Il battistero degli Ariani è una costruzione risalente alla prima metà del VI secolo ed innalzata per volere del sovrano ostrogoto Teodorico. Quest’edifico, situato in centro a Ravenna, è stato inserito nella lista dei siti italiani patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel 1996.

Il battistero degli Ariani sorse in virtù dell’idea dell’imperatore Teodorico di far convivere pacificamente i goti di culto ariano ed i latini di culto cristiano-ortodosso, mantenendo separate le due correnti in quartieri distinti della città.

Accanto alla chiesa dello Spirito Santo egli fece quindi costruire un battistero detto “degli Ariani” per distinguerlo dal battistero ortodosso Neoniano, il cui completamento è datato attorno alla prima metà del VI secolo. Si tratta dell’unico battistero costruito appositamente per la pratica del culto ariano in Italia.

Descrizione

Il battistero degli Ariani venne costruito in laterizio, risulta interrato per 230 centimetri circa e presenta una pianta ottagonale. Lungo il suo perimetro è presente un deambulatorio e vanta un’absidiola nel registro inferiore, rivolta ad Oriente, mentre in quello superiore sono presenti finestre ad arco.

Il battistero degli Ariani visto dall'esterno
Il battistero degli Ariani visto dall’esterno

L’interno della struttura è sobrio e spoglio, e la sua cupola è decorata da mosaici consistenti in due registri circolari. Al centro del ciclo musivo si trova la rappresentazione del Battesimo di Cristo, mentre nel registro esterno vi sono il trono vuoto dell’etimasia e dodici apostoli divisi l’uno dall’altro mediante piccole palme.

Peculiare è lo sfondo a foglia d’oro, tipico di tutta la cultura mediterranea dell’epoca, che richiama a rappresentazioni simboliche di luce ultraterrena. I mosaici differiscono molto dallo stile utilizzato per le decorazioni del battistero Neoniano, ed il loro tema sembra vertere sulla rimarcazione delle differenze tra il culto ariano e quello cattolico: Cristo che va verso Oriente anziché verso Occidente, ed il trono dell’etimasia che potrebbe puntare a simboleggiare la natura carnale di Cristo stesso, più che la sua seconda venuta.

Battistero degli Ariani
Mosaici sulla cupola del battistero

Come arrivare

Per arrivare al battistero degli Ariani dalla stazione ferroviaria di Ravenna imboccare Viale Farini, svoltare a destra in piazza Goffredo Mameli e poi alla prima a sinistra, per via Beatrice Alighieri, fino a trovare le indicazioni per la basilica dello Spirito Santo. Da lì proseguire a piedi lungo la via che porta alla basilica ed al battistero, distanti circa una cinquantina di metri.

La fermata degli autobus più vicina è la fermata di Via di Roma Ghiselli, servita dalle linee 2, 3, 5, 18 e 90.

Orari e tariffe

Il battistero degli Ariani è aperto tutti i giorni dalle 8:30 alle 16:30, e l’ingresso alla struttura è completamente gratuito.

Contatti

Indirizzo: Vicolo Degli Ariani, 1 Ravenna
Telefono: 0544 543711