completano l’interno della struttura, che oggi si presenta a noi in un mix di stili che vanno dal classico, al gotico, al neogotico, al barocco.

duomo-napoli-interno
I meravigliosi interni della Cattedrale

Come arrivare

A piedi

Arrivando a Napoli in treno e scendendo alla stazione centrale della città, è possibile raggiungere la Cattedrale di Santa Maria Assunta in una ventina di minuti a piedi. Dal piazzale della stazione prendere Piazza Garibaldi e continuare sulla stessa per circa 450 metri, per poi proseguire su via Alessandro Poerio. Svoltare quindi  a sinistra in Vico VII Duchesca e seguire sempre questa strada fino ad imboccare via Francesco Saverio Siniscalchi; girare a destra in via Concezio Muzy, a sinistra in via del Tribunali ed infine a destra in via Duomo.

In autobus

Dal piazzale esterno della stazione di Napoli Centrale raggiungere Piazza Garibaldi-Stazionamento, a poco più di 300 metri. Da qui prendere l’autobus R2 in direzione San Carlo-Galleria Umberto I e proseguire fino alla fermata Umberto I-Duomo (distanza da percorrere: 3 fermate). Da qui raggiunge la Cattedrale di Santa Maria Assunta a piedi, in circa 5-10 minuti.

In metropolitana

Dalla stazione centrale di Napoli raggiungere Piazza Garibaldi per prendere la linea metropolitana L2 verso Pozzuoli. Scendere quindi alla prima fermata (‘Cavour’) e da qui proseguire a piedi per circa 5 minuti fino ad arrivare alla Cattedrale di Santa Maria Assunta, in via Duomo.

In auto

La cattedrale di Santa Maria Assunta è raggiungibile anche in auto. In particolare, arrivando dalla zona della stazione ferroviaria Napoli Centrale, proseguire in direzione nordovest verso Piazza Garibaldi e, raggiunta la piazza, svoltare leggermente a destra in Corso Umberto I; alla Piazza Nicola Amore prendere la prima uscita e imboccare via Duomo; proseguire fino a raggiungere la chiesa.

La facciata del Duomo di Napoli
La facciata del Duomo di Napoli

Orari e prezzi

La Cattedrale di Santa Maria Assunta è visitabile dal lunedì al sabato dalle ore 8.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 19.30, mentre la domenica e i giorni festivi dalle ore 8.00 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 19.30; gli orari di apertura e di visita, tuttavia, possono essere variabili e consigliamo quindi di controllare sempre eventuali aggiornamenti prima di recarvisi in visita. Per gli orari di visita della Cappella Minutolo e del Battistero di Santa Restituta rivolgersi in sagrestia.

L’ingresso al Duomo è libero, mentre per visitare Santa Restituta la tariffa è di 1,50€ a persona.

Contatti

Telefono: 081-449097
Indirizzo: Via Duomo 147, Napoli